Топ-100
Indietro

ⓘ Myr Cultura. È stata costituita a Mosca negli anni ottanta per iniziativa di alcuni tra i maggiori intellettuali sovietici, anche per riunire lintellighenzia em ..




                                     

ⓘ Myr Cultura

È stata costituita a Mosca negli anni ottanta per iniziativa di alcuni tra i maggiori intellettuali sovietici, anche per riunire lintellighenzia emarginata nei periodi bui del regime con quella ufficiale, e favorire un libero sviluppo culturale idoneo a fungere anche da collante tra le diverse culture della vasta area sovietica e mediare le inevitabili spinte centrifughe conseguenti allattenuazione delle funzioni di indirizzo e di controllo ad allora esercitate.

                                     

1. Fondazione

Questo orientamento, favorito da Michail Gorbačev e caro pure alla di lui moglie Raisa, ha impegnato inizialmente laccademico Dmitrij Lichačev di San Pietroburgo, che più tardi diverrà cittadino onorario di Milano, lo scrittore Nikolaj Sanvelian, che da ragazzo, durante la campagna di Russia nel secondo conflitto mondiale, è stato salvato dallitaliano Mario Rigoni Stern, e Giancarlo Pallavicini, economista italiano e scrittore, che fungeva da consulente del Governo sovietico per lavvio della perestroika e che dal 1992 è subentrato a Lichačev e Sanvelian alla presidenza dellassociazione.

                                     

2. Adesioni

In breve allAssociazione Internazionale degli Intellettuali "Myr Cultura" si associò gran parte dell"intellighenzia" ufficiale od emarginata, rappresentativa della letteratura, della musica e del teatro, della pittura e della scultura, nonché dellambiente scientifico, filosofico, sociologico ed accademico. Tra gli altri vi aderirono sin dallavvio lumanista e filosofo Sergej Averincev, che in Italia ha ricevuto il Premio Agnelli, gli scrittori Fazil Iskander, Andrej Bitov, Gennadij Ajgi e gli italiani Giancarlo Pallavicini, Alberto Moravia e Mario Rigoni Stern, il poeta Bulat Okudzhava, i musicisti Pierre Boulez e Alfred Schnittke, il concertista Nikolaj Petrov, il direttore Jurij Lubimov, i pittori Louis Ortega a Igor Ganikovskij, i Metropoliti Filarete di Minsk e Pitirim di Volokolamsk, nonché Elena Klionskaja, Sofija Gubajdulina, Igor Zolotusskij, Aleksej Golovin, Gennadij Roždestvenskij, Edison Denisov, Graham Greene, Michail Gasparov, Van Cliburn, Krzysztof Penderecki, Wolfgang Oberlinger, Waldemar Sivinski. Più avanti, tra i soci collettivi, vi aderirono anche enti ed istituzioni culturali e scientifiche, nonché "Incombank", una delle prime banche private.

                                     

3. Sede

Il Ministero della Cultura assegnò a "Myr Cultura" alcuni spazi nella propria sede di Via Arbat, destinati al Consiglio presidenziale, mentre il Conservatorio Čajkovskij di Mosca mise a disposizione la Sala Rachmaninov per riunioni e concerti ed una palazzina decentrata per gli uffici operativi. In un secondo tempo, con la Direzione di Anatolj Zolotov, la sede venne trasferita presso la Casa Centrale dei Giornalisti, dotata di locali di rappresentanza, sala riunioni, teatro, ristorante e sala da the.

                                     

4. Attività

Allavvio della perestrojka LAssociazione ha raccolto in una "banca dei manoscritti" alcune decine di migliaia di opere inedite di scrittori e pensatori dellarea sovietica,in gran parte donate dagli autori o dalle loro famiglie, ed ha acquistato i diritti dautore di numerose opere e lesclusiva dei diritti di scrittori di alto rilievo, compreso Dmitrij Lichačev, considerato uno dei massimi riferimenti culturali dellintera nazione. Diversi lavori sono stati pubblicati dalleditrice di "Myr Cultura", unitamente a periodici di letteratura ed arte, tra i quali l"Almanacco annuale" distribuito in Russia e nel Mondo a partire dal 1992, che ha costituito un riferimento culturale ed artistico per lintera area russa. Nel corso della prima visita a Roma di Gorbačev, Myr Cultura gli ha ufficialmente consegnato, a nome degli intellettuali-creativi del mondo, un programma culturale, chiamato "Manifesto dei tre" dai firmatari fondatori dellassociazione, che il portavoce russo Zagladin ha presentato alla stampa mondiale al Foro Italico, come istanza di libertà culturale per la Russia e per il mondo. Per incarico del Governo russo, e con la fattiva presenza del Primo Ministro Viktor Černomyrdin, nel maggio 1996 "Myr Cultura" ha riunito al Teatro Bolšoj le diverse componenti culturali dellarea ex sovietica, per la definizione di una comune azione a sostegno della cultura e delle attività artistiche nella Federazione Russa e nellarea della Comunità degli Stati Indipendenti. In quegli anni lattività dellAssociazione si è articolata per segmenti specializzati, dando vita a numerose strutture autonome per la pittura, con esposizione permanente allinterno del Cremlino, per la musica, alla Sala Rachmaninov del Conservatorio, per la letteratura, al Teatro di Via Arbat. In seguito a donazioni delle famiglie di artisti scomparsi, ha organizzato musei locali in diverse aree della Russia. Inoltre, ha realizzato numerose esposizioni di arte russa nei Paesi dellEuropa occidentale, Italia compresa, e negli Stati Uniti. Ha altresì avviato iniziative con vari organismi culturali nel mondo, tuttora operanti, soprattutto attraverso le proprie Filiali.



                                     

5. Internazionalizzazione

Negli anni 90 lAssociazione "Myr Cultura", già presente in diverse città, come Doneck, Kiev, Leopoli, Leningrado ha ottenuto il riconoscimento come istituzione internazionale, a seguito dello sviluppo di Filiali in numerosi Paesi dellOccidente europeo, tra i quali Italia e Francia, nella Germania Est, Polonia, Lituania e negli Stati Uniti.

                                     

6. Filiale in Italia

La Filiale in Italia ha collaborato e collabora con lAccademia di Studi Mediterranei di Agrigento, con il CMC di Milano, con Fondazioni e Centri culturali del Bresciano, dellarea Sebino/Franciacorta e della Brianza, grazie anche alliniziativa di numerosi enti pubblici locali. Ha ospitato in Italia per conferenze e iniziative culturali gli storici umanisti Dmitrij Lichačev e Sergej Averincev, lo scrittore Nikolaj Sanvelian, il concertista Nikolaj Petrov, gli economisti Leonid Abalkin, Jurij Jakovec, Boris Milner, Abel Agabegjan, Timur Timofeev e Nikolaj Smeliov, il pittore Igor Ganikovskij ed ha promosso in diverse città italiane manifestazioni culturali, quali concerti e mostre di pittura e di arte sacra russa. Essa è guidata da un Consiglio presieduto da Consuelo Pallavicini.

                                     
  • dell Associazione Internazionale degli Intellettuali e dei Creativi Myr Cultura voluta da Raisa Gorbaceva per riunire l intelligencija dell area sovietica
  • Africa, Medea II, 1, 2016 The World of Culture in this Caracters Myr Cultura Moscow, 1989 Myr Cultura in Russia - Italia Ieri, Oggi, Domani nei
  • valuta della Malaysia. È diviso in 100 sen cent Il codice ISO 4217 è MYR Malaysian Ringgit La parola ringgit significa zigrinato in malese e
  • Vice Presidente dell Associazione Internazionale degli Intellettuali Myr Cultura di Mosca, noto anche per la presentazione che fece all Università commerciale
  • al - Zaʿīm e facendolo passare per le armi. La moglie di Saadé, Juliette al - Myr al - Mīr ricevette qualche giorno dopo una lettera di al - Hinnawi che le
  • come Traduttrice dell anno 2018 nel concorso letterario La Quercia del Myr Dan Brown Angeli e demoni, Mondadori, 2004 con V. Guani e A. Goldsman
  • travestimento: l antisionismo, in Bet Magazine - Mosaico, 13 giugno 2017. Ilaria Myr Francia: 300 personalità firmano un appello contro il nuovo antisemitismo
  • Ritratti: Mario Rigoni Stern Alpini - Terra di un uomo Terre d un homme Myr Cultura associazione internazionale degli intellettuali e creativi Federazione
  • vertebrates, and traces of early hominids in the lowermost Bed II 1.8 myr playa lake - margin at Olduvai Gorge, Tanzania, in Quaternary Research, vol