Топ-100
Indietro

ⓘ Editori tedeschi ..




                                               

Wilhelm Spemann

Wilhelm Spemann è stato un editore tedesco, padre del Premio Nobel Hans Spemann. È uno dei grandi editori tedeschi del XIX secolo.

                                               

Imperatore tedesco

Imperatore tedesco o Imperatore germanico, in tedesco Deutscher Kaiser, era il titolo ufficiale del capo di Stato e sovrano ereditario dellImpero tedesco. Un termine scelto accuratamente, venne usato dalla proclamazione del re di Prussia e presidente della Confederazione Tedesca del Nord Guglielmo I a Kaiser, il 18 gennaio 1871, allabdicazione ufficiale di Guglielmo II, il 28 novembre 1918. Anche limperatore del Sacro Romano Impero è chiamato in alcuni contesti Imperatore tedesco o germanico, anche se in modo inappropriato: il titolo legale imperiale fino al 1806 fu Romanorum Imperator sem ...

                                               

Giglia Tedesco

Apparteneva ad unillustre famiglia di Andretta: il nonno era il Ministro Liberale giolittiano On. Francesco Tedesco; il padre On. Ettore Tedesco fu un deputato liberale, che scelse lAventino, prima dellavvento del fascismo. Cattolica comunista, fu moglie di Antonio Tatò. Entrò nellUnione Donne Italiane nel 1945. Dal 1959 al 1973 fece parte della presidenza nazionale. Si iscrisse al Partito Comunista Italiano nel 1946. Nel 1960 entrò nel comitato centrale del partito, nel 1984 nella Direzione. Fu senatrice dal 1968 al 1994 e Vice Presidente del Senato nella IX Legislatura dal 1983 al 1987. ...

                                               

Franz Mehring

Partito da posizioni lassalliane e collaboratore di giornali nazional-liberali, aderì successivamente al Partito Socialdemocratico di Germania, sulle posizioni di Rosa Luxemburg e Karl Liebknecht, insieme ai quali fondò, dopo aver aderito alla Lega Spartachista, il Partito Comunista Tedesco. Fu autore di opere fondamentali per la storia del socialismo e di acute interpretazioni della letteratura tedesca. La raccolta completa dei suoi scritti Gesammelte Schriften è stata pubblicata in 15 volumi tra il 1960 e il 1966 dalleditore Dietz di Berlino.

                                               

Insurrezione di Matera

L insurrezione di Matera fu un episodio accaduto durante la seconda guerra mondiale in Italia. Avvenne il 21 settembre 1943; nel corso degli scontri con i militari tedeschi persero la vita 26 persone di cui 18 civili. Fu la prima città del Mezzogiorno a insorgere contro il nazifascismo.

                                               

Strage di Matera

La strage di Matera, detta anche strage della milizia, fu un eccidio avvenuto in Italia durante la seconda guerra mondiale in cui morirono 15 persone, quattro delle quali ignote, compiuto durante linsurrezione della città avvenuta il 21 settembre 1943; nel corso dellinsurrezione di quella giornata persero la vita altri 11 cittadini. Matera fu la prima città del Mezzogiorno a insorgere contro il nazifascismo.

                                     

ⓘ Editori tedeschi

  • Questa categoria raggruppa le voci relative all argomento editori tedeschi che necessitano di lavoro sporco
  • Questa categoria raccoglie gli editori tedeschi di fumetti.
  • Questa categoria raccoglie le voci di periodici tedeschi in lingua tedesca
  • Questa categoria raccoglie le voci di periodici tedeschi in lingua inglese.
  • Questa categoria raccoglie le voci di periodici tedeschi suddivisi per lingua di pubblicazione.
  • Questa categoria raccoglie le voci di periodici tedeschi in lingua francese.
  • Questa categoria raccoglie le voci di periodici cinesi in lingua tedesca
  • Portale Editoria accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Editoria
  • Portale Editoria accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Editoria
  • Portale Editoria accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria
Lapo Tedesco
                                               

Lapo Tedesco

Le poche notizie che si conoscono sulla sua figura ci sono state riferite da Giorgio Vasari nelle Vite, che lo indica come il padre di Arnolfo di Cambio. Tra le opere che gli vengono attribuite ci sono il Palazzo del Bargello dal 1255 e Palazzo Spini Feroni a Firenze nellultimo avrebbe lavorato anche il giovane Arnolfo e la ricostruzione del Duomo di Arezzo, del quale avrebbe fornito il progetto seguito poi da Margaritone dArezzo.