Топ-100

ⓘ L'enciclopedia libera. Lo sapevi che? pagina 748




                                               

Potenziale idrico

Il potenziale idrico, in agronomia e pedologia, è un parametro differenziale che misura lenergia potenziale che ha lacqua presente nel suolo, in riferimento alle condizioni dellacqua libera. Questo parametro è impiegato per quantificare il lavoro ...

                                               

Pozzo a gradini

I pozzi a gradini, chiamati anche kalyani o pushkarani, bawdi o baoli, barav o vaav, sono pozzi o laghetti in cui lacqua può essere raggiunta scendendo una scalinata. Possono essere coperti e protetti e sono spesso di rilievo architettonico. Poss ...

                                               

Sensore di pioggia

Un sensore di pioggia, chiamato anche interruttore di pioggia è un dispositivo di commutazione attivato dalla pioggia. Ci sono due principali usi per il sensore di pioggia. Il primo è per il risparmio dellacqua: il sensore è collegato ad un siste ...

                                               

Sistema di irrigazione del Dujiangyan

Il sistema di irrigazione del Dujiangyan è uno storico sistema per lirrigazione e il controllo delle inondazioni costruito in Cina intorno al 250 a.C. Questopera, realizzata dal Governatore dello stato di Shu Li Bing e dal figlio, si trova 56 chi ...

                                               

Stupa di ghiaccio

Lo stupa di ghiaccio è una particolare tecnica per creare dei ghiacciai artificiali, allo scopo di combattere la scarsità dacqua dellarea himalayana. Questi coni di ghiaccio permettono di immagazzinare lacqua di fusione, proveniente dai nevai for ...

                                               

Subirrigazione

La subirrigazione è un tipo di irrigazione dove lacqua viene distribuita attraverso tubazioni sotterranee. In questo tipo di irrigazione, lacqua circola in pressione nei tubi, fuoriesce attraverso apposite aperture e risale nel terreno per infilt ...

                                               

Tensione matriciale

Per tensione matriciale si intende la pressione negativa che il terreno esercita sullacqua in virtù delle forze di coesione generate dalla matrice solida. La tensione matriciale si identifica anche con la suzione che le piante devono esercitare p ...

                                               

Aratura

L aratura è una tecnica di lavorazione del terreno che si prefigge lo scopo di creare un ambiente fisico ospitale per le piante coltivate. È eseguita in genere con l aratro tipico a vomere e versoio, strumento che pratica il taglio e il rovesciam ...

                                               

Aratura con aratro a dischi

L aratura con aratro a dischi è una lavorazione del terreno eseguita con un attrezzo rimescolatore alternativo allaratro a vomere e versoio, concepita negli Stati Uniti e adottata in contesti particolari anche in Italia.

                                               

Calendario del vangatore

Il Calendario del vangatore è unopera dello scrittore ed economista fiorentino Marco Lastri, pubblicata nel 1793. Il titolo completo è Calendario del vangatore nel quale restano descritte le faccende mensuali del vangatore scritto dal proposto La ...

                                               

Dissodamento

Il dissodamento è una lavorazione straordinaria eseguita su un terreno naturale che non è mai stato interessato da usi agricoli oppure su un terreno rimasto incolto per molti anni. Questa lavorazione, piuttosto profonda, si esegue una sola volta ...

                                               

Erpicatura

L erpicatura in agricoltura è una lavorazione del terreno complementare eseguita come lavoro di rifinitura prima della semina. Consiste nello spianare e sminuzzare il terreno smosso dallaratro, per mezzo appunto dellerpice.

                                               

Estirpatura

L estirpatura è una lavorazione del terreno complementare che tradizionalmente si colloca fra laratura e lerpicatura per la preparazione del letto di semina.

                                               

Fresatura (agricoltura)

La fresatura, in agricoltura, è una lavorazione del terreno eseguita da organi discissori rotativi che provocano lo sminuzzamento e il rimescolamento degli strati superficiali.

                                               

Inerbimento

L inerbimento è una tecnica di gestione del suolo a basso impatto ambientale adottata per il controllo delle piante infestanti nellinterfila degli arboreti da frutto.

                                               

Lavorazione a due strati

La lavorazione a due strati è una delle lavorazioni principali che combina un lavoro di discissura più profondo e un lavoro di aratura più superficiale. Questi due lavori possono essere eseguiti in contemporanea o separatamente. Nella lavorazione ...

                                               

Lavorazione del terreno

Le lavorazioni del terreno, in agronomia, sono interventi praticati dalluomo con lausilio di utensili o macchine allo scopo di creare un ambiente fisico ospitale per le piante agrarie.

                                               

Minimum tillage

Il minimum tillage, o minima lavorazione, in agronomia, è unespressione generica che indica alcune tecniche di gestione del suolo basate sulladozione di lavorazioni che preparano il letto di semina con il minor numero di passaggi. A causa delle d ...

                                               

Rincalzatura

Tradizionalmente la rincalzatura si eseguiva con la zappa rimuovendo il terreno dallinterfila e addossandolo sul piede delle piante. Con lavvento della meccanizzazione agraria loperazione si esegue meccanicamente impiegando appositi attrezzi rove ...

                                               

Ripuntatura

La ripuntatura o scarificatura o rippatura, in agricoltura, è una lavorazione che prevede la lavorazione del terreno compatto mediante una serie di tagli verticali, che a seconda delle caratteristiche meccaniche del suolo possono o meno produrre ...

                                               

Rullatura (agricoltura)

La rullatura è una lavorazione del terreno eseguita in genere come lavoro complementare prima, dopo o contemporaneamente alla semina. Più raramente si utilizza come lavoro di coltivazione dopo lemergenza.

                                               

Sarchiatura

La sarchiatura è una lavorazione del terreno che consiste nellandare a formare delle cunette addosso alle radici delle piante coltivate in modo da formare una pendenza per garantire una buona irrigazione e coprire adeguatamente le radici e la bas ...

                                               

Scasso

Lo scasso in agricoltura è una lavorazione profonda del terreno che ha carattere di straordinarietà in quanto si esegue prima dellimpianto degli arboreti. La profondità della lavorazione è in genere di 80-120 cm, ma eccezionalmente può arrivare f ...

                                               

Sod seeding

Il sod seeding, noto anche con altre denominazioni, è una tecnica agronomica conservativa di gestione del suolo che prevede la non lavorazione del terreno inerbito con coltivazioni erbacee allo scopo di mantenere una fertilità fisica paragonabile ...

                                               

Solco

Il solco è unapertura lunga e stretta, più o meno diritta e profonda, prodotta nel terreno con attrezzi, ad esempio laratro, mono o bi-vomere, o dallacqua per il fenomeno dellerosione. Lo scopo primario del solco, fin dalla storia dellagricoltura ...

                                               

Spianamento della superficie

Lo spianamento della superficie in agronomia è una lavorazione del terreno finalizzata a rendere più regolare la superficie di un terreno agrario, appena destinato ad usi agricoli, oppure la superficie di un terreno già lavorato, prima della semi ...

                                               

Spietramento

Lo spietramento è una lavorazione del terreno di carattere straordinario, eseguita sempre in fase di preparazione di un terreno naturale ad usi agricoli. Rientra a tutti gli effetti come opera di miglioramento fondiario.

                                               

Trinciatura dei residui colturali

La trinciatura dei residui colturali è unoperazione colturale che consiste nello sminuzzamento meccanico, eseguito con apposite macchine trinciatrici, di stoppie, residui di potatura, vegetazione infestante e di qualsiasi altro materiale organico ...

                                               

Vangatura

La vangatura può essere considerata come la lavorazione manuale tradizionale per la preparazione su piccole superfici, in orticoltura e in giardinaggio prima della semina o del trapianto. Questa operazione assume pertanto il ruolo di una lavorazi ...

                                               

Archegonio

L archegonio, dal greco antico ἀρχή e γόνος, è una struttura multicellulare o organo della fase gametofita di alcune piante; questa fase produce e contiene lovulo o gamete femminile. Il corrispondente organo maschile è chiamato anteridio. Larcheg ...

                                               

Autoincompatibilità

L autoincompatibilità è lincapacità di una pianta ermafrodita di produrre semi tramite autoimpollinazione, sebbene vi siano presenti i gameti. È una strategia riproduttiva per promuovere la fecondazione tra individui che non sono relazionati e, p ...

                                               

Indexaggio arboreo

L indexaggio arboreo, o biologico, è una particolare tecnica che permette di valutare, soprattutto in ambito vivaistico - viticolo, la sanità degli individui con cui si lavora, usando a varietà indicatrici sensibili. Si usa soprattutto in viticol ...

                                               

Macrospora

In botanica le megaspore o macrospore sono un tipo di spore femminili presenti nelle piante eterospore. Questi tipi di piante hanno due tipi di spore, megaspore e microspore. Parlando in senso generale, la megaspora germina in un gametofito femmi ...

                                               

Margotta

La margotta è una tecnica di moltiplicazione agamica delle piante utilizzata in alternativa alla talea ma non solo, e consiste nel far radicare un ramo ancora collegato alla pianta madre.

                                               

Microspora

In biologia, le microspore sono le spore maschili degli sporofiti che, nelle angiosperme e gimnosperme, formano un tubo pollinico atto a fecondare la macrospora. I microsporofiti sono formati nel microsporofilo che si trova nello stame delle angi ...

                                               

Nesto

Il nesto o marza, è una porzione di ramo provvista di una o più gemme, e rappresenta il "gentile" o oggetto, o epibionte da innestare sul portainnesto o soggetto, o ipobionte. Le marze devono essere prelevate a fine inverno, prima della ripresa v ...

                                               

Partenocarpia

La partenocarpia è una forma di sviluppo dei frutti in assenza della fecondazione, per cui essi risultano essere privi di semi. La partenocarpia non è un fenomeno diffuso poiché, se lo scopo del frutto è quello di permettere la riproduzione della ...

                                               

Portinnesto

Il portinnesto o portainnesto o soggetto o ipobionte è la parte inferiore di una pianta moltiplicata con la tecnica dellinnesto. Una pianta innestata è un albero, un arbusto o, meno frequentemente, una pianta erbacea, ottenuta dallunione di due o ...

                                               

Propaggine

In agraria, il termine propaggine indica il ramo che viene piegato e interrato per la moltiplicazione per propagazione, detta anche propagginazione, di una pianta. Viene anche utilizzato come sinonimo di tale attività, ad esempio, in frasi come: ...

                                               

Propagulo

In biologia il propagulo, anche detto propagolo, è un elemento di organismi quali le piante, i funghi, o i batteri, capace di svilupparsi separatamente per dare vita a un nuovo organismo identico a quello da cui deriva. Esso rappresenta quindi il ...

                                               

Rotolacampo

Con il termine rotolacampo si indica la formazione vegetale caratteristica di alcune specie di piante che, giunte a maturità, si staccano dalle proprie radici e rotolano sospinte dal vento, processo che permette alla pianta di diffondere i propri ...

                                               

Semenzaio

Un semenzaio è, nel giardinaggio, un vero e proprio vivaio delle sementi dove vengono fatti sviluppare i semi di tutti i tipi di piante. A differenza della serra, il semenzaio è riscaldato naturalmente dalla luce solare. Può essere composto da un ...

                                               

Talea

La talea è il frammento di una pianta appositamente tagliato e sistemato nel terreno o nellacqua per rigenerare le parti mancanti, dando così vita ad un nuovo esemplare. Il più delle volte si tratta di un rametto destinato a radicarsi. Si tratta ...

                                               

Agricoltura di precisione

L agricoltura di precisione è una strategia gestionale dellagricoltura che si avvale di moderne strumentazioni ed è mirata allesecuzione di interventi agronomici tenendo conto delle effettive esigenze colturali e delle caratteristiche biochimiche ...

                                               

Calibratura della frutta

La calibratura è un processo nella lavorazione della frutta, che ha lo scopo di garantire un determinato standard qualitativo per il cliente finale. Gli standard vengono definiti in base a criteri quali la colorazione esterna, la forma, la dimens ...

                                               

Cannone antigrandine

Il cannone antigrandine è un dispositivo che viene usato in agricoltura che permetterebbe alla grandine di non danneggiare le coltivazioni. Ha la stessa forma di un cannone normale, ma a cono rovesciato, e viene rivolto verso il cielo. Durante i ...

                                               

Potatura

La potatura consiste in una gamma di interventi atti a modificare il modo naturale di vegetare e di fruttificare di una pianta. Si tratta di interventi cesori, di modificazioni di posizione dei rami e di altri interventi quali trattamenti con fit ...

                                               

Capitozzatura

La capitozzatura, definita anche taglio a capitozzo, è una tecnica di potatura che consiste nel taglio dei rami sopra il punto di intersezione con il tronco o altro ramo principale, in modo che rimanga solo questultimo o una parte della chioma, d ...

                                               

Ceduo di olivo

Il termine di ceduazione o ceduo di olivo, nellambito dellolivicoltura, fa riferimento ad una variante della forma di allevamento libera a cespuglio dellolivo, proposta per abbattere i costi della potatura.

                                               

Cespuglio (potatura)

Questa forma di allevamento non adotta schemi geometrici ben delineati e asseconda il portamento basitono naturale della specie. Trattandosi di uno schema libero si può eseguire con diverse varianti che in comune hanno i criteri adottati nella po ...