Топ-100
Indietro

ⓘ Religione civile. In sociologia della religione e della politica, lespressione religione civile si riferisce a quel processo culturale con cui, allinterno di un ..




Religione civile
                                     

ⓘ Religione civile

English version: Civil religion

In sociologia della religione e della politica, lespressione religione civile si riferisce a quel processo culturale con cui, allinterno di una comunità, si crea e si elabora un patrimonio condiviso di pratiche rituali collettive, valori, lessici, simboli, credenze ideologiche, attraverso cui uno stato, una nazione, un regime o un potere, costruisce e conferisce unaura di sacralità alla propria sfera politica.

                                     

1. Storia

Si tratta di un complesso di pratiche e manifestazioni che esulano dalla sfera convenzionalmente definita come "religiosa", perché - più che divinità o cosmogonie - esprimono lesigenza di ipostatizzare realtà più terrene. Nel caso dellevo antico, questo avveniva soprattutto per sacralizzare lappartenenza alla civitas, come per la religione civile dei Romani. Nelletà moderna, invece, le religioni civili hanno spesso hanno trovato origine, e scopo, proprio nella volontà di affrancarsi dalla religione e di sostituirsi a essa allinterno del processo di "secolarizzazione".

Questo non impedisce che in tali manifestazioni confluiscano, con un ruolo importante, contenuti attinti dalla dimensione religiosa. Anzi, nella forma, il processo di creazione della religione civile integra cascami ed elementi stabili chiaramente mutuati dallesperienza religiosa, riplasmati e adattati per assolvere a una nuova funzione sociale, che consiste nel rafforzare i vincoli tra gli appartenenti alla comunità, rinsaldare la coesione sociale, definire e rafforzare lidentità sociale e nazionale.

In italiano si usano anche, spesso come fossero sinonimi, le espressioni religione politica, pubblica, civica, laica, secolare, della repubblica, che esprimono significati e concetti affini.

Il concetto non va confuso con quello di religione di Stato, con cui si fa riferimento, invece, a un vero e proprio culto religioso caratterizzato dal possedere una posizione di particolare favore allinterno dellordinamento giuridico in un determinato stato.

                                     

2. Origine del concetto

Il concetto si trova espresso, in maniera compiuta, in Jean-Jacques Rousseau: questi, nel Contratto sociale 1762, auspicava la necessità di elaborare una "religione civile" a cui fosse affidato il compito di educare alla cittadinanza, allamor patrio, allosservanza delle leggi. Il concetto nasceva in un contesto storico e culturale, quello dellIlluminismo e delle rivoluzioni borghesi del XVIII secolo, in cui si avvertiva lesigenza ideologica di "una nuova religione", un sistema di credenze e di valori condivisi a cui ancorare una nuova società "basata sul culto del bene comune".

Fu poi ripreso, con accezioni grosso modo analoghe, nel XIX secolo: "il tentativo di sottrarre la gestione della morte al monopolio della Chiesa cattolica e di elaborare una ritualità civile autonoma rappresentò un altro importante elemento del progetto politico-pedagogico del movimento repubblicano. La progressiva presa di distanza dal sistema dottrinario di Mazzini, intriso di un forte spiritualismo, comportò per molti esponenti delle correnti democratiche e radicali l’approdo a concezioni razionalistiche e positivistiche, che si materializzarono in un laicismo sempre più accentuato. La dimensione religiosa del mazzinianesimo servì semmai per recuperare forme di culto tradizionali e adattarle all’esigenza di creare nuove liturgie, alternative a quelle cattoliche ed espressione di una nuova religione civile che offrisse un quadro di riferimento etico e spirituale ai profeti della Repubblica".

Gli studiosi del XX secolo se ne servirono come paradigma interpretativo di varie manifestazioni culturali della storia moderna e contemporanea, con particolare riferimento alle dinamiche dei totalitarismi novecenteschi.

Il sociologo Robert Bellah, allievo di Talcott Parsons e seguace di Émile Durkheim, se ne servì, negli anni 60, per descrivere i tratti culturali salienti degli Stati Uniti in cui la coesione identitaria si rafforza con la condivisione di una religione civile nazionale.

                                     

3. Fenomenologia storica

Esempi precoci di realtà storiche che avvertirono il bisogno di elaborare una "sacralizzazione" della sfera politica sono offerti dalla rivoluzione francese e dalla rivoluzione americana.

                                     

3.1. Fenomenologia storica Sacralizzazione della sfera pubblica nelle società secolarizzate

I fenomeni di elaborazione di "religioni secolari" partecipano ai processi storici di secolarizzazione e modernizzazione attraverso un particolare schema, in cui seguendo Talcott Parsons e Robert Bellah la presenza della religione nella società non viene affievolita e marginalizzata, bensì rafforzata dal fatto che la dimensione religiosa viene trasposta e istituzionalizzata in una diversa sfera, quella della morale laica e civile, con lelaborazione culturale di prodotti che, nella modernità, assolvono a una funzione sociale equivalente a quella svolta nei secoli dalla religione. Durante tutto il XIX e XX secolo è il nazionalismo il più potente catalizzatore di fenomeni di "sacralizzazione" della sfera politica: nel primo dopoguerra, lelaborazione di una compiuta "religione politica" si rinviene quale tratto comune di sistemi politici totalitari, dittatoriali, come il fascismo di Benito Mussolini, il nazionalsocialismo di Adolf Hitler, e il coevo bolscevismo. Nel secondo dopoguerra il comunismo sovietico conobbe un "culto" incentrato sulla figura personale di Stalin, riadattato dopo la sua morte, ed esportato nelle varie forme di culto della personalità fiorite nei regimi totalitari comunisti del blocco sovietico europeo, dellAsia, e dellAmerica latina.



                                     

3.2. Fenomenologia storica Religione politica degli Stati Uniti dAmerica

Un caso molto studiato è quello della politica degli Stati Uniti, la cui religione civile, inaugurata dalla rivoluzione americana, si nutre dellaura sacrale che avvolge le figure dei grandi personaggi della storia statunitense, come i Padri Fondatori, Abraham Lincoln, Martin Luther King, e altri.

Di essa sono partecipi i sentimenti di venerazione rivolti a luoghi di memoria collettiva, oggetti, riti civili, assurti a profondo valore simbolico per il rafforzamento della coesione sociale e la legittimazione dellidentità nazionale: esempi ne sono il rito collettivo dellintonazione dellInno nazionale, i sentimenti rivolti alla bandiera degli Stati Uniti, luoghi come il Lincoln Memorial e altri monumenti presidenziali.

                                     

3.3. Fenomenologia storica "Religioni civili" in Italia

Il caso italiano presenta elementi paradossali e peculiari, che Bellah provò a delineare in uno studio iniziato durante una sua venuta in Italia nel 1972: il suo approccio risiedeva nel tentativo di applicare il medesimo paradigma a un contesto sociologico come quello italiano, molto variegato e con differenze profonde rispetto a quello americano.

Attingendo alla terminologia musicale, Bellah utilizzò la metafora del religious ground bass basso ostinato religioso, che è stato tradotto in italiano come "basso continuo religioso"-BCR. Si trattava di un termine che Bellah aveva coniato con riferimento a un diverso ambiente, quello della cultura giapponese, per definire quel fondo di religiosità popolare non riducibile alle religioni ufficiali del Giappone Confucianesimo e Buddismo Il concetto serviva a Bellah per individuare e definire un sostrato di religiosità popolare, distinta da quella ufficiale, che si sviluppa nel profondo della società permeando la vita sociale con attenzione alle sue dimensioni più particolariste: la sonorità diffusa di questo sottofondo di religiosità incede ostinata e ripetitiva, mentre le teologie le filosofie formali si incaricano di elevare la melodia ai registri musicali superiori. Il sottofondo, tuttavia, secondo Bellah, è in grado di sopravanzare e sopraffare le melodie eccelse intessute dal razionalismo dellalta cultura italiana.

In questo quadro sociologico complesso, Bellah introduce altre quattro manifestazioni che egli individua nella religione civile degli italiani, che si affiancano al già citato "basso continuo religioso":

  • il socialismo.
  • il liberalismo;
  • lattivismo;
  • la religione legale: il cattolicesimo della chiesa ufficiale, con status di religione di Stato, a cui il "basso continuo religioso" è in parte contrapposto e in parte integrato

Oltre allindagine condotta da Edward C. Banfield ed alla nozione sociologica, da lui introdotta, di familismo amorale, che caratterizza parte della società italiana, vanno ricordati gli studi compiuti da Federico DAgostino, i quali hanno sostenuto la persistenza, nella cultura dellItalia meridionale degli anni ottanta e novanta del Novecento, del sostrato del cattolicesimo popolare il "basso continuo religioso", resistente ai processi di modernizzazione.



                                     
  • Antropologia della religione Critiche alla religione Psicologia sociale Religione civile Religione politica Religione di Stato Scienza delle religioni Sociologia
  • ius gentium ricade nello ius civile Ius gentium Ius civile vetus Ius honorarium Tres qui fundaverunt ius civile Ius civile su thes.bncf.firenze.sbn.it
  • comprensibilità di cosa è la vera religione Rispetto ai significati del termine religione nel mondo cristiano, lo storico delle religioni svizzero Michel Despland
  • es. Guerra Civile Russa dopo la Rivoluzione Russa Un insurrezione, che abbia successo o meno, è spesso classificata come guerra civile dagli storici
  • civiltà del Vicino Oriente occorse lungo i secoli. La religione romana cessò di essere la religione ufficiale all interno dell impero romano con gli editti
  • 1979 Sapere.it alla voce Guerre di religione L etica protestante e lo spirito del capitalismo Guerre di religione in Europa, in Dizionario di storia
  • La seconda guerra civile in Sudan ha avuto luogo dal 1983 al 2005, configurandosi come una prosecuzione della prima guerra civile sudanese che era durata
  • Le guerre di religione francesi sono una serie di otto conflitti che, opponendo cattolici e protestanti, devastarono il regno di Francia nella seconda
  • L insegnamento della religione cattolica in Italia talvolta abbreviato IRC comunemente chiamato ora di religione è un istituzione del concordato tra
  • professate nella Grecia antica, sotto forma di religione pubblica, filosofica o iniziatica. Le origini della religione greca vanno individuate nella preistoria