Топ-100
Indietro

ⓘ Tullio Marchetti. Successivamente compie missioni di rilevazione topografica, tattica e logistica nelle valli di Sole, di Non e nel 1911 in Val Vestino. Durante ..




                                     

ⓘ Tullio Marchetti

Successivamente compie missioni di rilevazione topografica, tattica e logistica nelle valli di Sole, di Non e nel 1911 in Val Vestino. Durante le perlustrazioni lungo il confine pare che Marchetti, nel 1898 a passo Gavia, sia stato il primo trentino a calzare un paio di sci, fatti arrivare dalla Norvegia. Marchetti si coordina con altri ufficiali come il trentino Aristide Manfrin e il capitano dei carabinieri Giacinto Santucci.

Tra gli indicatori di Marchetti figura Damiano Cis che viene scoperto nel 1909 dal cacciatore di spie dellEvidenzbureau Max Ronge. Cis sarà condannato a scontare 11 mesi di carcere duro. Nello stesso anno scoppia il caso Giuseppe Colpi, un irredentista di Trento che viene condannato a dieci anni per spionaggio militare.

Incaricato dal generale Carlo Porro, capo dellUfficio Monografie dello Stato Maggiore, di compiere uno studio sul Trentino affida il lavoro a Cesare Battisti. Nel 1913-1914 Marchetti è al comando della 53ª compagnia del battaglione Vestone in Libia. Nel corso della Prima guerra mondiale è invece Capo dellUfficio Informazioni ITO della 1ª Armata a Verona e rende importanti servizi al Comando Supremo. Colonnello nel 1917, lasciò il servizio permanente effettivo, poco dopo la guerra nel 1919. Fu promosso Generale di brigata nel 1926 e, successivamente, Generale di divisione nella riserva. Ha lasciato importante materiale archivistico ed un fondo al Museo storico italiano della guerra di Rovereto.

                                     

1. Opere

  • Ventotto anni nel Servizio Informazioni Militari, Museo del Risorgimento, Trento 1960.
  • Luci nel buio: Trentino sconosciuto: 1872-1915, Scotoni, Trento 1934;
  • Fatti e uomini e cose delle Giudicarie nel Risorgimento 1848-1918, Scotoni, Trento 1926.