Топ-100
Indietro

ⓘ Metodo Gerber. Il metodo Gerber è uno dei primi sistemi per la determinazione del grasso allinterno del latte, della panna e del formaggio. Fu brevettato nel 18 ..




                                     

ⓘ Metodo Gerber

Il metodo Gerber è uno dei primi sistemi per la determinazione del grasso allinterno del latte, della panna e del formaggio. Fu brevettato nel 1892 da Niklaus Gerber, un chimico svizzero, e si diffuse rapidamente perché permetteva unanalisi veloce e relativamente semplice, utile per contrastare le frequenti sofisticazioni.

Il metodo prevede luso del butirrometro di Gerber per il latte, di Van Gulik per i formaggi; di Kohler per la panna, mentre come reagenti utilizza lacido solforico e lalcol isoamilico.

                                     

1. Materiale

  • pipetta o siringa tarata 10.75 ml
  • dosatore 1 ml per alcool amilico
  • dosatore 10 ml per acido solforico
  • centrifuga per metodo Gerber
  • spazzolini per la pulizia
  • supporto per butirrometri
  • butirrometri da latte 6%
  • supporto per pipette
  • tappi per butirrometri
  • bagnomaria a 65 °C
  • spingitappo

I reagenti necessari sono: - acido solforico densità 1.820/1825 - alcool amilico densità 0.815

                                     

2. Procedimento

La sequenza di aggiunta al butirrometro per la determinazione del grasso nel latte è la seguente:

  • 10.75 ml di latte
  • 1 ml d alcool amilico
  • 10 ml di acido solforico

Il latte e lalcool amilico devono essere aggiunti in modo stratificato affinché non si miscelino con lacido solforico prima dellagitazione del butirrometro. Si applica il tappo di chiusura e si procede alla agitazione del butirrometro rovesciandolo diverse volte. Agendo sul tappo, si opera in modo che il liquido entri nella parte piatta graduata del butirrometro ma non nel bulbo finale.

Il butirrometro viene poi trasferito nella centrifuga riscaldata e centrifugato per 5-10 minuti. Viene poi trasferito in bagnomaria termoregolato a +65 °C.

                                     

3. Lettura

La lettura viene effettuata a questa temperatura: si agisce sul tappo in modo che la colonnina di grasso rientri nella scala graduata piatta del butirrometro e la linea di divisione tra la mescolanza di acido solforico ed il grasso si trovi in corrispondenza dello zero. La parte più bassa del menisco della colonnina di grasso è il valore da leggere e registrare.