Топ-100
Indietro

ⓘ Cynocephalus volans. Il colugo delle Filippine o galeopiteco delle Filippine, impropriamente detto anche lemure volante delle Filippine, è un mammifero asiatico ..




Cynocephalus volans
                                     

ⓘ Cynocephalus volans

Il colugo delle Filippine o galeopiteco delle Filippine, impropriamente detto anche lemure volante delle Filippine, è un mammifero asiatico della famiglia dei Cinocefalidi, a cui appartiene unaltra sola specie vivente, il lemure volante della Sonda.

                                     

1. Descrizione

Nonostante il nome comune non hanno nulla a che vedere con i lemuri. Hanno piuttosto le dimensioni e la conformazione di un gatto, con un muso affusolato ed una faccia che ricorda quella di un pipistrello, grandi occhi e piccole orecchie arrotondate.

Come gli altri dermotteri è dotato di unampia membrana, detta patagio, che si tende dal collo alle punte delle dita dei quattro arti e alla coda.

                                     

2. Biologia

Sono animali esclusivamente arboricoli e di abitudini crepuscolari-notturne.

Il patagio consente loro di spostarsi planando elegantemente da un albero allaltro, coprendo con un salto distanze di oltre cento metri.

La loro dieta consiste di foglie, germogli, fiori e frutti.

La gestazione dura circa 60 giorni. Si riproducono con un ritmo molto lento, il che li rende particolarmente suscettibili alle minacce ambientali.

                                     

3. Distribuzione e habitat

Questo piccolo mammifero è diffuso nelle isole Mindanao, Basilan, Biliran, Bohol, Dinagat, Leyte, Maripí, Samar, Siargao e Tongquil, dellarcipelago filippino.

Abita pianure e zone montagnose, fittamente alberate a foresta. Si trova anche nelle piantagioni di cocco e albero della gomma.

                                     

4. Status e conservazione

In passato la Zoological Society of London, in base a criteri di unicità evolutiva e di relativa esiguità della popolazione, ha considerato Cynocephalus volans una delle 100 specie di mammiferi a maggiore rischio di estinzione.

I successivi monitoraggi dellandamento della popolazione hanno mostrato una certa stabilità e pertanto la specie è considerata a basso rischio Least Concern in base ai criteri della IUCN Red List of Threatened Species.