Топ-100

ⓘ L'enciclopedia libera. Lo sapevi che? pagina 673




                                               

Riforma di misure e pesi nel Ducato di Milano (1604)

La riforma di misure e pesi fu introdotta al fine di ottenere luniforità delle unità di misura e di peso nei territori dello Stato. Alcune fonti indicano che la riforma fu iniziata nel 1597 dal governatore Juan Fernández de Velasco. A causa sia d ...

                                               

Riforma delle unità di lunghezza nel Ducato di Milano (1781)

La riforma delle unità di lunghezza fu realizzata attraverso studi di Cesare Beccaria, coadiuvato da Paolo Frisi e dal fratello Annibale Beccaria, per unificare il braccio in uso nei territori dello Stato. Il sistema mantenne le suddivisioni duod ...

                                               

Riforma di misure e pesi nel Ducato di Savoia

La riforma di misure e pesi fu realizzata al fine di ottenere luniforità delle unità di misura e di peso nei territori "di qua da Monti" nel Ducato di Savoia. La riforma interessò 610 comuni con labolizione di numerose unità di misura locali: com ...

                                               

Riforme di misure e pesi nel Granducato di Toscana (1781-1782)

Con tre editti fu progressivamente reso obbligatorio nel Granducato di Toscana luso delle unità di misura di Firenze. Nonostante la loro abrogazione, alcune unità locali risultavano ancora in uso nella seconda metà dellOttocento e furono riportat ...

                                               

Misure e pesi in Lombardia fino al XVI secolo

Secondo gli scritti di Angelo Mazzi, nel secolo XI a Milano vennero adottate unità di misura derivate da quelle romane e longobarde: pesi - libbra romana superfici - unità di misura derivate dal piede longobardo capacità per aridi - il moggio lon ...

                                               

Moggio nolano

                                               

Riforma di misure e pesi nel Regno di Sardegna (1818)

Con la restaurazione nel Regno di Sardegna si tornò alle unità di misura in uso prima dellintroduzione del sistema metrico decimale. Nel 1816 la Regia Camera dei Conti inviò una richiesta allAccademia delle Scienze di Torino per avere indicazioni ...

                                               

Rubbi

Rubbi o rubbio era, negli antichi Stati pontifici, ununità di misura di superficie agraria, pari a 184.8 acri; è stata anche unantica unità di misura di capacità per aridi, usata nellItalia Centrale, con valori variabili da città a città. Il term ...

                                               

Misure e pesi in Sicilia fino al XVI secolo

Nel 1509 Ferdinando II, a causa dei numerosi abusi dovuti a quanti pretendevano di avere privilegi o consuetudini diverse, ordinò losservanza di quanto stabilito nel capitolo XXV di Alfonso I del 1433. Con norma del 27 luglio 1529, emanata dal vi ...

                                               

Riforma di misure e pesi in Sicilia (1601)

Il 18 giugno 1582 fu sottoposta a Filippo di Sicilia una richiesta per lunificazione dei pesi e delle misure in Sicilia. Solo nel 1601, diciannove anni dopo, venne emanato latto con cui si indicavano le uniche unità da utilizzare nellintera Sicil ...

                                               

Riforma di misure e pesi in Sicilia (1809)

Il 10 luglio 1806 Ferdinando III di Sicilia approvò la richiesta del parlamento per la riforma dei pesi e delle misure in Sicilia. Con dispaccio del 19 febbraio 1808 lincarico della riforma fu assegnato a Giuseppe Piazzi che insieme a Domenico Ma ...

                                               

Riforma di misure e pesi in Sicilia Citeriore (1840)

Con legge n. 6048 del 6 aprile 1840 fu approvata lunificazione delle unità di misura nei territori di qua dal Faro, cioè la parte peninsulare del Regno delle Due Sicilie. Le norme entrarono in vigore dal 1º gennaio 1841 per lamministrazione e dal ...

                                               

Misure e pesi in Toscana fino al XVI secolo

Dal Costituto, contenente le norme comunali tra la fine del XIII e linizio del XIV secolo, si ricavano alcune indicazioni sulle unità di misura dellepoca. Misure di lunghezza Per i commerci era stabilito il passetto, pari a due braccia, da segnar ...

                                               

Unità di misura dellantica Grecia

Si elencano le principali unità di misura in uso nellantica Grecia, soprattutto ad Atene. I valori di queste unità variavano infatti a seconda delle regioni greche e a seconda dellepoca; i rapporti fra queste misure, tuttavia, rimanevano generalm ...

                                               

Anfora

L anfora è un vaso di terracotta a due manici, definiti anse, di forma affusolata o globulare utilizzato nellantichità per il trasporto di derrate alimentari liquide o semiliquide, come vino, olio, salse di pesce, conserve di frutta, miele, ecc. ...

                                               

Arura

Arura è una parola omerica il cui significato originale era "terra arabile", derivato dal verbo "ἀρόω", "arare". In particolare, Omero utilizza questo termine nel monologo di Achille, che descrive in questo modo la sua condizione di disperazione ...

                                               

Chalkus

1 mina = 100 dracme 1 talento = 60 mine 1 obolo = 8 chalkus 1 dracma = 6 oboli 1 statere = 2 dracme Lobolo è la unità di misura più piccola che veniva talvolta ulteriormente divisa in ottavi: ogni ottavo era appunto un chalkus.

                                               

Chenice

Una chenice era una unità di misura di capacità per aridi in uso nellantica Grecia, poteva variare a seconda della località. La Chenice attica corrispondeva a 1.08 litri; La chenice egizia, differente da quella attica, corrisponde a 1/40 dellarta ...

                                               

Ciato

Il ciato era unantica unità di misura di capacità sia per i liquidi che per i solidi, il cui valore assoluto variava da una località allaltra ma che si può approssimare in circa 0.046 litri. Queste le proporzioni tra le varie unità di misura dei ...

                                               

Cotile (unità di misura)

Il cotile era unantica unità di misura di capacità sia per i liquidi che per i solidi, il cui valore assoluto variava da una località allaltra da 0.21 litri a 0.33 litri. Nel sistema attico di Solone corrispondeva 0.27 litri.

                                               

Medimno

Il medimno era una unità di misura di capacità per gli aridi, il cui valore assoluto variava da una località allaltra, come peraltro si verificava per tutte le unità di misura del mondo antico. Il medimno era una unità di misura utilizzata da Sol ...

                                               

Metreta

La metreta, chiamata talora "anfora greca", era unantica unità di misura di capacità per i liquidi, che nel sistema attico di Solone corrispondeva a 144 cotili κοτύλαι o cotile 38.88 litri.

                                               

Mina (peso)

Mina è unantica moneta greca. Era inizialmente ununità di misura orientale. Esistevano sia la mina babilonese che la mina ebraica. Una mina ebraica era costituita da 50 sicli. Il talento era costituito da 60 mine. Il peso era tra i 500 e gli 800 ...

                                               

Obolo

Sei oboli valevano una Dracma una dracma era un pugno di sei spiedi. 6000 Dracme erano equivalenti ad un talento attico. Inizialmente lobolo era battuto su monete dargento. Più tardi fu battuto su monete di rame. Esiste una moneta di Metaponto su ...

                                               

Orgyia

L orgyia era ununità di misura di lunghezza in uso nellantica Grecia e nellantico Egitto equivalente a circa 177.6 centimetri, pari a due braccia distese. Come quasi tutte le unità di misura antiche faceva riferimento alle misure "standard" del c ...

                                               

Pletro

Pletro era ununità di misura usata nellantica Grecia, uguale a 100 piedi greci. Era la larghezza di una tipica pista di corsa e fu usata come misura del lato di un quadrato che costituiva la zona di combattimento delle competizioni di lotta greca ...

                                               

Pous

Il pous in greco antico: ποῦς o piede greco era una misura di lunghezza dellantica Grecia. Aveva diversi valori variando in base alla città e al periodo storico. 100 pous formavano un pletro, 600 pous costituivano uno stadio e 5 000 facevano un m ...

                                               

Pritania

La Pritanìa era sia il periodo di tempo durante il quale i cinquanta pritani di ogni tribù ateniese esercitavano il potere, sia lorgano collegiale preposto al vertice dello Stato come organizzatore delle sedute della Boulè e dellEcclesia.

                                               

Stadio (unità di misura)

Lo stadio era, nellantica Grecia, ununità di misura di lunghezza pari a seicento piedi, tradizionalmente stabilita da Ercole quando misurò lo Stadio di Pisa.

                                               

Talento (peso)

Un talento era unantica unità di misura della massa. Era un peso di riferimento per il commercio, nonché una misura di valore pari alla corrispondente quantità di metallo prezioso. Si parla del talento nellIliade, quando Achille dà mezzo talento ...

                                               

Talento attico

Il talento attico, anche noto come talento ateniese o talento greco, era unantica unità di massa equivalente a 26 kg, nonché ununità di valore uguale ad analoga quantità di argento puro. Un talento era originariamente destinato ad essere la massa ...

                                               

Unità di misura romane

Il piede romano è definito come 16/28 del cubito di Nippur. Il valore teorico del cubito di Nippur è esattamente 518 616 micrometri, di conseguenza il piede dei romani è di 296 352 µm ≤ 29.64 cm. "Dalla misura degli edifici si era ricavato che il ...

                                               

Actus (unità di misura)

In particolare si avevano: l actus minimus: 120×4 piedi 35.5×1.2 metri; l actus duplicatus: 240×120 piedi 71×35.5 metri. l actus quadratus o acnua, agnua: 120×120 piedi 35.5×35.5 metri; Queste misure erano utilizzate soprattutto nellambito delle ...

                                               

Culleo

Il culleo era una unità di misura usata anticamente nella penisola italica. Si trattava di un sacco di cuoio con una capacità approssimativa di 20 anfore 525.3 litri, che a loro volta misuravano 26.265 litri. Nella vita quotidiana dellantica Roma ...

                                               

Heredium

Lheredium corrispondeva al doppio di uno iugero e perciò corrispondeva a 5 039.8 m² circa mezzo ettaro. Queste terre, secondo la tradizione, vennero distribuite alle famiglie che contribuirono alla fondazione di Roma da parte di Romolo stesso, ch ...

                                               

Iugero

Lo iugero equivaleva allarea di terreno che era possibile arare in una giornata di lavoro con una coppia di buoi aggiogati di qui letimologia da "iugum", cioè "giogo". Lo iugero corrispondeva così a circa un quarto di ettaro, più precisamente a 2 ...

                                               

Libbra

La libbra è ununità di misura di massa di origine romana. Il nome deriva dal latino libra. La libbra ha avuto valori differenti in diversi paesi ed epoche; attualmente è in uso nel Regno Unito e in altri paesi anglosassoni la libbra inglese pound ...

                                               

Moggio (unità di misura)

Il termine moggio deriva etimologicamente dal latino mòdius il quale, venendo da modus cioè "misura", vuol dire proprio "unità di misura", ed era usato per la misurazione del grano, ma più spesso come unità di misura del volume corrispondeva a ci ...

                                               

Oncia (unità di misura)

Storicamente l oncia è un sottomultiplo dellunità di misura principale normalmente adottata, tanto che, nelluso comune della lingua italiana, lespressione "unoncia" è sinonimo di "piccola quantità". Principalmente il termine indica lunità di misu ...

                                               

Passo (unità di lunghezza)

Il passo è unantica unità di lunghezza romana. Essa corrisponde allincirca alla distanza percorsa con un "passo semplice" o, più comunemente, due "passo doppio": il "passo doppio" in latino passus corrispondeva a 5 piedi, cioè poco meno di 150 ce ...

                                               

Piede romano

Deriva dal piede greco-attico. Gli studiosi non concordano sullesatta lunghezza del piede, ma è comunemente accettata la lunghezza di 29.6 cm. Prima della sua adozione, in Italia era comunemente utilizzato il pes oscus o italicus di lunghezza par ...

                                               

Quinaria

La quinaria era ununità di misura della portata di un acquedotto utilizzata nellantica Roma. Una quinaria corrisponde a circa 41.5 m³ in 24 ore, cioè a circa 0.48 litri al secondo. Nella menzione della portata di un acquedotto gli antichi danno i ...

                                               

Scrupolo

Lo scrupolo era un piccolo sasso e indicava un peso di 1/24 di oncia, e per estensione, 1/24 di altre misure. Metaforicamente la scrupolo era qualcosa di simile a un sassolino pungente. una misura del terreno pari 1/288 di iugerum circa 8.70 m². ...

                                               

Sestante (moneta)

Il Sestante era una moneta di bronzo di Roma antica emessa durante la Repubblica romana. La moneta valeva un sesto dellasse cioè 2 once. Il tipo più comune per il sestante era Mercurio e due globuli, che indicano appunto le due once, al dritto e ...

                                               

Aršin

Aršin è in nome di unantica unità di misura di lunghezza usata nellImpero russo, nei Balcani e nellimpero ottomano prima dellintroduzione del sistema metrico decimale.

                                               

Desjatina

La desjatina era una unità di superficie russa, nota a partire dalla fine del XV secolo. Dal 1753 il suo valore fu fissato in 2.400 saženi quadrati, pari a circa 1.0925 ettari. Tra il XVIII e linizio del XX secolo ne venivano tuttavia utilizzate ...

                                               

Pud

il pud è unantica unità di misura russa pari a 40 libbre, ossia 16.3805 kg. È stata abolita nel 1924 dallUnione sovietica insieme ad altre unità di misura obsolete russe. Il termine è rimasto in uso in alcune circostanze. In ambito ginnico, ad es ...

                                               

Sažen

La sažen è unantica e non più utilizzata unità di misura di lunghezza dellimpero russo. Così come definita nel decreto dello zar Nicola I dell11 ottobre 1835, equivale a 2.1336 metri. In precedenza la misura della sažen variava localmente. Fu abo ...

                                               

Versta

Una versta è unantica e ormai desueta unità di misura dellimpero russo. La lunghezza di una versta è di 500 sažen, pari a 1066.52 metri. La meževaya versta межева́я верста́, versta di confine, è lunga il doppio di una normale versta ed era utiliz ...

                                               

Zolotnik

Uno zolotnik o solotnick fu una piccola unità di misura del peso russa, pari a 0.1505 once avoirdupois, o 4.2658 grammi, o circa 65.83 grani. Utilizzato dal X al XX secolo, il suo nome deriva dalla parola russa zoloto, che significa oro, ed è cor ...