Топ-100
Indietro

ⓘ Adriano Bolzoni. Iniziò la carriera come giornalista, facendosi conoscere per i suoi reportage dal fronte della seconda guerra mondiale aveva aderito alla Repub ..




                                     

ⓘ Adriano Bolzoni

Iniziò la carriera come giornalista, facendosi conoscere per i suoi reportage dal fronte della seconda guerra mondiale aveva aderito alla Repubblica Sociale Italiana. Successivamente, collaborò con Il Borghese e il Secolo dItalia, divenendo quindi direttore del Reporter, che acquisì notevole fama in quegli anni.

Negli anni cinquanta iniziò a scrivere sceneggiature per piccoli film di livello regionale. Loccasione gli si presentò durante il boom del genere spaghetti-western, periodo durante il quale Bolzoni avrebbe firmato le sue più apprezzate e conosciute sceneggiature.

Contemporaneamente si dedicò alla regia, dirigendo 4 film negli anni sessanta.

Terminata londata western, Bolzoni si dedicò a film davventura e dazione.

Scrisse diversi saggi storico-politici.

                                     

1. Pubblicazioni

  • Storia dello Stato Maggiore tedesco, Trevi, 1971
  • Allah Akbar. I "Pazzi di Dio" e i moderni combattenti della gihad islamica, Mursia, 1997
  • Ustacha, Settimo Sigillo, Roma, 2000
  • I dannati di Vlassov. Il dramma dei russi antisovietici nella seconda guerra mondiale, Mursia, 1991
  • Ja Wohl, Roma, Trevi, 1967
  • El Che Guevara, Roma, Trevi, 1967
  • La guerra dei Neri, Ciarrapico, 1981
                                     

2.1. Filmografia parziale Regista

  • Lultimo sole 1964
  • Nudo, crudo e., co-regia con Francesco De Feo 1965
  • Appuntamento col disonore 1970
  • Quarta parete 1968
                                     

2.2. Filmografia parziale Sceneggiatore

  • Liolà, regia di Alessandro Blasetti 1963
  • Appuntamento col disonore, regia di Adriano Bolzoni 1970
  • Piedone dEgitto, regia di Steno 1980
  • I contrabbandieri del mare, regia di Roberto Bianchi Montero 1948
  • Il principe del deserto 1989 - Miniserie TV
  • Italiani allinferno, regia di Enrico Novaro 1960
  • Berlino appuntamento per le spie Operazione Polifemo, regia di Vittorio Sala 1965
  • Il tuo vizio è una stanza chiusa e solo io ne ho la chiave, regia di Sergio Martino 1972
  • Il bacio di una morta, regia di Carlo Infascelli 1974
  • Mark il poliziotto, regia di Stelvio Massi 1975
  • Prega il morto e ammazza il vivo, regia di Giuseppe Vari 1971
  • Puttana galera!, regia di Gianfranco Piccioli 1976
  • Il cobra, regia di Mario Sequi 1967
  • Sella dargento, regia di Lucio Fulci 1978
  • Trinità e Sartana figli di., regia di Mario Siciliano 1972
  • Piedone lafricano, regia di Steno 1978
  • Io sono il Capataz, regia di Giorgio Simonelli 1951
  • Lassassino. è al telefono, regia di Alberto De Martino 1972
  • Luomo dagli occhi di ghiaccio, regia di Alberto De Martino 1971
  • Minnesota Clay, regia di Sergio Corbucci 1965
  • Il figlio di Spartacus, regia di Sergio Corbucci 1962
  • Ciao, pais., regia di Osvaldo Langini 1956
  • Pecos è qui: prega e muori!, regia di Maurizio Lucidi 1967
  • Requiescant, regia di Carlo Lizzani 1966
  • Operazione San Pietro, regia di Lucio Fulci 1967
  • Le verdi bandiere di Allah, regia di Giacomo Gentilomo e Guido Zurli 1963
  • Con lui cavalca la morte, regia di Giuseppe Vari 1970
  • Il consigliori, regia di Alberto De Martino 1973
  • Sicario 77, vivo o morto, regia di Mino Guerrini 1966
  • La peccatrice dellisola, regia di Sergio Corbucci, Sergio Grieco 1954
  • Luomo che viene da Canyon City, regia di Alfonso Balcázar 1965
  • Johnny Oro, regia di Sergio Corbucci 1966
  • 2 once di piombo, regia di Maurizio Lucidi 1966