Топ-100
Indietro

ⓘ Carlo Margottini è stato un militare italiano. Prestò servizio con la Regia Marina durante la prima e la seconda guerra mondiale. Cadde in combattimento sul cac ..




Carlo Margottini
                                     

ⓘ Carlo Margottini

Carlo Margottini è stato un militare italiano. Prestò servizio con la Regia Marina durante la prima e la seconda guerra mondiale. Cadde in combattimento sul cacciatorpediniere Artigliere il 12 ottobre 1940, e gli fu conferita la Medaglia dOro al Valor Militare alla memoria.

                                     

1. Biografia

Nato a Roma nel 1899, dal 1913 al 1916 frequentò lAccademia Navale di Livorno uscendone con il grado di Guardiamarina e partecipo alla prima guerra mondiale prestando servizio sulla corazzata Conte di Cavour, sullesploratore Nibbio e su altre siluranti. Nel maggio 1917 venne promosso Sottotenente di Vascello e nel novembre 1918 Tenente di Vascello, diventando Aiutante di Bandiera dellammiraglio Enrico Millo, governatore della Dalmazia. Nel 1927 venne promosso Capitano di Corvetta e nel 1933 Capitano di Fregata ed ebbe il comando del Gruppo Sommergibili dellEgeo e successivamente di una squadriglia Torpediniere.

Nel 1936 partecipò alla Conferenza Navale di Londra, in qualità di esperto militare, per conto del governo italiano. Durante la guerra civile spagnola, al comando dellesploratore Lanzerotto Malocello, partecipò alloccupazione militare di Ibiza e di Maiorca e diede il suo apporto alla riorganizzazione politica e militare delle Baleari, venendo insignito della Croce di Cavaliere dellOrdine militare di Savoia. Al ritorno dalla Spagna venne promosso Capitano di Vascello anzianita 1 gennaio 1938 e nominato Addetto Navale a Parigi.

Allo scoppio della seconda guerra mondiale ebbe il comando della XI Squadriglia Cacciatorpediniere con insegna sull Artigliere al cui comando il 9 luglio 1940, a Punta Stilo, attaccò una formazione navale inglese con lancio di siluri a col cannone, ottenendo per questa azione la Medaglia di Bronzo al Valore Militare. Nei mesi successivi effettuò varie missioni dalle basi di Messina e Augusta, da dove l11 ottobre 1940, prese il mare con le unità della propria squadriglia impegnato in una ricerca notturna di una forza navale nemica segnalata nel canale di Sicilia, in unazione coordinata e con le unità della I Squadriglia Torpediniere.

Nello scontro notturno che ne seguì, al largo di Capo Passero, la I Squadriglia Torpediniere e la XI Squadriglia Cacciatorpediniere attaccarono separatamente, in successione, lincrociatore leggero britannico Ajax. Il primo attacco fu portato dalle torpediniere, ma non ebbe successo e si concluse con laffondamento delle torpediniere Airone ed Ariel ; attaccarono poi i cacciatorpediniere della XI Squadriglia, trovando però il nemico già allerta. Dopo lavvistamento del nemico, avvenuto alle ore 01.40, l Artigliere attaccò l Ajax lanciando un siluro che non andò a segno e sparando due salve da 120 mm ; venne però investito da numerosi colpi in rapida successione, che scatenarono un grave incendio a prua, misero fuori uso lapparato motore e parte dellarmamento, ed uccisero o ferirono oltre metà dellequipaggio. Carlo Margottini, colpito gravemente, morì al suo posto di comando in plancia, continuando ad incitare al combattimento il suo equipaggio; insieme a lui cadde anche il suo assistente di squadriglia, il Tenente di Vascello Corrado Del Greco. Entrambi vennero decorati alla memoria con Medaglia dOro al Valor Militare.

Immobilizzato ed in preda alle fiamme, l Artigliere venne preso a rimorchio dal gemello Camicia Nera, nel tentativo di portarlo in salvo; verso le 8, con il sopraggiungere di forze aeronavali britanniche, il Camicia Nera dovette mollare il rimorchio, abbandonando il gemello al suo destino. Alle ore 09.05 l Artigliere fu affondato dallincrociatore pesante HMS York circa 50 miglia a Est di Capo Passero.

Nel dopoguerra la Marina Militare Italiana ha intitolato due navi a Carlo Margottini: una fregata classe Bergamini F 595, in servizio dal 1962 al 1988, ed una fregata missilistica F 592 della classe FREMM.