Топ-100
Indietro

ⓘ Burzum, album. I testi riguardano principalmente storie fantasy oscure, lispirazione proviene prevalentemente dal gioco di ruolo Dungeons & Dragons e dallopera ..




Burzum (album)
                                     

ⓘ Burzum (album)

I testi riguardano principalmente storie fantasy oscure, lispirazione proviene prevalentemente dal gioco di ruolo Dungeons & Dragons e dallopera fantasy Il Signore degli Anelli. Successivamente, Vikernes, diventato un estremista di destra e neo-paganista, cercò di reinterpretare i testi alla luce della mitologia nordica, volendosi allontanare da queste influenze tipicamente adolescenziali. Contrariamente alla sua immagine precedente, egli negò le tendenze sataniste in unintervista concessa alla rivista inglese Extreme Metal Terrorizer. Se in questo album i testi sono ancora scritti in inglese, altra novità fondamentale che Vikernes intraprenderà a partire dallalbum successivo riguarda luso della lingua norvegese al posto dellinglese. Con questa semplice modifica, Burzum apporta un nuovo modo di concepire il black metal norvegese: la lingua-madre rende il genere praticamente inaccessibile a chiunque altro, delineando i confini di un mondo esclusivo e per questo ancora più "inquietante".

Sebbene i testi siano stati scritti in forma di versi, le rime sono presenti solo nel brano War. Alcune righe di testo contengono spesso solo singole parole sotto forma di catena di associazione, che insieme formano la parte base della storia. I versi iniziali di Feeble Screams from Forests Unknown nella traduzione italiana possono servire da esempio:

Temi ricorrenti che attraversano lintero album sono la ricerca di unepoca precedente, migliore, così come la magia e loscurità. I testi sono mantenuti freddi e senza emozioni e servono solo a descriverne il contenuto. Contengono anche visioni misantropiche e apocalittiche. Un profondo sentimento di disperazione permea lintero album "Lanima senza speranza / continua ad aspettare" - Feeble Screams from Forests Unknown, che viene ripetutamente interrotto da dichiarazioni bellicose "Eppure non dobbiamo mai arrenderci" - War, "Ascolta la mia spada" - Black Spell of Destruction.

Vikernes definisce Feeble Screams from Forests Unknown la quintessenza del suo lavoro in quel momento. Tutte le altre canzoni sono solo "note a piè di pagina" di un discorso più ampio, secondo lui. Il contenuto del pezzo descrive il canto del viaggio di unanima antica che vaga senza pace in lande desolate. La canzone termina con la frase: "The hopeless soul keeps mating" "Lanima senza speranza continua a riprodursi". Quando trascrisse questa riga del testo nelle prime stampe dellalbum, Aarseth cambiò il termine "riprodursi" in "attendere" forma progressiva della parola inglese wait. Questa particolarità può essere osservata anche nelledizione Misanthropy Productions.

Ea, Lord of the Depths parla della divinità sumera Ea, che è considerata "Signore della Terra" e ha la forma di un mostro marino. In una successiva intervista, Vikernes affermò che era lAcquario mesopotamico e lo collegò a Odino, che a sua volta era "lAcquario nordico". Nel 2004 Fenriz dei Darkthrone ha inserito il pezzo nella sua compilation black metal Fenriz Presents. The Best of Old-School Black Metal.

Black Spell of Destruction parla di una "maledizione della distruzione" che glorifica lannientamento del mondo. La maledizione si chiama letteralmente "Ftraga Sheb Nigurepur" ed è scritta in un linguaggio fantasy che si basa ovviamente sul mito di Cthulhu di H.P. Lovecraft e ricorda il mantra del Necronomicon. Fu Euronymous ad aggiungere la parola Black al titolo del brano nella prima stampa del disco.

Quello di War è un testo fantasy che descrive i pensieri finali di un guerriero morente. In seguito Vikernes ha cercato di reinterpretare il tema della canzone come "il concetto odinista di morte in battaglia".

A Lost Forgotten Sad Spirit è un brano epico su un ragazzo morto in una cripta. Questultimo è in attesa di essere liberato dalla tomba per perseguitare per sempre il maledetto "spirito perduto, dimenticato e triste".

My Journey to the Stars si basa su un sogno di Vikernes e descrive un viaggio astrale. A causa dellideologia estremista di destra mostrata apertamente da Vikernes, la frase del testo "War between races / A goal is reached" "La guerra tra razze / Un obiettivo è raggiunto" può essere interpretata come un riferimento al Nazismo. Anche qui si sono verificate imprecisioni a causa di Aarseth: la prima riga "I immaterialize" fu erroneamente trascritta "I materialize", invertendo così il significato del verso. Anche questo errore è stato mantenuto nella nuova edizione dellalbum.

                                     

1. Pubblicazione e influenza

Il disco venne stampato in vinile e in CD, entrambi limitati a 1000 copie, con impressi nel retro delle copertine lindirizzo di Varg Vikernes e della casa discografica di Euronymous; nello stesso anno venne ristampata una seconda versione in CD dove però non è presente lindirizzo di Vikernes. Entrambe le versioni comunque non contengono testi ma solo unimmagine di Burzum le informazioni inerenti alla registrazione. Solo alcune copie della prima versione in vinile contengono linserto con i testi. Vikernes ebbe a lamentarsi di Euronymous, proprietario ed editore della Deathlike Silence Productions, in quanto questultimo cambiò alcune frasi allinterno del booklet del disco, tra cui il titolo di Ea, Lord of the Depths in Ea, Lord of the Deeps.

Poco tempo dopo luscita dellalbum di debutto di Burzum, il cosiddetto "Inner Circle" gravitante attorno ai due protagonisti Aarseth e Vikernes si trasformò in unorganizzazione criminale vera e propria, per conto della quale furono commessi numerosi incendi di chiese e attacchi a vari membri di gruppi musicali ostili. Ad esempio, la casa del cantante dei Therion Christofer Johnsson fu data alle fiamme. Latto fu probabilmente commesso da una ragazza di 18 anni di nome Suuvi Mariotta Puurunen, che venerava "il conte", come chiamava affettuosamente Varg Vikernes sulla base del suo pseudonimo dellepoca "Count Grishnackh", e che lo considerava il "leader" dellorganizzazione. Prima di appiccare il fuoco, ladolescente incise con un coltello le parole "Il conte è stato qui e tornerà" sulla porta dingresso dellabitazione di Johnsson. In loco lasciò anche una copia autografata dellalbum Burzum. Dato che uno dei residenti della casa si accorse in tempo dellincendio, non ci furono danni o feriti. Anche Vikernes stesso si vantò pubblicamente sul giornale Bergens Tidende dei crimini commessi dallInner Circle. Sperava così di ottenere pubblicità per il suo secondo album. Fu invece arrestato per la prima volta nel gennaio 1993, con laccusa di incendio doloso. Fu rilasciato nel marzo 1993 per mancanza di prove.

Nel marzo 1993 fu pubblicato lEP Aske "ceneri" in norvegese, registrato nellagosto 1992, in cui è possibile trovare una nuova registrazione di A Lost Forgotten Sad Spirit. Sulla copertina dellEP cè una fotografia delle rovine della chiesa di Fantoft, che andò completamente distrutta in un incendio doloso il 6 giugno 1992, presumibilmente compiuto da membri dellInner Circle se non da Vikernes stesso. Alle prime copie dellEP fu addirittura allegato un accendino a mo di sberleffo.

Durante il periodo di detenzione di Vikernes, le tensioni tra lui e Aarseth arrivarono al culmine; Vikernes affermò che Aarseth trattenne per sé i proventi delle vendite del primo album e dellEP al fine di pagare i propri debiti, e non gli versò la sua quota di diritti dautore. La mattina del 10 agosto 1993, Aarseth fu assassinato da Vikernes, che successivamente venne arrestato e condannato a 21 anni di prigione, la pena massima in Norvegia. Lomicidio di Euronymous, ma anche lincendio doloso di tre chiese, e il possesso di armi ed esplosivi furono fattori decisivi nella condanna al carcere di Vikernes.

Burzum è stato ristampato nel 1995 in versione CD digipack in abbinamento con il mini EP Aske per la Misantrophy Records. In questa edizione, è inclusa solo la versione apparsa in Aske di A Lost Forgotten Sad Spirit. Sempre insieme ad Aske, nel 2010 il disco è stato nuovamente ristampato dalla Byelobog Productions come Burzum/Aske.

                                     

2. Accoglienza

Mentre la scena black metal norvegese nata attorno allInner Circle, che risale a Euronymous, è stata criticata, in particolare dalla stampa mainstream, in riviste quali Rock Hard e Metal Hammer, per la sua ideologia negativa, molte band della scena hanno raggiunto uno status di culto presso alcuni appassionati, soprattutto a causa dellattenzione dei media data al black metal satanista norvegese dopo lincendio delle chiese. La prima edizione dellalbum con lindirizzo di contatto di Burzum e della DSP la seconda edizione elenca gli indirizzi di DSP e Voices of Wonder, la versione in vinile e soprattutto lEP Aske sono rarità ricercate dai collezionisti.

Il progetto musicale Burzum è stato quasi adorato culturalmente da alcuni rappresentanti del black metal che non si erano schierati dalla parte di Euronymous dopo il suo omicidio; perfino rappresentanti della scena black metal, che ora sono ampiamente considerati "traditori" di questo genere musicale estremo, come i britannici Cradle of Filth, indossavano magliette di Burzum con la copertina di Aske nei primi anni novanta. Oggi, lalbum è considerato un classico del genere, includendo tutte le caratteristiche della seconda ondata black metal. Anche la produzione grezza di Eirik Hundvin ebbe un ruolo importante in termini di eredità musicale; negli anni novanta, il suo studio di registrazione Grieghallen divenne famoso e lui risultò essere il produttore più noto di tutto il black metal norvegese. Lumore depressivo e la creazione di unatmosfera malsana e malvagia unica sono evidenziati dai critici di oggi. Inoltre, innovazioni come luso di pezzi ambient distorti e rumorosi e la ruvidezza della produzione e dei suoni sono più volte menzionate come iniziatrici di un nuovo stile musicale.

I passaggi al sintetizzatore erano rari nei pezzi metal dellepoca, ma furono presto copiati da altre band. Molte band NSBM hanno adottato lo stile o le atmosfere del debutto di Burzum.

                                     

3. Tracce

Lato Hate
  • Black Spell of Destruction - 5:40
  • Ea, Lord of the Depths - 4:53
  • Feeble Screams from Forests Unknown - 7:28
  • Channeling the Power of Souls into a New God - 3:27
Lato Winter
  • Dungeons of Darkness - 4:50
  • War - 2:30
  • My Journey to the Stars - 8:10
  • The Crying Orc - 0:57
  • A Lost Forgotten Sad Spirit - 9:11