Топ-100
Indietro

ⓘ Tighina o Benderi è una città della Moldavia che, dal 1992, è de facto sotto il controllo delle autorità dellautoproclamata Repubblica di Transnistria. Essendo ..




Tighina
                                     

ⓘ Tighina

Tighina o Benderi è una città della Moldavia che, dal 1992, è de facto sotto il controllo delle autorità dellautoproclamata Repubblica di Transnistria.

Essendo situata sulla riva destra del fiume Dnestr, nella regione storica della Bessarabia, la municipalità di Tighina, di cui fa parte anche il villaggio di Proteagailovca, è situata nei confini internazionalmente riconosciuti della Moldavia, ma si trova de facto sotto controllo della non riconosciuta Repubblica della Transnistria dal 1992. La città è situata allinterno della zona cuscinetto creata al termine della guerra di Transnistria.

                                     

1. Nome

La città viene documentata nel 1408 con il nome di Тягянякяча Tyagyanyakyacha in un documento in slavo antico il termine ha origini cumane. Durante il medioevo la città fu conosciuta come Tighina nei documenti in lingua moldava e poi come Bender in documenti ottomani. La fortezza e la città furono chiamati Bender quando furono un rayah dellImpero Ottomano 1538-1812 e durante lappartenenza allImpero russo 1828-1917; le stesse vennero chiamate come Tighina Тигина, nel Principato di Moldavia, nella prima parte del periodo dellImpero russo 1812-1828 e durante il periodo in cui la città apparteneva alla Romania 1918-1940; 1941-1944.

La città fa parte della regione storica della Bessarabia. Durante il periodo sovietico la città faceva parte della Repubblica Socialista Sovietica Moldava con il nome di Бендер Bender scritto con lalfabeto cirillico e come Бендéры Bendery in lingua russa. Lattuale Repubblica di Moldava riconosce ufficialmente la città con il nome di Bender, ma anche il nome Tighina è in uso.

                                     

2. Storia

Secondo un documento del 1408, Tighina era un importante passo doganale del principe moldavo Alexandru cel Bun. Limportanza della zona era dovuta al fatto che il fiume Nistro segnava il confine tra le zone dinfluenza dei Moldavi e dei Tartari di Crimea. Durante il regno di Stefano III venne costruito un piccolo fortino in legno per proteggere linsediamento dalle incursioni dei tartari.

Nel 1538 i turchi, guidati dal sultano Solimano il Magnifico, strapparono ai moldavi la città, che ribattezzarono Bender e ingrandirono la fortezza. Per due volte, nel 1595 e nel 1600, le truppe di Michele il Coraggioso cercarono, invano, di riconquistare la città.

Nel 1812 la città venne conquistata dallImpero russo che la incluse nel governatorato della Bessarabia. Al termine della prima guerra mondiale la città fu per breve tempo sotto il controllo della Repubblica democratica moldava, salvo poi essere annessa al Regno di Romania. Bender venne ribattezzata dai rumeni Tighina e divenne sede di una contea.

Tighina, come tutta la Bessarabia, venne occupata dalle truppe sovietiche il 28 giugno 1940, salvo poi essere riconquistata dalle forze rumene lanno seguente. Nel 1944 la città venne conquistata definitivamente dallUnione Sovietica e successivamente annessa alla Repubblica Socialista Sovietica Moldava.

Nel giugno 1992 militari russi per ordine del gen. Lebed, traversarono il Dniestr e dopo aspri combattimenti casa per casa che costarono la vita anche a civili, occuparono la città sconfiggendo le forze moldave. Molti civili abbandonarono la città fuggendo verso ovest.

La città è oggi controllata dalle autorità transnistriane.