Топ-100
Indietro

ⓘ Kings of the Beach è un videogioco sportivo sul beach volley pubblicato dalla Electronic Arts nel 1988 per MS-DOS, nel 1989 per Commodore 64 e nel 1990 per Nint ..




Kings of the Beach
                                     

ⓘ Kings of the Beach

Kings of the Beach è un videogioco sportivo sul beach volley pubblicato dalla Electronic Arts nel 1988 per MS-DOS, nel 1989 per Commodore 64 e nel 1990 per Nintendo Entertainment System.

                                     

1. Modalità di gioco

Il giocatore può giocare come Sinjin Smith o Randy Stoklos, due campioni statunitensi realmente esistenti. In giocatore singolo il compagno di squadra è controllato dal computer, mentre in multigiocatore due giocatori possono fare coppia nella stessa squadra oppure giocare in competizione, con un compagno computerizzato per ciascuno.

Il gioco presenta tre modalità: practice pratica di schiacciata, palleggio o ricezione, match play partita singola e tournament torneo. In questultima si procede per cinque spiagge giocando tre partite in ciascuna, contro avversari sempre più forti. Quando si passa un livello, viene data una password che permette di riprendere il gioco da quella città. Altri giocatori reali presenti nel gioco sono Ron Von Hagen, Tim Hovland e Mike Dodd, ma la EA ha inserito anche personaggi provenienti da altri suoi giochi, come Hard Hat Mack protagonista dellomonimo gioco e Lester da Skate or Die! e Ski or Die.

Il campo è mostrato con visuale in prospettiva 2.5D dal lato più lungo e i giocatori possono muoversi in tutte le direzioni ed effettuare varie azioni: battuta da fermo o al salto, bagher, palleggio, schiacciata, muro. Nella versione PC giocando con la tastiera si dispone di tre tasti specifici per bagher, palleggio e schiacciata/muro, mentre nella versione console i pulsanti per le azioni sono ridotti a due e su Commodore a uno solo. I tuffi per prendere una palla lunga sono automatici. Le uniche mosse "avanzate" sono labilità di fintare un palleggio per poi buttare la palla dallaltra parte, oppure di fare un muro a una mano muro "Kong", specialità di Stoklos.

Si può anche protestare contro larbitro, che può occasionalmente restituire al giocatore il punto; se però larbitro respinge la protesta si riceve unammonizione e la seconda volta un cartellino rosso con perdita di un punto.