Топ-100
Indietro

ⓘ Giuseppe Rapelli. Alla rottura dellunità sindacale nellestate 1948 assume una posizione contraria allimmediata creazione di unorganizzazione sindacale anticomun ..




                                     

ⓘ Giuseppe Rapelli

Alla rottura dellunità sindacale nellestate 1948 assume una posizione contraria allimmediata creazione di unorganizzazione sindacale anticomunista concorrente della CGIL e, nel 1949 e poi ancora nel 1950, tenta di dar vita a una Costituente sindacale.

Nellautunno 1950 abbandona la CISL e inizia una battaglia aperta per un sindacalismo cristiano e per lemanazione di una legge sindacale in applicazione degli articoli 39 e 40 della Costituzione.

Nel 1952-1953 pubblica la rivista Lettere ai Lavoratori. Il 7 giugno 1953 viene rieletto alla Camera della quale, nellautunno 1955, diventa Vice Presidente. Nel 1958 appoggia la costituzione del Sindacato Italiano dellAuto, di cui otterrà laffiliazione alla Confederazione Internazionale dei Sindacati Cristiani. Viene rieletto alla Camera nelle elezioni politiche di quellanno.

Nella battaglia per la rinascita del sindacalismo cristiano in Italia Rapelli si troverà però isolato, e la sopravvenuta cecità gli imporrà labbandono di ogni attività politica e sindacale. Muore a Roma il 17 giugno 1977.

Tutta la sua biblioteca è stata donata al Centro Studi Piero Gobetti