Топ-100
Indietro

ⓘ SantAngelo, Campagna. La località è posta ai piedi del versante meridionale del Monte Ripalta, alla fine del vallone Palmentara, fra le frazioni Quadrivio e San ..




SantAngelo (Campagna)
                                     

ⓘ SantAngelo (Campagna)

La località è posta ai piedi del versante meridionale del Monte Ripalta, alla fine del vallone Palmentara, fra le frazioni Quadrivio e Santa Maria La Nova, in zona collinare a 248 m/slm. Ha circa 50 abitanti.

                                     

1.1. Storia SantAngelo di Furano

In questa località sorgeva in epoca medievale il piccolo casale di SantAngelo di Furano o SantAngelo a Palmentara. Questo piccolo borgo era composto di pochi edifici abitativi attualmente scomparsi, una chiesa e, a 500 m di distanza, un castello.

                                     

1.2. Storia Melchiorre Guerriero e la Diocesi di Campagna

La chiesa di SantAngelo, in stato di abbandono già nel XIII secolo, è stata il fondamento per lo sviluppo di Campagna. Il campagnese, Melchiorre Guerriero 1468-1525 custode della cancelleria apostolica e maestro dei brevi pontifici, nel 1518 presentò a Papa Leone X un reclamo in cui sosteneva che durante il medioevo, la chiesa di San Michele, fosse stata sede vescovile. Tale storia, unita a una cronotassi di vescovi, pose le basi le motivazioni della bolla papale di Clemente VII in cui si "ripristinava" Campagna a diocesi le si attribuiva il Titolo di città. Tutta questa storia è stata sostenuta anche da cronisti locali, ma a seguito di ricerche documentarie, si è scoperto che è stato un falso storico. Della buona o cattiva fede del Guerriero, non si hanno prove; fatto è che la città ne ebbe un vantaggio enorme.

                                     

2. Monumenti e luoghi dinteresse

  • Chiesa di San Michele

La chiesa, dedicata a san Michele Arcangelo, è citata per la prima volta nella Ricognizione dei beni appartenenti alla chiesa e allarcivescovato salernitano, fatta ad istanza dellarcivescovo Romoaldo II del 1164. Di origine longobarda IX secolo era un edificio a pianta rettangolare mt. 18x7 con un alto campanile a base quadrata posto sulla facciata, su cui si aprivano tre ingressi.

Attualmente delledificio, ormai rudere, sono ben visibili le mura perimetrali tranne labside sul cui interno intonacato, spiccano affreschi del IX-X secolo.

  • Castello de Alegisio

Ruderi di edificio longobardo, documentato a partire dal 1164, posti su una rupe rocciosa del monte Ripalta, nel vallone Palmentara. Sono ancora visibili parte di una torre in pietre calcaree irregolari.