Топ-100
Indietro

ⓘ La bolla di componenda. La componenda vale a dire le cose che si devono o possono comporre era unantica tradizione siciliana di compromesso, una transazione, tr ..




                                     

ⓘ La bolla di componenda

La "componenda" vale a dire "le cose che si devono o possono comporre" era unantica tradizione siciliana di compromesso, una transazione, tra le istituzioni e il malaffare e "lo Stato italiano quando venne si aggiustò a questa pratica tradizionale, con il brigantaggio, con la mafia e con i tanti prepotenti" A. Camilleri, op.cit.

Il nuovo stato comportò esattamente allopposto di uno stato di diritto che in nome della legge non deve scendere a composizioni, aggiustamenti o compromessi magari dichiarando, comè accaduto in tempi recenti, da parte di alte istituzioni statali, che bisogna imparare a convivere con la mafia stipulando con essa come un tacito accordo.

Questo modo di pensare e di comportarsi da parte dellautorità laica in effetti dice Camilleri risaliva a una tradizione religiosa dove la componenda era "una tassa in favore del clero sul delitto, è una partecipazione al furto e un furto esso stesso" G.Stocchi, op.cit. Una tassa stabilita secondo un catalogo che andava "dalla corruzione allabigeato, dalla falsa testimonianza alla circonvenzione dincapace, tutto catalogato e prezzato." Ibidem, che offriva in cambio della somma versata lassoluzione del colpevole. In questo modo si chiedeva il tenente Generale Casanova, Commissario governativo a Palermo dal 1875 "fino a che punto un uomo che ha commesso un reato ma che ha la coscienza a posto in virtù di una speciale concessione della Chiesa, può definirsi e sentirsi colpevole?".

Alcuni potrebbero pensare, aggiunge Camilleri che la componenda fosse una sorta di indulgenza, una "bullailochisanti", come dicevano sua madre e sua nonna intendendo la "Bolla dei luoghi santi", alludendo alle antiche indulgenze di cui godevano coloro che avevano partecipato alla liberazione e conservazione dei luoghi santi. Anche di questo tipo di bolle la Chiesa in seguito ne fece commercio ma presso la tradizione siciliana la bulla invece aveva ben altro valore e potere rispetto alla bolla di componenda.

Quello che accomunava i due tipi di bolle era che venivano vendute ambedue in chiesa e in particolari periodi dellanno, quella dindulgenza nel periodo pasquale e quella di componenda in quello delle feste natalizie.

La "Bolla dei luoghi santi" Camilleri la descrive come un foglio scritto e riccamente illustrato con le vedute dei luoghi santi e i riconoscimenti dei papi riguardo alle virtù spirituali della bolla che però veniva venduta dai frati non come concessione dindulgenza – il che è vietato dalle disposizioni ecclesiastiche – ma come segno di appartenenza alla "Figliolanza", una pia associazione per la quale "i fedeli che annualmente acquistano la santa Figliolanza partecipano a tutti i benefici spirituali … si fanno degni di ottenere da Dio il perdono dei loro peccati … e portandola addosso … possono essere liberati dai flagelli della divina Giustizia."

Ora i flagelli della divina Giustizia si manifestano in carestie, terremoti ecc. quindi chi avesse avuto una bullailochisanti con un pezzetto di questa lanciato al vento poteva procurarsi la salvezza dai cataclismi naturali.

                                     
  • stragiudiziale losco, non legale e non riconosciuto dall ordinamento giuridico. Secondo Andrea Camilleri erano in uso in Sicilia. La bolla di componenda
  • filo di fumo La strage dimenticata La stagione della caccia La bolla di componenda Il birraio di Preston La concessione del telefono La mossa del cavallo
  • Andrea, La bolla di componenda Sellerio, Palermo, 1999. Colangelo, Giuseppe, I sentieri del cinema - Guida per argomenti al primo secolo di film, La Vita
  • della caccia e nel 1993 La bolla di componenda entrambe presso Sellerio Editore. Successivamente 1995 Il birraio di Preston, che partecipa al Premio
  • La relazione è un romanzo di Andrea Camilleri pubblicato dalla casa editrice Mondadori nel 2015. Mauro Assante, che lavora per la Banca Centrale, è un
  • La Vucciria è un opera di Andrea Camilleri pubblicata nel 2008 per i tipi dell editore Skira. Il libro contiene un breve racconto dell autore La ripetizione
  • Come la penso è una raccolta di racconti, saggi ed articoli scritti da Andrea Camilleri in anni passati e ora riuniti in questo libro pubblicato nel 2013
  • La piramide di fango è un romanzo di Andrea Camilleri pubblicato nel maggio 2014 dalla casa editrice Sellerio di Palermo che ha come protagonista il commissario
  • La moneta di Akragas è un opera di Andrea Camilleri pubblicata nel 2011 nelle edizioni Skira. Il libro è corredato da foto e dipinti ad illustrare i fatti
  • La targa è un racconto di Andrea Camilleri pubblicato il 30 giugno 2011 come allegato al Corriere della Sera. Al circolo Fascio Famiglia di Vigata