Топ-100

ⓘ L'enciclopedia libera. Lo sapevi che? pagina 749




                                               

Analisi termica

L analisi termica consiste in una serie di tecniche analitiche il cui scopo è quello di studiare la variazione di una data proprietà fisica in funzione della temperatura. Più comunemente si tratta di misure riguardanti la diminuzione di massa in ...

                                               

Analisi dei gas svolti

L analisi dei gas svolti è essenzialmente una tecnica ifenata di analisi che accoppia lanalisi termica con altre metodiche strumentali quali la spettrometria di massa o la spettroscopia in trasformata di Fourier. I gas prodotti durante lanalisi t ...

                                               

Analisi meccanica dinamica

L analisi meccanica dinamica, nota anche come spettroscopia meccanica dinamica, è una tecnica di analisi termica utilizzata per lo studio delle proprietà viscoelastiche dei materiali. Viene realizzata applicando a un provino in esame una forza os ...

                                               

Analisi termica dielettrica

L analisi termica dielettrica, o analisi dielettrica, è una tecnica che utilizza un campo elettrico oscillante per misurare la variazione della permittività in funzione della temperatura. La metodica si basa sul riorientamento dei dipoli del mate ...

                                               

Analisi termica differenziale

L analisi termica differenziale è, assieme alla calorimetria differenziale a scansione, un metodo termico particolarmente indicato per studiare trasformazioni endotermiche ed esotermiche e transizioni accompagnate da variazioni di calore specific ...

                                               

Analisi termomeccanica

L analisi termomeccanica è un metodo di analisi termica in cui vengono misurati i cambiamenti dimensionali lineari o volumetrici in funzione della temperatura. Viene realizzata sottoponendo a sforzo il materiale oggetto di studio tramite lapplica ...

                                               

Calorimetria differenziale a scansione

La calorimetria differenziale a scansione, nota anche con la sigla DSC, è, insieme allanalisi termica differenziale, la principale tecnica di analisi termica utilizzabile per caratterizzare molti tipi di materiali tra cui polimeri, metalli e mate ...

                                               

Calorimetria isotermica di titolazione

La calorimetría isotermica di titolazione è una tecnica calorimetrica sperimentale, frequentemente usata negli studi di biochimica fisica e di farmacologia, che permette di determinare quantitativamente in maniera diretta lentalpia di unione di u ...

                                               

Riduzione a temperatura programmata

La riduzione a temperatura programmata è una tecnica utilizzata per la caratterizzazione chimica dei materiali solidi. Essa si basa sulla riduzione del solido, realizzata comunemente tramite un flusso didrogeno, variando contemporaneamente la tem ...

                                               

Termogravimetria

La termogravimetria o analisi termogravimetrica è una tecnica sperimentale di caratterizzazione dei materiali rientrante nella più ampia famiglia dellanalisi termica. La tecnica consiste nella misurazione continua nel tempo della variazione di ma ...

                                               

Cromatografia

La cromatografia è una tecnica di separazione dei componenti di un miscuglio basata sulla distribuzione dei suoi componenti tra due fasi, una stazionaria e una mobile che si muove lungo una direzione definita.

                                               

Colonna cromatografica

La colonna cromatografica è lo strumento principale usato nella tecnica della cromatografia. Si compone di due parti fondamentali: il supporto e limpaccamento. Il supporto consiste fondamentalmente nella colonna stessa, intesa in senso fisico ovv ...

                                               

Cromatografia a fluido supercritico

La cromatografia a fluido supercritico o cromatografia supercritica, comunemente indicata con la sigla SFC, dallinglese supercritical fluid chromatography, è un tipo di cromatografia nella quale la fase mobile è un fluido supercritico. Un fluido ...

                                               

Cromatografia a permeazione di gel

La cromatografia a permeazione di gel è una tecnica di separazione fisica utilizzata principalmente per lanalisi di materiali polimerici ad alto peso molecolare. La GPC è un particolare tipo di cromatografia di esclusione molecolare. Il termine g ...

                                               

Cromatografia a scambio ionico

La cromatografia a scambio ionico, o semplicemente cromatografia ionica, è il tipo di cromatografia che si basa sul principio di attrazione tra gli ioni di carica opposta. Molti composti organici, come ad esempio gli amminoacidi, possono avere pa ...

                                               

Cromatografia controcorrente

La cromatografia controcorrente è un tipo di cromatografia liquido-liquido che utilizza una fase stazionaria liquida che viene tenuta in posizione dalla forza centrifuga e viene utilizzata per separare, identificare e quantificare i componenti ch ...

                                               

Cromatografia di affinità

La cromatografia di affinità è una tecnica cromatografica che si basa sulle interazioni che si formano tra una sostanza ed il relativo ligando. Utilizzando una colonna, essa è schematizzabile in tre fasi: la prima consiste nellaggiunta della misc ...

                                               

Cromatografia di esclusione molecolare

La cromatografia di esclusione molecolare è un processo di analisi che si utilizza per separare sostanze organiche aventi elevati pesi molecolari, soprattutto proteine e macromolecole. Il concetto che sta alla base di questa separazione è molto s ...

                                               

Cromatografia di ripartizione

Si parla di cromatografia di ripartizione, quando la fase stazionaria è un liquido che impregna un solido granulare inerte, in cui le sostanze da separare si solubilizzano. Durante leluizione le molecole delle sostanze si dispongono ripartiscono ...

                                               

Cromatografia elettrocinetica micellare

La Cromatografia Elettrocinetica Micellare è una tecnica elettrocromatografica, generalmente su capillare, utilizzata per la separazione di molecole neutre. Infatti, con le normali tecniche elettroforetiche tali specie possono essere separate dal ...

                                               

Cromatografia liquida

La cromatografia liquida, spesso indicata con la sigla LC dallinglese liquid cromatography, è un insieme di tecniche analitiche e preparative. I vari tipi di cromatografia possono essere suddivisi infatti in: cromatografia liquida, gascromatograf ...

                                               

Cromatografia liquida a ultra alta prestazione

La cromatografia liquida a ultra alta prestazione è una recente implementazione che sfrutta lavanzamento tecnologico nella costruzione dei componenti strumentali tipici della classica HPLC, come la possibilità di produrre colonne contenenti una f ...

                                               

Cromatografia liquida ad alta prestazione

La cromatografia liquida ad alta prestazione, più semplicemente nota con lacronimo inglese HPLC è un tipo di cromatografia liquida che rappresenta levoluzione strumentale della cromatografia in fase liquida su colonna classica. Si tratta di una t ...

                                               

Cromatografia liquida-spettrometria di massa

La cromatografia liquida-spettrometria di massa, indicata con la sigla LC-MS o LC/MS è la tecnica analitica basata sullutilizzo della cromatografia liquida insieme alla spettrometria di massa. Il cromatografo separa i composti presenti nel campio ...

                                               

Cromatografia su carta

La cromatografia su carta è una delle più vecchie tecniche cromatografiche, ed è un sistema di separazione di una miscela omogenea; permise di effettuare efficacemente separazioni con mezzi economici. Sostanzialmente, si utilizza un foglio di car ...

                                               

Cromatografia su colonna

La cromatografia su colonna, nota anche come cromatografia liquido-solido o di adsorbimento o a fase normale è basata sullinterazione tra i siti attivi delladsorbente solido con i gruppi funzionali presenti nelle molecole del soluto da separare. ...

                                               

Cromatografia su strato sottile

La cromatografia su strato sottile o TLC, acronimo dellinglese Thin Layer Chromatography, è una tecnica cromatografica di semplice preparazione e rapida esecuzione; questo la rende particolarmente adatta per lesecuzione di valutazioni qualitative ...

                                               

Cromatografia su strato sottile ad alta prestazione

La cromatografia su strato sottile ad alta prestazione o HPTLC, acronimo dellinglese High Performance Thin Layer Chromatography, è una tecnica cromatografica che costituisce un perfezionamento ad alta prestazione della cromatografia su strato sot ...

                                               

Cromatogramma

Un cromatogramma, in chimica, è il grafico prodotto da unanalisi cromatografica che correla la risposta del rivelatore del gascromatografo al tempo, ossia al volume di eluizione. Consiste in una serie di picchi che rappresentano leluizione dei si ...

                                               

Cromatogramma di massa

Un cromatogramma di massa è una rappresentazione dei dati di spettrometria di massa come cromatogramma, in cui lasse x rappresenta il tempo e lasse y rappresenta lintensità del segnale. Esistono diversi tipi di cromatogramma di massa.

                                               

Derivatizzazione

In gascromatografia i gruppi funzionali che si vogliono sostituire sono: N-H, O-H ed SH, in modo da rendere molecole organiche poco volatili a volatilità maggiore. Questo per rendere adatte allanalisi in GC-MS molecole che altrimenti non lo sareb ...

                                               

4-dimetilamminobenzaldeide

Un metodo di laboratorio prevede lossidazione del 4-nitrotoluene a 4-nitrobenzaldeide, la riduzione del gruppo nitro a gruppo amminico, quindi la metilazione. La produzione non è su larga scala industriale quindi la sintesi adottata varia a secon ...

                                               

Elettrocromatografia

L elettrocromatografia è una tecnica cromatografica che sfruttando un gradiente di campo elettrico applicato a 90° rispetto al flusso del solvente, rappresenta una variante più pratica e più veloce rispetto alla classica cromatografia liquida su ...

                                               

Eluizione

L eluizione è un processo chimico volto a riportare in soluzione una sostanza trattenuta da una sostanza adsorbente attuato lavandola con un solvente. Si usa per esempio per rimuovere gli ioni catturati dalle resine a scambio ionico utilizzate ne ...

                                               

High-temperature liquid chromatography

La high-temperature liquid chromatography, abbreviata in HTLC, è una variante della cromatografia liquida che sfrutta lutilizzo di alte temperature per la separazione degli analiti. Lutilizzo di alte temperature è noto diminuire la ritenzione e q ...

                                               

HPLC-MS

La cromatografia liquida ad alta prestazione-spettrometria di massa, comunemente indicata con la sigla HPLC-MS o HPLC/MS liquid chromatography-mass spectrometry), è la tecnica analitica basata sullutilizzo dellHPLC accoppiata alla spettrometria d ...

                                               

Serie eluotropica

La serie eluotropica è una lista di solventi classificati in ordine crescente di potere eluente fissata una data fase stazionaria. Viene ottenuta misurando il calore svolto dal solvente quando interagisce con la fase stazionaria, ricavando in tal ...

                                               

Agente di separazione

Nellambito dellingegneria chimica, viene detto agente di separazione una particolare sostanza o un trasferimento di energia che permette il processo di separazione di due o più componenti di una miscela omogenea. Unalternativa allimpiego degli ag ...

                                               

Acido trifluoroacetico

L acido trifluoroacetico è un derivato fluorurato dellacido acetico, che a temperatura ambiente si presenta come un liquido incolore dallodore pungente daceto. È un composto nocivo, corrosivo, pericoloso per lambiente.

                                               

Reattivo di Benedict

Il reagente di Benedict è una soluzione utilizzata per effettuare il saggio di Benedict. Deve il suo nome al chimico statunitense Stanley Rossiter Benedict. Il reagente di Benedict è utilizzato per determinare la presenza di zuccheri riducenti. Q ...

                                               

Bromuro di etilmagnesio

Il bromuro di etilmagnesio è un composto chimico appartenente alla classe dei reattivi di organo-magnesio. La sua formula è C 2 H 5 MgBr oppure C 2 H 5 Mg + Br − e possiamo interpretarlo come uno ione magnesio legato tramite un legame covalente a ...

                                               

Reattivo di Collins

Il reattivo di Collins è complesso dellossido di cromo con la piridina in diclorometano. È utilizzato per ossidare selettivamente gli alcoli primari ad aldeidi, tollerando diversi altri gruppi funzionali presenti allinterno della molecola. Può es ...

                                               

Complesso ciclopentandienile

Un complesso ciclopentadienile è un composto organometallico contenente uno o più gruppi ciclopentadienilici legati ad un metallo.

                                               

Complesso metallo-carbene

Un complesso metallo-carbene è un composto organometallico di formula generale L n M=CR 2, che contiene formalmente un doppio legame tra il metallo e un atomo di carbonio con geometria trigonale planare. Il legante organico coordinato tramite il ...

                                               

Complesso metallo-carbino

Un complesso metallo-carbino o complesso carbinico è un composto organometallico di formula generale L n M≡CR, che contiene formalmente un triplo legame tra il metallo e un atomo di carbonio, e dove il frammento M≡CR ha geometria lineare, dato ch ...

                                               

Deossigenazione di Barton-McCombie

La deossigenazione di Barton-McCombie è una reazione di chimica organica nella quale un gruppo funzionale ossidrile di un composto organico è sostituito da un idrogeno, formando un gruppo alchilico. La reazione prende il nome dai chimici inglesi ...

                                               

Saggio di Fehling

Il reattivo di Fehling è un reagente specifico per il carattere riducente di taluni glucidi, sviluppato dal chimico tedesco Hermann von Fehling nel 1848. Misurando la quantità di agente ossidante che viene ridotta da una soluzione di zucchero, di ...

                                               

Reattivo di Fenton

Il reattivo di Fenton è una soluzione di perossido di idrogeno e ferro in soluzione, usata per realizzare lossidazione di contaminanti organici nelle acque di scarico. Il reattivo di Fenton può essere usato per distruggere i composti organici com ...

                                               

Reattivo di Folin-Ciocâlteu

Il reattivo di Folin-Ciocalteu è una miscela in soluzione acquosa di fosfomolibdato e fosfotungstato utilizzata in chimica analitica per la determinazione dei fenoli e dei polifenoli. La tecnica iniziale, sviluppata da Otto Folin e Vintilă Ciocâl ...

                                               

Reattivi di Grignard

I reattivi di Grignard, o composti di Grignard, sono dei composti metallorganici di formula generale R-Mg-X, dove R rappresenta un radicale alchilico ed X un generico alogeno. Tali composti prendono il nome dal chimico francese Victor Grignard, P ...