Топ-100
Indietro

ⓘ Francesco Saverio Sipari. Esponente di una famiglia della borghesia armentaria abruzzese, i Sipari, si laureò in giurisprudenza nel 1851, presso lUniversità deg ..




                                     

ⓘ Francesco Saverio Sipari

Esponente di una famiglia della borghesia armentaria abruzzese, i Sipari, si laureò in giurisprudenza nel 1851, presso lUniversità degli Studi di Napoli. Inizialmente esercitò la professione di avvocato allAquila ma successivamente si dedicò ad una più diretta gestione delle proprietà familiari che si estendevano tra lAbruzzo Ulteriore, la Capitanata e la Terra di Lavoro; ciò non gli impedì di coltivare la passione per la letteratura e, in particolare, per la poesia, che sfociò, almeno fino al 1860, in una ricca produzione di componimenti, per lo più caratterizzati dal romanticismo di prima maniera.

Con lUnità dItalia, Sipari si dedicò prevalentemente alla carriera politico-amministrativa. Fu sindaco di Pescasseroli dal 1860 al 1872, consigliere comunale di Alvito dal 1863 al 1868 e consigliere provinciale allAquila dal 1862. Nel 1870, per pochi voti, non riuscì ad essere eletto alla Camera dei deputati.

A partire dal 1872 si attivò, assieme al fratello Carmelo, per listituzione della riserva reale Alta Val di Sangro, concedendo a Vittorio Emanuele II i diritti esclusivi di caccia su alcune montagne di proprietà Sipari nel comune di Villavallelonga. Nellaprile del 1873 la riserva divenne effettiva, permettendo di salvare dallestinzione sia lorso bruno marsicano che il Camoscio dAbruzzo e si configurò come ideale premessa del Parco nazionale dAbruzzo, poi istituito dal nipote di Francesco Saverio, ossia dal deputato Erminio Sipari.

La sua produzione letteraria post-unitaria, che è caratterizzata dai principali temi imposti dalla modernizzazione collegamenti stradari e ferroviari, sinserisce appieno nel filone del meridionalismo. Risulta in tal senso emblematica la Lettera ai censuari del Tavoliere del 1863, la quale peraltro ebbe vasta eco postuma, per essere stata riportata per ampi stralci dal nipote Benedetto Croce. Nellopera, la riflessione di Sipari non si soffermò unicamente sulle vicende legate allaffrancazione dei canoni del Tavoliere, che pure ne rappresentano il cardine, ma cercò anche di cogliere le cause del brigantaggio, ponendo laccento, fra i primi in Italia, sulle radici sociali del fenomeno, e in particolare sulle condizioni di miseria dei contadini meridionali, come evidenziato dal celebre passo:

                                     
  • e vita civile, Caramanica, Marina di Minturno 2000, pp. 216 - 265. Francesco Saverio Sipari Erminio Sipari Palazzo Sipari Palazzo Sipari Pescasseroli
  • Erminio Sipari Francesco Saverio Sipari Benedetto Croce Sipari Scheda del Comune di Alvito, su comune.alvito.fr.it. Scheda su Palazzo Sipari su palazzosipari
  • 1827 - Napoli, 1892 Francesco Saverio Sipari scrittore, poeta e politico italiano Pescasseroli, n.1828 - Napoli, 1874 Francesco Brancato, storico e
  • sovrani di Casa Savoia. Il 21 giugno 1872 i fratelli Carmelo e Francesco Saverio Sipari offrirono al re d Italia, Vittorio Emanuele II, i diritti di caccia
  • Mazzarone Francesco Perri Manlio Rossi - Doria Pasquale Saraceno Francesco Saverio Sipari Luigi Sturzo Carlo Alianello Gigi Di Fiore Pino Aprile Angelo Manna
  • Girardini Giuseppe Marcora Romolo Murri Francesco Saverio Nitti Ferruccio Parri Meuccio Ruini Ettore Sacchi Erminio Sipari I Congresso Nazionale Roma, 27 - 30
  • Croce Carlo Cucca Giovanni Cuomo Francesco Curti Rosario Cutrufelli Francesco d Alessio Ludovico d Aragona Francesco Saverio d Ayala Pasquale d Elia Luigi
  • Tribolati, Sul quadro del prof. Annibale Gatti rappresentante S. Francesco Saverio Lettera, Tip. F.lli Nistri, Pisa 1886 L. Cappelletti, Ad Annibale
  • versione italiana del musical Cats di cui è anche regista associato accanto a Saverio Marconi. Lo spettacolo viene presentato nel settembre 2009 a Roma al Colosseo
  • pubblicata dallo zio materno, Francesco Saverio Sipari riproposta integralmente da L. Arnone Sipari Francesco Saverio Sipari e la Lettera ai censuari del
  • onore di Papa Francesco a San Giovanni in Laterano nella manifestazione terram in pacis con l orchestra diretta dal maestro Jacopo Sipari Nello stesso