Топ-100
Indietro

ⓘ Honda NSR. La sigla NSR ha contraddistinto una serie di motociclette della casa giapponese Honda prodotte nelle cilindrate 50, 75, 125, 150 e 250 cm³. Si tratta ..




                                     

ⓘ Honda NSR

La sigla NSR ha contraddistinto una serie di motociclette della casa giapponese Honda prodotte nelle cilindrate 50, 75, 125, 150 e 250 cm³. Si trattava di modelli prettamente sportivi e la produzione di serie ricalcava molto i prototipi del motomondiale come la Honda NSR 500 e la Honda RS 250 R, sia per la carenatura che per il tipo di motore 2 tempi.

                                     

1. Honda NSR 50

Questo modello è stato prodotto soltanto dal 1991 al 1995 ed esteticamente era molto simile alla versione da 125 di cilindrata. Si confrontava sul mercato con modelli come la Cagiva Mito 50 e lAprilia RS 50.

                                     

2. Honda NSR 75

Questo modello è stato prodotto per pochi anni dal 1988 al 1990 riprendendo le carenature del modello superiore ed è stato venduto in due versioni "F" e "F-II".

La differenza dei due modelli è dato dal fatto che l"F-II" è completamente carenata, mentre la "F" è sprovvista della carenatura inferiore.

                                     

3. Honda NSR 150 SP

Questo modello è stato introdotto nel 1997 per il mercato asiatico, e mirato in particolare per i consumatori thailandesi, nel 2001 è stato rivisto e prodotto anche per il mercato australiano.

Tecnologicamente presenta il sistema a valvole RC, e il riporto al Nika-Sil per i cilindri, il motore ha unerogazione fluida e regolare fin dai bassi regimi e il cambio è a sei marce.

La prima serie di questo modello è stato prodotto fino al 2000 ed esteticamente è molto simile allNSR 125 terza serie, con la sella del pilota divisa da quella del passeggero, i cerchi sono a tre raggi e lavviamento è del tipo a pedale; per quanto riguarda il telaio non presenta differenze con la 125

La seconda serie, che è stata prodotta dal 2001 al 2002, è esteticamente una replica dei modelli da competizione, con colorazione Repsol in omaggio a Michael Doohan, inoltre presenta un forcellone Honda pro-Braccio, con annesso cerchione da otto raggi, mentre lanteriore è da sei raggi. Il motore viene aggiornato con ladozione dellECU Engine Control Unit e dellHECS Honda Evolutional Catalysing System per ridurre le emissioni di gas di scarico.



                                     

4. Honda NSR 250 R

LHonda NSR 250 R sostituisce nel 1987 il modello precedente NS 250 che risultava datato ed è stato il primo modello introdotto della serie "NSR". Presentava le carenature replica fedeli di quelle dei campioni del motomondiale, le ruote erano a tre razze, mentre il motore era quello della NSR 500 tagliato della metà.

Già nel secondo anno di produzione si passò alla seconda serie che fu molto rivista nel sistema elettrico e nelle sospensioni, le ruote divennero a sei raggi e carburatori elettronici, mentre meccanicamente si adottò unespansione con spilli più lunghi e silenziatori alti, le carenature adoperano lo stesso stile, ma diventano più taglienti, mentre si ridusse di dimensioni il faro anteriore e adottati pneumatici maggiorati.

Lanno successivo 1989 venne ulteriormente aggiornata questa serie, con il freno posteriore oscillante tramite unasta che lo collega al telaio il quale è stato per lappunto leggermente rivisto con un foro extra, inoltre i silenziatori ora molto più alti, con spilli dellespansione molto più lunghi.

Nel quarto anno di produzione 1990 il modello venne nuovamente aggiornando, passando alla terza serie, con silenziatori più in linea con lespansione che adesso aveva un andamento più rettilineo, grazie ad un forcellone a banana tipico dei due tempi e al nuovo telaio, sistema di aspirazione aggiornato, carenatura aggiornata, con qualche piccola feritoia nella parte bassa e un nuovo faro.

Dal 1991 fu aggiunta una versione completamente accessoriata rispetto al modello "R" NSR 250 R, il modello NSR 250 SE.

Nel 1994 la moto venne quasi stravolta con la nuova serie, dato che venne modificata in quasi tutti i punti, carrozzeria più coprente e sinuosa, anche se molto simile a quella precedente, nuovo sistema daspirazione, nuova sospensione posteriore a monobraccio, ruote da 17 sia allanteriore che al posteriore e pneumatici migliori.

Negli ultimi anni 1995 fino al 1996, la moto fu venduta solo nella versione più accessoriata versione "SE", ma venne arrestata la produzione perché incominciò a esserci un calo dinteresse verso queste cilindrate sportive stradali le restrizioni normative divennero troppo opprimenti.

Questa moto si confrontò sul mercato con altri modelli di varie case motociclistiche come la Yamaha con la TZR, la Suzuki con lRGV Gamma e RGV R e lAprilia con lRS.