Топ-100
Indietro

ⓘ Basta guardarla. Enrichetta, una contadinella ciociara che vive nel paesino di Copparola di Sotto, sta lavorando nei campi quando una lussuosa e antiquata decap ..




Basta guardarla
                                     

ⓘ Basta guardarla

Enrichetta, una contadinella ciociara che vive nel paesino di Copparola di Sotto, sta lavorando nei campi quando una lussuosa e antiquata decappottabile nera si ferma a chiedere informazioni: è lauto di Silver Boy artista di avanspettacolo, reclamizzato come "lugola doro di Caltagirone" e "lultimo esponente della canzone melodica", che con la sua compagnia batte i teatri più scalcinati della provincia italiana, mettendo in scena uno spettacolo di canzoni e balletti accompagnato da cinque ballerine, la soubrette Marisa do Sol, che si definisce "spagnola" di Porta Ticinese e il coreografo gay Danilo.

La sera stessa Enrichetta assiste allo spettacolo, rimanendo fatalmente sedotta dal fascino che il cantante, in abiti argento e capelli impomatati di brillantina, emana cantando il suo intramontabile cavallo di battaglia Tre rose. Enrichetta, abbandonata la sua vita di contadinella e perpetua del parroco locale, entra a far parte della compagnia come ballerina, con la complicità del coreografo Danilo che laiuterà a spacciarsi per svedese bionda. Silver Boy, infatti, la nota subito, esclamando entusiasta: "Questa ragazza ha il ballo nel sangue: basta guardarla!".

Enrichetta verrà così ribattezzata Erica dallo stesso Silver Boy e, sorpresi dalla pioggia in aperta campagna durante un caldo pomeriggio estivo, si rifugeranno in un casolare dove lei gli si concederà, non senza qualche remora "questo non è amore, ma febbre dei sensi".

Ma la soubrette Marisa do Sol trama vendetta e facendo credere a Silver Boy che Enrichetta lo abbia tradito con Fernando, riesce a farla cacciare dalla compagnia proprio nel momento in cui avrebbe dovuto sostituirla nel momento del Coroccocò, duetto tra Silver Boy e la soubrette in cui travestiti da gallo e gallina, interpretano la parte degli animali da cortile in scena.

Ma per Enrichetta "Erica" non tutti i mali vengono per nuocere: viene infatti ingaggiata nella meno scalcinata compagnia di Farfarello e Pola Prima, il primo un comico che affida la propria popolarità a doppi sensi volgarotti e a continui strafalcioni, la seconda una soubrette attempata atteggiata a diva. Farfarello ribattezza nuovamente Enrichetta, che diviene finalmente Erika Rikk.

Caduto in disgrazia a causa del suo amore per Enrichetta, Silver Boy torna a cercare la sua amata, a cui dedica stucchevoli poesie in rima e con cui progetta un radioso avvenire artistico. Ma un nuovo malinteso li porterà nuovamente a separarsi.

Enrichetta concentra tutte le sue energie nella compagnia di Farfarello ed è ormai destinata a diventare la prima donna del varietà, andando a sostituire linfortunata Pola Prima che decide di abbandonare le scene, quando il boicottaggio della vendicativa Marisa Do Sol, spinge Enrichetta a riabbracciare il ferito Silver Boy, e ad abbandonare così il sicuro successo in favore dellamore.

                                     

1. Produzione

La parte di Farfarello doveva inizialmente essere interpretata da Ugo Tognazzi, ma avendo Tognazzi rinunciato alla parte, questa fu interpretata da Luciano Salce.

Il film contribuì a lanciare lesordiente attrice Mariangela Melato, proposta a Luciano Salce da Carlo Giuffré per la parte di Marisa do Sol, la spagnola di Milano, al posto di una anonima brasiliana. Lattrice però pare voler ripudiare questo titolo dalla propria carriera, poiché non lo inserì mai nella sua filmografia.

Come comparsa in questo film, facilmente riconoscibile, vi è una giovanissima Loredana Bertè agli esordi nel mondo dello spettacolo. La figura dello zio sacerdote di Enrichetta è doppiato da Max Turilli.

Il film è stato distribuito dalla Interfilm.

                                     

2. Critica

Basta guardarla, considerato oggi un classico della commedia allitaliana e secondo alcuni critici il più riuscito nel rappresentare lambiente dellavanspettacolo, alla sua uscita fu totalmente ignorato dalla critica italiana che non lo degnò di alcuna nota, mentre venne preso in considerazione dai Cahiers du cinéma che lo ritrassero in copertina.

                                     

3. Colonna sonora

La colonna sonora del film, composta da Franco Pisano, precedentemente per la maggior parte inedita, è stata pubblicata integralmente soltanto nel 2014 dalla Beat Records.

Precedentemente, infatti, era stato pubblicato solamente il brano omonimo cantato da Edda DellOrso, Basta guardarla, in alcune compilation, uscite comunque a diversi anni di distanza dal film: Woman In Lounge Cinedelic Records, 2001, Music For Beautiful Modern Life Edited 1 Pioneer, 2002 e Cocktail Musique Vol.2 The Saifam Group, 2011.

Ledizione prodotta dalla Beat Records, che ha richiesto più di due anni di lavoro nel reperire tutte le tracce e i diritti dautore, è stata curata da Claudio Fuiano mastering, con note di copertina di Fabio Babini e artwork di Alessio Iannuzzi, ed è stata pubblicata in CD con numero di catalogo BCM9538.

                                     
  • sentimental - popolare quali per esempio Straziami, ma di baci saziami o Basta guardarla In un paesino della Lombardia tanto piccolo da non essere nemmeno
  • era all epoca fidanzato con l attrice, come Dove vai tutta nuda? , Basta guardarla e Il provinciale. Altre sue interpretazioni da ricordare sono quelle
  • Alberto Lattuada 1950 Vita da cani, regia di Steno e Monicelli 1950 Basta guardarla regia di Luciano Salce 1970 Polvere di stelle, regia di Alberto
  • Alberto Lattuada 1967 La pecora nera, regia di Luciano Salce 1968 Basta guardarla regia di Luciano Salce 1970 La tarantola dal ventre nero, regia
  • Riccardo Freda scenografo, costumista, attore - ispettore Gordon Basta guardarla 1970 regia di Luciano Salce scenografo Le avventure di Gerard
  • episodi 1989 - 1990 La rimpatriata, regia di Damiano Damiani 1963 Basta guardarla regia di Luciano Salce 1970 Professore venga accompagnato dai suoi
  • Goldface - Il fantastico superman, regia di Bitto Albertini 1968 Basta guardarla regia di Luciano Salce 1970 Brigitte, Laura, Ursula, Monica, Raquel
  • Zorro alla corte d Inghilterra, regia di Franco Montemurro 1969 Basta guardarla regia di Luciano Salce 1970 L amante dell Orsa Maggiore, regia di
  • Miklós Jancsó 1970 Il provinciale, regia di Luciano Salce 1971 Basta guardarla regia di Luciano Salce 1971 Il gatto a nove code, regia di Dario
  • La più bella coppia del mondo, regia di Camillo Mastrocinque 1968 Basta guardarla regia di Luciano Salce 1970 Il giorno del giudizio, regia di Mario
  • Pasquale Festa Campanile 1968 Vedo nudo, regia di Dino Risi 1969 Basta guardarla regia di Luciano Salce 1970 Bianco, rosso e..., regia di Alberto