Топ-100
Indietro

ⓘ Dafni e Cloe, balletto. Dafni e Cloe è un balletto in un unico atto in tre parti, con musica di Maurice Ravel, scritto, per orchestra e coro, tra il 1909 e il 1 ..




Dafni e Cloe (balletto)
                                     

ⓘ Dafni e Cloe (balletto)

Dafni e Cloe è un balletto in un unico atto in tre parti, con musica di Maurice Ravel, scritto, per orchestra e coro, tra il 1909 e il 1912 per i Balletti russi di Sergej Djagilev; la coreografia originale fu di Michel Fokine, scene e costumi di Léon Bakst.

                                     

1. Storia del balletto

Ravel iniziò a comporne il tema musicale nel giugno 1909, su commissione di Diaghilev, terminando lopera nellaprile del 1912. La prima, eseguita dai Balletti Russi, si tenne al Théâtre du Châtelet di Parigi, l8 giugno 1912, per la coreografia di Michel Fokine come per quasi tutte le rappresentazioni della compagnia russa antecedenti al 1912 e con la direzione dorchestra di Pierre Monteux. Le pregevoli scenografie originali e i costumi erano opera di Léon Bakst; il primo ballerino, nel ruolo di Dafni, era Vaclav Fomič Nižinskij, Tamara Karsavina interpretò Cloe e Adolph Bolm, Dorkon.

                                     

1.1. Storia del balletto Soggetto e coreografia

Fokine adattò, come soggetto, Le avventure pastorali di Dafni e Cloe, il romanzo greco di Longo Sofista II-III secolo, incentrato sullamore bucolico e sensuale che sboccia tra il capraio Dafni e la pecoraia Cloe. I due ragazzi sono praticamente cresciuti assieme, allevati luno da Lamone e laltra da Driante, due pastori che li avevano ritrovati entrambi neonati, abbandonati, a distanza di due anni, nella stessa boscaglia. Dopo diversi intrecci avventurosi, che vedono Cloe rapita dai pirati e il disvelamento della vera identità dei genitori, lopera si conclude con il matrimonio dei due amanti.

Nel balletto viene mantenuta latmosfera pastorale e vivace del romanzo, in contraddizione con il progetto iniziale che prevedeva una impaginazione musicale antichizzante, la quale avrebbe tuttavia contrastato con la coreografia.

                                     

2. Musica

Limpianto musicale di Ravel prevedeva una orchestra completa e un coro senza parole, che venne tuttavia escluso da Daghilev nelledizione londinese del 1914, scatenando le ire del compositore, il quale scrisse una lettera di protesta, pubblicata sul quotidiano The Times, che seguì la vicenda nelle edizioni del 9.10 e 11 giugno di quellanno.

Con quasi unora di durata, la musica per Daphnis et Chloé è la composizione più lunga tra quelle di Ravel; monumentale e ricca di suggestioni melodiche, è considerata come uno dei suoi lavori più riusciti e di maggior successo. Il compositore stesso la descrisse in Schizzo autobiografico 1928 come "symphonie choréographique": "sinfonia coreografica".

Ravel ne trasse anche due suite per orchestra, la seconda delle quali divenne molto popolare.

                                     

3. Strumentazione

Dafni e Cloe è una sinfonia coreografica, strumentata per il seguente organico:

  • sulla scena: ottavino e clarinetto piccolo;
  • percussioni: timpani, tam-tam, tamburo basco, cassa chiara, tamburo militare, crotali, nacchere, piatti, eolifono, grancassa, celesta, campanelli, xilofono;
  • legni: 3 flauti anche 2 ottavini, flauto contralto in sol, 2 oboi, corno inglese, clarinetto in mi bemolle, 2 clarinetti in la e si bemolle, clarinetto basso in si bemolle, 3 fagotti, controfagotto;
  • ottoni: 4 corni cromatici in Fa, 4 trombe in Do, 3 tromboni e tuba;
  • coro dietro la scena: soprani, contralti, tenori e bassi senza parole.
  • dietro la scena: corno e tromba;
  • archi: 2 arpe, violini I e II, viole, violoncelli e contrabbassi con la corda del Do grave;
                                     
  • Jacques Offenbach del 1860 Dafni e Cloe opera incompiuta di Jean - Jacques Rousseau Dafni e Cloe balletto di Maurice Ravel e Michel Fokine del 1912
  • Gli amori pastorali di Dafni e Cloe in greco antico: Ποιμενικά τα κατά Δάφνιν και Χλόην, riferito anche con titolo abbreviato I pastorali di Longo
  • è usato dal Rinascimento, ma è molto raro ed è ricordato prevalentemente per la coprotagonista della favola pastorale di Longo Sofista Dafni e Cloe
  • nascosto al pubblico, elemento presente nella musica dell epoca solo nel Dafni e Cloe di Ravel. L azione si svolge in un ricco salone di una casa borghese
  • amori pastorali di Dafni e Cloe In Italia il nome è accentrato, per oltre la metà dei casi, in Emilia - Romagna mentre altrove nel Nord e nel Centro si trova
  • nei balletti Giselle, Il lago dei cigni, Lo schiaccianoci, Bell addormentata, Les Sylphides, Petruška, Principe Igor, Morte a Venezia, Dafni e Cloe Souvenir
  • particolare Lo Schiaccianoci, Romeo e Giulietta e Dafni e Cloe Nel 1973 viene nominato direttore del Balletto di Amburgo, e da allora, sotto la sua guida