Топ-100
Indietro

ⓘ Active Format Description. Nella tecnologia televisiva, il termine Active Format Description o AFD indica un insieme di codici che possono essere inseriti allin ..




Active Format Description
                                     

ⓘ Active Format Description

Nella tecnologia televisiva, il termine Active Format Description o AFD indica un insieme di codici che possono essere inseriti allinterno di un flusso MPEG o del segnale trasportato da uninterfaccia SDI. Questi codici indicano informazioni sul video, principalmente sul rapporto daspetto delle immagini. L AFD permette di trasmettere programmi in ogni formato, sia in 4:3 che in 16:9, sullo stesso canale, lasciando al decoder o allapparato ricevente ladeguamento o la conversione delle immagini trasmesse.

I codici standard AFD permettono di identificare non solo il rapporto daspetto, ma anche l"area protetta" allinterno del video attivo, ossia la zona tipicamente il 90% dellimmagine al di fuori della quale il contenuto visibile può essere tagliato senza compromettere la comprensione dellaccaduto né la leggibilità di eventuali titoli.

La sigla AFD viene a volte espansa in maniera scorretta come "Active Format Descriptor" anziché Active Format Description. Non cè, infatti, in questo segnale, nessun "descrittore" termine che ha un significato ben specifico nel protocollo ISO/IEC 13818-1 del Moving Picture Experts Group.

                                     

1. AFD e video MPEG

I codici AFD non fanno parte dello standard MPEG: sono una sua estensione introdotta per la trasmissione digitale, e in seguito sono stati adottati con alcuni modifiche anche dallATSC. La SMPTE ha in seguito adottato i codici lAFD per luso con linterfaccia SDI, come standard SMPTE 2016-1-2007, Format for Active Format Description and Bar Data ".

Per la generazione del flusso WSS vengono usati spesso i codici AFD, anche se non è strettamente necessario.

Il controllo della commutazione del rapporto daspetto del segnale trasmesso è più accurato usando i codidi AFD, dal momento che in flusso MPEG la segnalazione relativa può avvenire solo allinizio di ogni group of pictures GOP, cioè tipicamento ogni 12 fotogrammi circa.

I dati AFD sono trasmessi nel Video Layer di un flusso MPEG documento ISO/IEC 13818-2. In un segnale video digitale, sono trasmessi sulla linea 11.

                                     

2. Uso pratico

Un segnale in 16:9 può essere trasmesso con l AFD 8 o 10, che identifica tutto il fotogramma come video attivo che non dovrebbe essere rifilato. Su un televisore 4:3 questo segnale verrà visualizzato come 4:3 letterbox per permetterne una visualizzazione completa. Un altro segnale, sempre in 16:9, potrebbe avere lAFD 15, che indica che la parte importante del video è mantenuta nella zona centrale e che quindi il monitor può tagliare le zone laterali dellimmagine.

Lista completa dei codici AFD

Valori secondo protocollo ETSI TS 101 154 V1.7.1 Annex B, ATSC A/53 Part 4 e SMPTE 2016-1-2007

                                     
  • Film Database sito web che funge da database della pornografia Active Format Description sistema di codifica dati di un segnale televisivo Appetite for
  • Systems: 625 - Line Television Wide Screen Signaling WSS PALplus Active Format Description AFD Widescreen aspect ratio immagine PDF degli standard WSS
  • Harbour, compatibile con Clipper e Clip4Win. Xbase dBASE File Format Description Active web pages using server - side Xbase scripts, freeware MaxScript
  • Exchangeable image file format abbreviazione ufficiale Exif, non EXIF è una specifica per il formato di file immagine utilizzato dalle fotocamere digitali
  • segnale inserito sull intervallo di ritorno verticale e chiamato Active Format Description AFD che permette a monitor e televisori e anche ai convertitori
  • all uso di script l idea alla base è quella di Navigazione Attiva Active Browsing di norma gli script sono prerogativa dell autore del sito internet
  • vantaggio di diverse funzionalità di Windows 2000 Active Directory tramite l installazione di Active Directory Client Extensions. Con Windows 98 sono state
  • esplicitata in un linguaggio di definizione d interfaccia, IDL Interface Description Language In particolare, DCOM aggiunge queste importanti funzionalità
  • per lavorare con le directory, ed è definito con un Document Content Description DCD Così DSML permette ai programmatori di XML di accedere alle directory
  • originale il 25 novembre 2010 CCleaner Microsoft Help and Support - Description of the Disk Cleanup Tool in Windows XP accessed 7 June 2007 The Elder