Топ-100
Indietro

ⓘ Ivan Rassimov. Nato da genitori serbi trasferitisi a Trieste nellanno della sua nascita, crebbe con la sorella Rada; entrambi furono appassionati di recitazione ..




Ivan Rassimov
                                     

ⓘ Ivan Rassimov

Nato da genitori serbi trasferitisi a Trieste nellanno della sua nascita, crebbe con la sorella Rada; entrambi furono appassionati di recitazione e divennero attori. Concluso il servizio militare, Ivan si trasferì a Roma per seguire corsi di recitazione e perfezionare il suo stile. Interprete di fotoromanzi, in quegli anni venne notato dal regista Mario Bava che nel 1965 lo scritturò per recitare nel suo Terrore nello spazio, diventando poi popolare, nel tempo, come "cattivo" in film dazione e del genere "cannibal".

Dopo una lunga malattia, muore a Roma il 14 marzo 2003.

                                     

1. Filmografia

  • Inhibition, regia di Paolo Poeti 1976
  • Sette baschi rossi, regia di Mario Siciliano 1969
  • Un bianco vestito per Marialé, regia di Romano Scavolini 1972
  • Ultimo mondo cannibale, regia di Ruggero Deodato 1977
  • Lossessa, regia di Mario Gariazzo 1974
  • La strega in amore, regia di Damiano Damiani 1966
  • Schock, regia di Mario Bava 1977
  • Se vuoi vivere. spara!, regia di Sergio Garrone 1968
  • Soledad - Chi può condannarla? Esa mujer, regia di Mario Camus 1969
  • I predatori di Atlantide, regia di Ruggero Deodato 1983
  • Il tuo vizio è una stanza chiusa e solo io ne ho la chiave, regia di Sergio Martino 1972
  • Salvo DAcquisto, regia di Romolo Guerrieri 1974
  • Il ragazzo che sapeva amare, regia di Enzo DellAquila 1967
  • Roma a mano armata, regia di Umberto Lenzi 1976
  • Un uomo a metà, regia di Vittorio De Seta 1966
  • I vigliacchi non pregano, regia di Mario Siciliano 1969
  • Si può essere più bastardi dellispettore Cliff?, regia di Massimo Dallamano 1973
  • Non aspettare Django, spara, regia di Edoardo Mulargia 1967
  • La Bibbia The Bible: In the Beginning., regia di John Huston 1966
  • Tutti i colori del buio, regia di Sergio Martino 1972
  • Super rapina a Milano, regia di Adriano Celentano 1964
  • Emanuelle - Perché violenza alle donne?, regia di Joe DAmato 1977
  • Le tigri di Mompracem, regia di Mario Sequi 1970
  • La vendetta è un piatto che si serve freddo, regia di Pasquale Squitieri 1971
  • I figli. so pezzi e core, regia di Alfonso Brescia 1981
  • Lo strano vizio della signora Wardh, regia di Sergio Martino 1971
  • Spasmo, regia di Umberto Lenzi 1974
  • Ciao nemico, regia di Enzo Barboni 1983
  • Camping del terrore, regia di Ruggero Deodato 1986
  • Squadra selvaggia, regia di Umberto Lenzi 1985
  • Soledad, regia di Mario Camus 1967
  • Emanuelle nera - Orient Reportage, regia di Joe DAmato 1976
  • Torna, regia di Stelvio Massi 1984
  • Sono stato un agente C.I.A., regia di Romolo Guerrieri 1978
  • Quelli della calibro 38, regia di Massimo Dallamano 1976
  • I sette di Marsa Matruh, regia di Mario Siciliano 1970
  • Cjamango, regia di Edoardo Mulargia 1967
  • Il paese del sesso selvaggio, regia di Umberto Lenzi 1972
  • Terrore nello spazio, regia di Mario Bava 1965
  • Il lupo dei mari, regia di Giuseppe Vari 1975
  • Mangiati vivi!, regia di Umberto Lenzi 1980
  • Un omicidio perfetto a termine di legge, regia di Tonino Ricci 1971
  • Lumanoide, regia di Aldo Lado 1979
                                     

2. Doppiatori italiani

  • Michele Kalamera in La vendetta è un piatto che si serve freddo
  • Cesare Barbetti in La strega in amore, I vigliacchi non pregano, Roma a mano armata
  • Gigi Pirarba in Le tigri di Mompracem
  • Renato Cortesi in Salvo DAcquisto
  • Pino Locchi in Cjamango, Non aspettare Django, spara, Se vuoi vivere.spara!, I sette di Marsa Matruh
  • Giacomo Piperno in Un bianco vestito per Marialé, Emanuelle nera -Orient Reportage
  • Sergio Graziani in Si può essere più bastardi dellispettore Cliff?
  • Pino Colizzi in Il paese del sesso selvaggio, Spasmo
  • Nando Gazzolo in Lo strano vizio della signora Wardh
  • Luciano De Ambrosis in Tutti i colori del buio, Il tuo vizio è una stanza chiusa e solo io ne ho la chiave