Топ-100
Indietro

ⓘ Beckton sarà la futura evoluzione del processore Intel Xeon MP per sistemi a più vie, e andrà a sostituire i core Tigerton e Dunnington. Dovrebbe arrivare sui m ..




                                     

ⓘ Beckton

Beckton sarà la futura evoluzione del processore Intel Xeon MP per sistemi a più vie, e andrà a sostituire i core Tigerton e Dunnington. Dovrebbe arrivare sui mercati tra la fine del 2009 e linizio del 2010 e sarà basato sullarchitettura Nehalem, successiva allIntel Core Microarchitecture, originariamente introdotta nella gamma Xeon MP proprio da Tigerton nel corso del 2007.

                                     

1.1. Caratteristiche tecniche Processo produttivo

Si tratterà della prima CPU Intel a 8 core e verrà costruita con processo produttivo a 45 nm, mediante un approccio produttivo di tipo "ibrido": verranno infatti uniti 2 die a 4 core, ognuno realizzato mediante approccio a Die Monolitico, in un unico package, mediante approccio a Die Doppio.

La dotazione di cache non è ancora completamente chiara: secondo le attuali notizie, è prevista la presenza di 4 cache L2 di dimensione al momento ignota, ciascuna condivisa da ogni coppia di core, e la presenza di unulteriore cache di terzo livello con dimensioni variabili che potrebbe raggiungere addirittura i 24 MB portando il numero di transistor di Beckton a ben 2.3 miliardi; se la dimensione le caratteristiche della cache L3 sono ormai praticamente certe, rimane il dubbio proprio sulle L2 che se fossero effettivamente condivise tra ciascuna coppia di core porterebbero ad nuovo approccio rispetto a quanto fatto per gli altri processori basati sulla nuova architettura.

Come previsto dallarchitettura Nehalem, il bus non sarà più quello Quad Pumped, introdotto da Intel con il primo Pentium 4 Willamette e mantenuto fino agli ultimi esponenti dellarchitettura "Core", ma il nuovo Intel QuickPath Interconnect, analogo allHyperTransport di AMD. A differenza di quanto avverrà nel core Gainestown per gli Xeon DP per sistemi biprocessore però, in Beckton dovrebbero trovar posto ben 4 collegamenti QPI.

Lispirazione da parte di Intel nei confronti di quanto fatto da AMD nel corso degli ultimi anni, non si limiterà al nuovo BUS seriale. È prevista infatti lintegrazione del controller della memoria RAM, che in Beckton sarà Quad Channel a 4 canali e supporterà memorie FB-DIMM 2 ma non è escluso il supporto alle memorie DDR3 più economiche.

I consumi dovrebbero essere variabili a seconda delle versioni; al momento sono previste 3 fasce, corrispondenti a consumi di 90 W, 105 W e 130 W, mentre per quanto riguarda il socket, esso dovrebbe essere il nuovo LGA 1567.

                                     

1.2. Caratteristiche tecniche Sfruttamento della cache di ultimo livello

Nei processori dual core e multi core si pone il problema di come sfruttare la grande dotazione di cache di ultimo livello e come gestirne laccesso da parte dei vari core. Lapproccio a die monolitico cui si è accennato poco sopra è solo uno degli approcci possibili nella realizzazione, e ognuno di questi comporta pro e contro relativamente ai metodi di fruizione di questa preziosa memoria aggiuntiva. Buona parte di questi aspetti è evidenziata nella voce Dual core gestione della cache, in cui si fa riferimento anche ad altri processori che sfruttano i differenti approcci.

                                     

1.3. Caratteristiche tecniche Importanti considerazioni sul consumo dichiarato

È importante sottolineare che per fare un confronto tra i consumi di queste nuove soluzioni con quelle che le stanno precedendo sul mercato, è necessario considerare che nella stima del consumo del nuovo core viene incluso anche quello legato alle funzioni che un tempo erano demandate al northbridge del chipset. Di conseguenza, il consumo sopraccitato, simile a quello dichiarato per il predecessore di Beckton che tra laltro contiene la metà dei core, è in realtà più basso se confrontato con la somma tra il consumo di Tigerton e quello del northbridge del chipset.

                                     

1.4. Caratteristiche tecniche Tecnologie implementate

Oltre alle ormai scontate istruzioni MMX, SSE, SSE2, SSE3, EM64T e XD-bit, verrà implementato anche lintero set di istruzioni SSE4. A fine 2007 con i primi processori a 45 nm basati però su architettura "Core" Intel ha già iniziato lintroduzione di queste nuove istruzioni ma si è limitata a 47 istruzioni sulle 54 previste dal set SSE4 completo, e per questo motivo il produttore indica questa prima implementazione, limitata, come SSE4.1 dove.1 indica la prima versione; in tutti i processori basati sullarchitettura Nehalem invece, verrà integrato lintero set delle istruzioni, indicato come SSE4.2.

Non mancheranno ovviamente la tecnologia di virtualizzazione Vanderpool e quella di risparmio energetico SpeedStep, che nelle nuove CPU vanterà decisi miglioramenti; grazie alla nuova tecnologia Power Gate infatti, Beckton sarà in grado di rallentare e accelerare la frequenza di ogni core o forse di ogni "coppia" di core individualmente a seconda della specifica occupazione e arrivare addirittura allo "spegnimento" di quelle aree della CPU che risulteranno inutilizzate, forse addirittura gli interi core, riducendone il voltaggio a zero, e non limitandosi a diminuirne le richieste energetiche. Non è ancora dato sapere se a questa tecnologia se ne unirà anche unaltra esattamente duale, chiamata Intel Turbo Mode che invece sarà presente nella controparte DP Gainestown che è in sostanza il nuovo nome della Intel Dynamic Acceleration già vista nei Core 2 Duo Merom e Penryn alla base delle piattaforme Centrino Duo Santa Rosa e Centrino 2 Montevina. La nuova architettura Nehalem porterà tale tecnologia in tutti i settori di mercato e grazie ad essa sarà possibile aumentare il clock dei soli core utilizzati in modo da velocizzare lelaborazione di quelle particolari applicazioni che non sono in grado di sfruttare adeguatamente un processore multi core. Avendo meno core attivi, consente infatti di aumentare il clock e quindi il consumo dei core rimanenti senza eccedere le specifiche della CPU stessa.

Anche la gestione del calore dissipato vedrà importanti miglioramenti: a differenza di quanto avviene nei processori precedenti, che al raggiungimento di una certa temperatura abbassano istantaneamente il proprio clock al valore più basso possibile, in Beckton il clock verrà abbassato progressivamente fino al raggiungimento della temperatura adeguata.

È da evidenziare limplementazione della nuova tecnologia Simultaneous Multi-Threading, evoluzione della vecchia Hyper-Threading ma basata su principi completamente diversi, ormai abbandonata da parte del produttore statunitense, e in grado di raddoppiare il numero di thread elaborabili dalla CPU. Dato che Beckton avrà 8 core, sarà in grado di gestire ben 16 thread contemporaneamente.



                                     

2. Chipset supportati

Beckton verrà abbinato al chipset Boxboro di cui però non sono ancora noti i dettagli. Si tratta probabilmente di una variante del chipset Tylersburg utilizzato nelle piattaforme biprocessore insieme al core Gainestown. Ogni sistema vedrà un chipset Boxboro per ogni coppia di CPU presenti, direttamente collegato ad esse mediante collegamento QPI.

                                     

3. Itanium e Xeon intercambiabili?

Per il 2008 i piani di Intel sono quelli di standardizzare linterfaccia dei processori IA-32 e IA-64 attraverso la "Common Platform Architecture" CPA, una tecnologia che renderà Itanium e Xeon "intercambiabili".

Ad accompagnare Beckton come primo chip Intel con memory controller integrato sul fronte Xeon, dovrebbe essere Tukwila sul fronte Itanium 2. Tra i moltissimi obiettivi di Intel vi è anche quello di parificare i costi dellhardware Itanium e Xeon, in questo modo gli utenti avranno la libertà di decidere quale architettura scegliere.

                                     

4. Il successore

Al momento Intel non ha ancora annunciato alcun successore per il core Beckton. In ogni caso, secondo la strategia Intel, dovrebbe trattarsi di un processore appartenente alla seconda generazione di CPU basate su architettura Nehalem e prodotto a 32 nm, che al momento viene indicata mediante il nome in codice Westmere.

                                     
  • fronte al Beckton District South Park, che è uno spazio aperto che porta alle abitazioni di South Beckton Si trova sulla diramazione per Beckton tra le
  • Dogana di Londra. La Beckton moderna è suddivisa in cinque zone: East Beckton Mid Beckton North Beckton West Beckton South Beckton Cyprus, così chiamata
  • Coordinate: 51 30 53.28 N 0 03 41.4 E 51.5148 N 0.0615 E51.5148 0.0615 Beckton è la stazione capolinea orientale della diramazione omonima della Docklands
  • stazione della Docklands Light Railway DLR ubicata a Cyprus, a sud di Beckton nell area delle Docklands di Newham, a est di Londra. La stazione serve
  • costruito uno scambio che connette questa diramazione con quella diretta a Beckton un ulteriore modifica sostanziale all incrocio tra le due diramazione
  • sottotitolato for ExCeL East. La stazione si trova sulla diramazione per Beckton tra quelle di Custom House e Royal Albert, nella Travelcard Zone 3. Durante
  • Stephen s, South e Wall End. dal 2010: i ward del London Borough of Newham di Beckton Boleyn, East Ham Central, East Ham North, East Ham South, Green Street
  • Gateway e Bank nel distretto finanziario della City of London, e ad est per Beckton London City Airport e Woolwich. I binari ed i treni della DLR non sono
  • La stazione si trova sulla diramazione della DLR di Beckton tra le stazioni di Cyprus e di Beckton nella Travelcard Zone 3. È la stazione più orientale
  • della DLR Stratford - Canary Wharf, Bank - Woolwich Arsenal e Tower Gateway - Beckton essendo così una delle più trafficate dell intera linea. Molto prima dell apertura
  • Si trova tra le stazioni di Beckton e Woolwich Arsenal e si trova Travelcard Zone 2 e 3. È aperta, sulla diramazione Beckton dal 28 marzo 1994. Lo storico
  • preso il nome dal vicino Royal Victoria Dock. Si trova sulla diramazione Beckton ed è nella Travelcard Zone 3. La North London Line della National Rail