Топ-100
Indietro

ⓘ Pampa de las Llamas-Moxeque. Pampa de las Llamas-Moxeke è un sito archeologico peruviano risalente ad un periodo più antico del cosiddetto Orizzonte primitivo, ..




Pampa de las Llamas-Moxeque
                                     

ⓘ Pampa de las Llamas-Moxeque

Pampa de las Llamas-Moxeke è un sito archeologico peruviano risalente ad un periodo più antico del cosiddetto "Orizzonte primitivo", che un tempo veniva considerato il periodo iniziale della civiltà peruviana. La datazione al radiocarbonio ha chiarito che il sito situato lungo la valle meridionale del fiume Casma era abitato già intorno al 2200 a.C. e nel momento di massima fioritura ospitava oltre 2500 abitanti in unarea di due chilometri quadrati.

Il sito è stato scoperto nel 1937 dallarcheologo peruviano Julio César Tello, ma solamente nel 1980 è stata assegnata una corretta datazione ai resti ritrovati.

Il sito è costituito da due importanti strutture principali: Moxeke, una costruzione a forma di U che era presumibilmente un tempio nel quale si celebravano cerimonie pubbliche, e Huaca A, che era adibito come un magazzino molto grande, formato da una serie di stanze quadrate contenenti grandi nicchie, barriere e cancelli protettivi. Latrio della struttura presentava due grandi fregi rappresentanti, presumibilmente, due giaguari.

La costruzione è stata realizzata con pietre legate da malta a base di fango per quanto riguarda i muri; la parte superiore ha sfruttato mattoni di argilla, mentre le pareti sono state formate da conci di granito ricoperti da fango. Sia le pareti sia i pavimenti erano dipinti di bianco.

Gli archeologi hanno rintracciato frammenti di tessuti, pollini di cotone e di piante alimentari, quali patate, fagioli e arachidi e quindi si suppone che nei magazzini venissero depositati prodotti agricoli.

Ai lati di queste due strutture sono stati rinvenuti un centinaio di edifici amministrativi, una zona di abitazioni modeste e una zona residenziale.

Nelle case residenziali sono stati trovate tracce di attività domestica, quali un grande focolare di pietra, nicchie alle pareti e locali seminterrati adibiti a depositi, frammenti di figurine in ceramica e di mortai e pestelli di pietra.

Le case più modeste erano formate da stanze più piccole, aventi una muratura in pietra molto più bassa e un materiale deperibile usato per il resto della costruzione.

Dopo un millennio circa di vita, questa città fu abbandonata a causa, probabilmente, di una invasione da parte degli abitanti delle montagne agevolata da lotte civili interne alla valle del Casma.