Топ-100
Indietro

ⓘ Sovescio. Nei campi il sovescio si pratica con laratura per mezzo dellaratro, mentre negli orti a conduzione familiare si può effettuare tramite la vangatura. I ..




                                     

ⓘ Sovescio

Nei campi il sovescio si pratica con laratura per mezzo dellaratro, mentre negli orti a conduzione familiare si può effettuare tramite la vangatura. Il sovescio è una pratica di concimazione vegetale che consiste nell’interrare, con aratura o vangatura, una o più specie erbacee spontanee o coltivate a tal fine. Il sovescio è diffuso soprattutto nelle zone povere di letame e si pratica nei terreni argillosi o sciolti, per correggerli e ottenere quindi effetti opposti.

                                     

1. Descrizione

I risultati che si possono ottenere includono il miglioramento e la protezione del suolo attraverso:

  • mantenimento del contenuto di azoto nitrico.
  • rallentamento dei fenomeni erosivi;
  • aumento della materia organica nel terreno;

Particolarmente importante è il sovescio di leguminose, in quanto queste sono tra le poche specie vegetali in grado di fissare direttamente lazoto atmosferico. Con tale sovescio si trasferisce azoto dallatmosfera al terreno. Nei noduli radicali delle leguminose, tra le quali il trifoglio e la veccia, alloggiano infatti dei batteri simbiotici capaci di fissare lazoto atmosferico in una forma che le piante possono utilizzare. Con la pratica del sovescio, la percentuale di azoto che rimane disponibile per la successiva semina è solitamente compresa tra il 40-60% dellazoto totale prodotto.

Il sovescio, quindi, rappresenta un mezzo per concimare i terreni, anche nei paesi caldo-aridi, indipendentemente dalla disponibilità di letame. È una pratica molto utilizzata anche nellagricoltura biologica ed è molto utile agli agricoltori con terreno asciutto e ormai secco.