Топ-100
Indietro

ⓘ Lleida è una città spagnola di 137.856 abitanti situata nella comunità autonoma della Catalogna. Terzo capoluogo di provincia della Catalogna per popolazione, d ..




Lleida
                                     

ⓘ Lleida

Lleida è una città spagnola di 137.856 abitanti situata nella comunità autonoma della Catalogna.

Terzo capoluogo di provincia della Catalogna per popolazione, dista 154 km da Barcellona, 100 da Tarragona, 152 da Saragozza e 460 da Madrid.

La sua attrazione turistica principale è la cattedrale in stile gotico, la Seu Vella.

Nel Parc dels Camps Elisis si trova una famosa fontana della sirena.

                                     

1. Denominazione ufficiale

  • Lleida è la denominazione ufficiale in catalano stabilita dalla legge 1/1998 della Generalitat de Catalunya. "Lleida" è il nome con cui gli abitanti della città si riferiscono ad essa tradizionalmente.
  • Lérida è la denominazione in spagnolo, raccomandata dalla Real Academia Española se ci si riferisce alla città in lingua spagnola; tuttavia nei documenti ufficiali, anche se redatti in spagnolo, lunica denominazione utilizzabile rimane Lleida.
                                     

2. Storia

Fondata col nome di Iltirta, Indibile e Mandonio la difesero dai Cartaginesi e dai Romani. Nel 205 a.C. prese il nome di Ilerda e alla fine del III secolo fu fortificata attraverso la realizzazione di un ponte in pietra che venne successivamente distrutto dalle invasioni barbariche germaniche.

Nel 716 d.C. la città venne occupata dai musulmani e prese il nome di Larida. Nel 1149 fu conquistata da Ramon Berenguer IV e da Ermengol VI di Urgel.

Nel 1300 venne fondata lUniversità di Lleida, prima università del Regno di Aragona, attiva fino al 1707, quando Filippo V ne ordinò la chiusura e la distruzione del borgo universitario. Di questo periodo sopravvive la cattedrale Seu Vella.

La ferrovia giunse nella città nel 1860.

Il 2 novembre 1937 la città fu teatro di uno dei più famigerati bombardamenti aerei della Guerra civile spagnola, ad opera di una squadriglia di SM 79 italiani, che fece dai 185 ai 250 morti a seconda delle fonti, un elenco nominativo di 173 decessi fu pubblicato il giorno dopo dal giornale locale e circa 750 feriti e contusi, tutti civili. Per una serie di circostanze mai chiarite allarrivo degli aerei italiani non fu dato lallarme aereo. Le bombe degli aerei caddero in numerosi punti, specialmente nei dintorni del vecchio ponte, del mercato di San Luis, della sede locale della Banca di Spagna e del collegio cittadino. In questa scuola, più di 60 studenti di età compresa tra 9 e 13 anni rimasero sepolti sotto le macerie. Una delle bombe colpì un autobus pieno di viaggiatori nel bel mezzo del ponte sul fiume Segre, non vi furono sopravvissuti.

                                     

3. Monumenti e luoghi di interesse

  • È possibile visitare anche il Palau de la Suda, nonostante sia distrutto per la maggior parte. Venne costruito durante il regno arabo e usato successivamente dai Conti di Barcellona e dai Re di Aragona.
  • Seu Vella è lantica cattedrale della città e senza dubbio ne è lemblema. Sorge su unaltura che attraversa la città. La sua costruzione durò per 75 anni, dal 1203 al 1278. La cattedrale fu costruita mescolando gli stili romanico e gotico; nel XVIII secolo venne trasformata in fortezza.
  • Institut dEstudis Ilerdencs, utilizzato per molto tempo come ospedale Antic Hospital de Santa Maria costruito in stile gotico, è oggi un museo storico e un centro di ricerca aperto ai visitatori. Al suo interno sono presenti manufatti e lavori artistici racchiusi tra differenti periodi storici: ibero, romano, arabo, medioevale, fino ai tempi moderni. È inoltre un luogo di esposizione utilizzato normalmente dagli artisti contemporanei.
  • Seu Nova, la cattedrale barocca, in uso fin dal regno dei Borboni. Venne bruciata durante la Guerra civile spagnola dagli anarchici comandati da Durruti.


                                     

4. Cultura

Arte e musei

Il Museo Lleida aprì nel 2008 e mostra ai visitatori manufatti storici e lavori artistici di differenti periodi.

LInstitut dEstudis Ilerdencs, un edificio importante a livello storico mostra opere artistiche antiche e contemporanee.

Il Museu dArt Jaume Morera mostra una collezione darte che racchiude opere fra il XX e XXI secolo. Lleida gestisce una varietà di piccole gallerie municipali, quali per esempio la Sala Municipal dExposicions de Sant Joan e la Sala Manel Garcia Sarramona, e molti istituti dedicati tanti artisti locali quali la Sala Leandre Cristòfol o la Sala Coma Estadella dedicata al celebre scultore e pittore Albert Coma Estadella 1933–1991.

Vincenzo Di Filippo si annovera tra le personalità più di spicco nel panorama mondiale

                                     

5. Comunicazioni e trasporti

Lerida è raggiungibile utilizzando la rete RENFE, la compagnia statale spagnola delle ferrovie. Lunica stazione della città alla quale possono scendere i passeggeri dei treni è quella di Lleida Pirineus. Questa è servita sia dalla Renfe che dalla Ferrocarrils de la Generalitat de Catalunya. Ci sono progetti che vedono la città collegata alle aree principali della provincia nel prossimo futuro, migliorando la rete delle connessioni via treno e aumentando la frequenza dei mezzi di trasporto.

Lerida ha un nuovo aeroporto aperto nel gennaio 2010. Inoltre è presente una pista datterraggio minore ad Alfès.