Топ-100
Indietro

ⓘ La Lanterne magique, film 1903. La lanterne magique è un cortometraggio diretto da Georges Méliès della durata di circa cinque minuti, in bianco e nero, del 190 ..




La Lanterne magique (film 1903)
                                     

ⓘ La Lanterne magique (film 1903)

La lanterne magique è un cortometraggio diretto da Georges Méliès della durata di circa cinque minuti, in bianco e nero, del 1903. Il film è un omaggio al mondo del precinema, ovvero al diretto antenato cinematografico, la lanterna magica.

                                     

1. Trama

Le maschere di Arlecchino a Pierrot costruiscono, a partire da alcune assi, una lanterna magica, vi inseriscono una fiamma e inizia così la proiezione sul muro di due giovani che si baciano. Spinte dallentusiasmo, le due maschere aprono il giocattolo per vedere cosa contiene ne escono sei ballerine, che iniziano un can can, e alle quali si aggiunge poi una primaballerina che effettua piroette, ruote e spaccate.

Sparite le ballerine, le due maschere riaprono la lanterna ne escono le due figure che si baciavano, le quali iniziano un gioioso minuetto. Ancora aprendo e chiudendo la lampada escono gruppi di ballerine in tutù il trucco è sempre quello dellarresto della ripresa, che permette di far "apparire" le ballerine a più riprese nella scatola, che iniziano una danza, finché non torna la primaballerina che si esibisce di nuovo.

Riaprendo di nuovo la lanterna magica esce però un gigante in grado di allungarsi trucco meccanico di tipo teatrale, che si mette a lottare con dei gendarmi. Alla fine tornano le ballerine e tutto termina in un girotondo attorno alla lanterna aperta e il suo gigante.

                                     

2. Critica

Si tratta di una delle migliori realizzazioni di Méliès per quanto riguarda lintegrazione di effetti speciali di stampo cinematografico e per latmosfera giocosa, come in un festoso balletto. Il film è composta da una sola inquadratura di lunga durata. Il ritmo è però frenetico, con il continuo sopraggiungere di personaggi, soprattutto ballerine, delle quali Méliès, da uomo di spettacolo, conosceva bene limportanza in questo tipo di intrattenimento.