Топ-100
Indietro

ⓘ Barbara Zápolya fu regina di Polonia principessa del Granducato di Lituania. Il matrimonio con Barbara rappresentò unalleanza tra Sigismondo e la Casa di Zápoly ..




Barbara Zápolya
                                     

ⓘ Barbara Zápolya

Barbara Zápolya fu regina di Polonia principessa del Granducato di Lituania.

Il matrimonio con Barbara rappresentò unalleanza tra Sigismondo e la Casa di Zápolya contro gli Asburgo in seguito a dispute sul trono al Regno dUngheria.

                                     

1. Biografia

Era la figlia di Stephan Zápolya, Palatino dUngheria e Conte di Szepes, e della principessa polacca Jadwiga di Teschen, della dinastia Piast. Barbara era una sorella minore di Giovanni Zápolya, il futuro re dUngheria. La famiglia era nota per la sua ricchezza: Stephen aveva più di 70 castelli in Ungheria e Slovacchia. Suo padre morì nel 1499, lasciando la famiglia sotto la tutela del cugino di Edvige, Casimiro II, Duca di Cieszyn. Barbara probabilmente trascorse la sua infanzia nel castello di Trenčín e alla corte di Anna di Foix-Candale, regina di Boemia e Ungheria.

Sigismondo I il Vecchio era il quinto dei sei figli del re polacco Casimiro IV di Polonia. Non avendo alcun possedimento né in Polonia né in Lituania, visse a Buda, alla corte di suo fratello maggiore, il re Vladislao II dUngheria. In quel momento si avvicinò alla Casa di Zápolya. Sigismondo ha mediato una disputa tra suo fratello Vladislao e gli Zápolya, che volevano assicurarsi il trono dUngheria per Giovanni Zápolya. Vladislao rifiutò, favorendo gli interessi di Massimiliano I, imperatore del Sacro Romano Impero. I nobili ungheresi si opposero fortemente alla portata crescente della dinastia degli Asburgo e minacciarono di prendere le armi. Il conflitto perse la sua urgenza quando il figlio ed erede di Vladislao, Luigi II dUngheria nacque nel luglio 1506.

Nellagosto del 1506, Alessandro Jagellone morì senza lasciare un erede. Sigismondo fu eletto Re di Polonia e Granduca di Lituania e affrontò le crescenti ambizioni degli Asburgo non solo in Ungheria e Boemia, ma anche nello Stato dellOrdine Teutonico in Prussia. Ciò lo costrinse a cercare alleati anti-asburgici e Zápolya in Ungheria facevano il caso suo. Un matrimonio reale rafforzerebbe la posizione di Zápolya in eventuali future dispute di successione e contribuirebbe a tenere lUngheria fuori dalle mire degli Asburgo. Sembra che il piano si fosse messo in atto intorno al 1510 da Jan Łaski, Gran Cancelliere della Corona, e da Krzysztof Szydłowiecki, Maresciallo di Corte. Prima di scegliere su Barbara, Sigismondo considerò anche Caterina di Meclemburgo, ma a cause di nuove ostilità tra la Polonia e Bogdan III cel Orb il progetto non andò in porto.

                                     

2. Matrimonio

Nellaprile del 1511, Sigismondo inviò Piotr Tomicki come suo inviato in Ungheria. Tomicki informò il re Vladislao che suo fratello cercava di sposare una nobildonna ungherese e chiese il suo aiuto per trovare una candidata adatta. Il medico di fiducia di Vladislao, corrotto dalla delegazione polacca, suggerì Barbara Zápolya e Vladislao fu daccordo. Il trattato di matrimonio fu firmato il 2 dicembre 1511. Barbara, scortata dalla sua famiglia e dai nobili polacchi, partì per la Polonia nel gennaio 1512. Massimiliano I, tentò di interrompere il matrimonio con una proposta dellultimo minuto per Sigismondo: sposare una delle figlie di Francesco II Gonzaga, marchese di Mantova.

Il 6 febbraio 1512 Sigismondo incontrò Barbara a Łobzów. In quel modo, la diciassettenne Barbara e il quarantacinquenne Sigismondo entrarono insieme a Cracovia. Il matrimonio e la cerimonia dellincoronazione hanno avuto luogo l8 febbraio. La sua dote era 100.000 złoty, che era una somma molto grande. La sorella più giovane di Sigismondo, Elisabetta, che si sposò tre anni dopo, portò solo 20.000 złoty come dote. Le celebrazioni, finanziate con un prestito di Jan Boner, costarono 34.365 złoty. Questo dimostrava non solo le ricchezze della famiglia Zápolya, ma anche limportanza di un matrimonio reale con la loro famiglia. In cambio della dote, Barbara ricevette le città di Nowy Korczyn, Wiślica, Åarnowiec, Radom, Jedlnia, Kozienice, Chęciny, Stężyca e molte altre, nonché i proventi delle tasse doganali di varie città e una somma annua di 200 fiorini ungheresi della miniera di sale di Wieliczka.

La coppia ebbe due figlie:

  • Anna 1 luglio 1515-1520
  • Edvige 15 marzo 1513-7 febbraio 1573, sposò lElettore Gioacchino II di Brandeburgo
                                     

2.1. Matrimonio Regina di Polonia e Granduchessa di Lituania

Nonostante la differenza di età, il matrimonio fu felice. La coppia viaggiava insieme, anche quando Barbara era in stato avanzato nella sua gravidanza. Dopo due mesi dalla nascita della prima figlia, Sigismondo e Barbara partirono per Vilnius per assistere alla rinnovata guerra con il Granducato di Mosca. Edvige di due mesi fu mandata a Cracovia. La coppia si separò per la prima volta nel luglio-settembre 1514 quando Sigismondo organizzò lesercito contro Mosca. Sigismondo tornò da sua moglie a Vilnius dopo la vittoria nella battaglia di Orsha. Nel febbraio 1515, la coppia tornò a Cracovia dove Barbara si riunì con la figlia dopo quasi due anni. Barbara, incinta del suo secondo figlio, rimase a Cracovia, mentre Sigismondo viaggiò a Bratislava e poi a Vienna da marzo ad agosto 1515. Questa fu la seconda volta che la coppia si separò.

Durante quel periodo, si scambiarono lettere frequenti sono sopravvissute 20 lettere di Sigismondo e solo due di Barbara. Sigismondo espresse il suo pensiero e la sua preoccupazione per Barbara, ricordandole di prendersi cura della sua salute e incoraggiandola a mantenersi su di morale. Le fonti contemporanee lodarono quasi universalmente Barbara per le sue virtù. Marcin Bielski ha scritto della sua devozione a Dio, dellobbedienza al marito, della sua gentilezza e della generosità verso i poveri. Marcin Kromer attribuì perfino la vittoria ad Orsha alla sua pietà e devozione cattolica, mentre Justus Ludwik Decjusz non dubitò che Barbara sarebbe entrata a far parte dei santi in cielo.

Nonostante laffetto del marito e il sostegno del popolo, Barbara non ha avuto una grande influenza politica. Per esempio, sua madre e suo fratello la spinsero a impedire a Piotr Tomicki, un noto simpatizzante con gli Asburgo, di diventare vescovo di Przemyśl e vice-cancelliere della corona. Tomicki fu promosso a tutti i posti e, dopo aver appreso linterferenza dei Zápolya, divenne ancora più forte sostenitore degli Asburgo. Il matrimonio con Barbara non impediva a Sigismondo di sostenere le nozze tra Luigi II dUngheria e Maria di Castiglia, nipote dellimperatore Massimiliano I.



                                     

3. Morte

Dopo la nascita della sua seconda figlia, Barbara si ammalò. Non è chiaro se fosse una febbre puerperale o qualche altra malattia. Il 1 ottobre 1515, Barbara subì quello che è stato descritto come un attacco di apoplessia. Morì il giorno seguente e fu sepolta nella cattedrale del Wawel. Nel 1517 Sigismondo ordinò la costruzione della Cappella di Sigismondo nella cattedrale. Barbara e sua figlia Anna, che morì alletà di 5 anni, furono sepolte nella cappella completata il 13 giugno 1533.