Топ-100
Indietro

ⓘ Bizantini ..




                                               

Antonina (moglie di Belisario)

Antonina, in greco: Ἀντωνίνα, è stata la moglie del generale Belisario. Non fu mai fedele a Belisario, infatti ebbe moltissime relazioni, addirittura con Teodosio, il figlioccio del marito. Antonina accompagnò Belisario in tutte le sue campagne a Occidente: ella aveva una grande importanza per lesercito del marito, in quanto era lei che coordinava i rifornimenti. Amica di Teodora, Antonina le fece molti favori, guadagnandosi la sua amicizia.

                                               

Arcadia (moglie di Zenone)

Arcadia sarebbe, secondo lenciclopedia bizantina Suda, il nome della seconda moglie dellimperatore Zenone, la cui tomba si trovava a Costantinopoli, allinterno delle terme Arcadianae, nei pressi dei monumenti noti come Luoghi, nei terreni dell Arcigenerale, nel luogo dove Zenone processò i partigiani di Basilisco e che rese inaccessibile. Sebbene sia improbabile che Arcadia sia stata la seconda moglie di Zenone, effettivamente poteva esistere una statua dedicata ad una "Arcadia" a Costantinopoli, che la fonte della Suda avrebbe connesso a Zenone; alternativamente è possibile che Arcadia fo ...

                                               

Bardas

Figlio di Mamikonian e fratello di Teodora, futura moglie dellimperatore Teofilo; alla morte di questultimo, divenne reggente, in compagnia della sorella e del fratello Petronio, nellattesa che salisse al trono il nipote Michele III. Nell849 riformò la scuola di Costantinopoli, che era stata fondata nel 425 da Teodosio II, trasformandola in una università, la prima di tutto il mondo. Bardas venne assassinato nell866, a seguito di una congiura perpetrata per la salita al trono del futuro imperatore Basilio I.

                                               

Chiesa di Panaghia Protothroni

La chiesa è dedicata all’Annunciazione, ed era probabilmente un’antica basilica protocristiana, di cui sopravvivono oggi solo il synthronon e il trono episcopale nell’abside semicircolare. In epoca medio-bizantina l’edificio fu convertito nella forma tradizionale a croce quadrata. Un nartece a cupola fu aggiunto in epoca successiva, affiancato a nord dalla cappella di Aghios Akindynos e da una stanza rettangolare con volta a botte a sud. Secondo un’iscrizione sull’architrave, proveniente probabilmente dall’antico templon, la chiesa fu rinnovata nel 1052. L’iscrizione reca anche i nomi del ...

                                               

Caterina Notara

Caterina Notara è un personaggio storico di cui si hanno pochissime informazioni, nacque nei primi anni del XV secolo, morì probabilmente nel 1444.

                                               

Oreste (praefectus augustalis)

In questo clima, maturò lassassinio di Ipazia, poiché, riferisce lo storico della Chiesa Socrate Scolastico, "sincontrava alquanto di frequente con Oreste, linvidia mise in giro una calunnia su di lei presso il popolo della chiesa, e cioè che fosse lei a non permettere che Oreste si riconciliasse con il vescovo". Era il mese di marzo del 415, e correva la quaresima: un gruppo di cristiani "dallanimo surriscaldato, guidati da un lettore di nome Pietro, si misero daccordo e si appostarono per sorprendere la donna mentre faceva ritorno a casa. Tiratala giù dal carro, la trascinarono fino alla ...

                                               

Romei

Col termine Romei si indicano nella storiografia contemporanea i romani di lingua greca, abitanti dellImpero Romano dOriente. Letimologia deriva dal termine usato dagli stessi abitanti dellImpero Romano dOriente per definirsi, in greco Ῥωμαῖοι / Rhōmaîoi. Come lImpero bizantino era Impero romano, così la sua capitale Costantinopoli era la Nuova Roma. Inoltre anche la Penisola balcanica veniva chiamata dai Romei Rumelia, nome di regione che sarà conservato pure dai conquistatori ottomani. La Romangia o, anticamente, Romània, nei pressi di Sassari in Sardegna prende nome, allo stesso modo, d ...

                                               

Stefano il Calafato

Stefano, detto "il Calafato", è stato un militare bizantino, cognato dellimperatore bizantino Michele IV il Paflagone e padre del successore di questi, Michele V il Calafato. Di origini oscure, è noto come Calafato dalla professione da lui svolta presso il porto di Bisanzio. Stefano è noto per aver fatto parte della spedizione in Sicilia organizzata da Michele IV della cui sorella Maria era marito nel 1038 e affidata al generale Giorgio Maniace. Stefano fu posto a capo della flotta, ma non riuscì a conseguire con essa le vittorie che necessitavano al generale contro lesercito arabo. Il rap ...

                                               

Teodosio (figlio di Maurizio)

Teodosio è stato il figlio dell’Imperatore bizantino Maurizio e coimperatore dal 26 marzo 590 fino al 602. Quando nacque ci fu una disputa tra le fazioni dei Verdi e dei Blu sulla scelta del suo nome: i Blu volevano che si chiamasse Giustiniano mentre i Verdi volevano che si chiamasse Teodosio. Alla fine venne chiamato Teodosio. Venne nominato dal padre Cesare nel 587 e coimperatore nel 590 e in seguito novembre 601 sposò la figlia dellinfluente senatore Germano. Nel 602 alcune legioni dellesercito bizantino in Tracia si ribellarono allImperatore Maurizio e giunsero a minacciare Costantino ...

                                               

Teodote

La vicenda di Teodote è narrata da Paolo Diacono nella sua Historia Langobardorum: secondo lo storico longobardo, Teodote, "puellam ex nobilissimo Romanorum genere ortam", fu notata dalla moglie di Cuniperto, la regina Ermelinda, ai bagni. Si trattava delle terme volute dal vescovo Damiano e che attestavano lo stile di vita "alla bizantina" della capitale del regno longobardo a fine VII secolo. La bellezza di Teodote, elegante e ornata da lunghissimi capelli biondi, fu segnalata a Cuniperto dalla stessa regina. Il sovrano, che pure non aveva lasciato intendere di essere interessato alla fa ...