Топ-100
Indietro

ⓘ Cavalli di San Marco. Il gruppo scultoreo dei Cavalli di San Marco si compone di quattro statue di cavalli in lega bronzea, in origine appartenute a una quadrig ..




Cavalli di San Marco
                                     

ⓘ Cavalli di San Marco

Il gruppo scultoreo dei Cavalli di San Marco si compone di quattro statue di cavalli in lega bronzea, in origine appartenute a una quadriga in trionfo collocata allippodromo di Costantinopoli, oggi visibili nella Basilica di San Marco di Venezia, nella quale furono traslati dallinizio del XIII secolo in seguito al saccheggio della città ad opera dei crociati.

                                     

1. Origini

La realizzazione di questa scultura unica pervenuta dallepoca antica potrebbe risalire allepoca romana alcuni la datano dalla metà del II secolo al III secolo d.C. o, più probabilmente, a quella ellenistica comunque non prima del II secolo a.C., in base alla datazione al radiocarbonio, sebbene alcuni autori moderni propendono per una collocazione temporale ben più alta, al IV secolo a.C., con attribuzione allo scultore greco Lisippo.

Lanalisi chimico-fisica dellopera suggerisce che la lega bronzea fu realizzata con limpiego di unaltissima percentuale di rame, almeno il 96.67% di rame, non quindi di bronzo. Lalto contenuto di rame avrebbe incrementato la temperatura di fusione fino a 1200-1300 °C. La grande purezza del rame fu scelta per dare una più soddisfacente doratura col mercurio. Questo metodo produttivo suggerisce che la realizzazione dellopera sia avvenuta in epoca romana, piuttosto che in quella ellenistica. I quattro cavalli hanno unaltezza massima di 238 cm, con 131 cm di altezza al garrese; sono lunghi 252 cm e pesano tra gli 8.5 e i 9 quintali ciascuno.

                                     

2. Storia

È certo che i cavalli, insieme con la quadriga, erano stati posti nel grande ippodromo di Costantinopoli, probabilmente sopra i carceres da dove partivano le bighe per le corse nel circo; giunsero in città, forse dallisola di Chios, sotto limperatore Teodosio II 408-450, come raccontano le fonti dellVIII secolo. Furono trasportati nella città lagunare nel 1204, sottratti a Costantinopoli dalla Repubblica di Venezia in seguito allassedio e saccheggio della città avvenuto lanno prima durante la IV crociata. Poco dopo la fine della crociata, Enrico Dandolo, doge di Venezia, inviò i cavalli nella Serenissima, dove furono installati sulla terrazza della facciata della Basilica di San Marco nel 1254. Petrarca li poté ammirare quando fece visita alla città nel 1364.

Nel 1797, Napoleone Bonaparte rimosse i cavalli e li portò a Parigi come oggetto delle spoliazioni francesi della Repubblica di Venezia durante loccupazione napoleonica, dove li utilizzò per disegnare la sua quadriga per larco di Trionfo del Carrousel. Nel 1815 i cavalli tornarono a Venezia grazie al capitano Dumaresq. Questultimo aveva combattuto nella file della settima coalizione anti-francese nella battaglia di Waterloo ed era con le forze alleate a Parigi dove fu incaricato dallImperatore dAustria di prelevare i quattro cavalli dallArco di Trionfo parigino e condurli a San Marco a Venezia. Per aver portato a termine il compito ricevette dallImperatore una tabacchiera doro con le sue iniziali in diamanti.

Tranne che in periodi di conflitti bellici, quando furono trasferiti in luoghi sicuri per sottrarli a eventuali danni da bombardamenti, i cavalli sono rimasti sulla terrazza della basilica fino agli anni 80 del Novecento, quando si decise di porli nel Museo della basilica per proteggerli dai danni degli agenti atmosferici e dello smog, sostituendoli con copie identiche.

                                     
  • di San Marco disambigua Coordinate: 45 26 04.38 N 12 20 22.2 E 45.43455 N 12.3395 E45.43455 12.3395 La Basilica Cattedrale Patriarcale di San
  • di Firenze, vedi piazza San Marco Firenze Coordinate: 45 26 02.55 N 12 20 17.27 E 45.434042 N 12.33813 E45.434042 12.33813 Piazza San Marco
  • 7779 11.259393 Il Museo di San Marco è un museo statale parte del Polo museale toscano ha sede nella parte monumentale di un antico convento domenicano
  • Crema. Il nome Cavalli gli fu donato dal suo protettore, il nobile veneziano Federico Cavalli che dopo essere stato eletto governatore di Crema nel 1614
  • I Cavalli furono una famiglia veronese. I Cavalli sono originari di Verona. Alcuni autori trasmettono la leggenda che i Cavalli anticamente chiamati
  • Palazzo Cavalli o Palazzo Corner Martinengo è un edificio di Venezia, ubicato nel sestiere di San Marco e affacciato sul Canal Grande. Edificato nel XVI
  • Lista dei palazzi del sestiere di San Marco a Venezia di rilevanza storica e o architettonica. Nome, Numero Anagrafico ed eventuale altra denominazione:
  • San Marco Sandu Marco in cilentano è una popolosa frazione del comune di Castellabate, in provincia di Salerno. Il paese è la sede portuale comunale
  • Crocefissione con san Domenico è un affresco di Beato Angelico 340x155 cm conservato nel chiostro detto di Sant Antonino nel convento di San Marco a Firenze