Топ-100
Indietro

ⓘ Atanasio Canata fu autore di prose e tragedie, scrisse poesie, nel 1889 raccolte in due volumi. I suoi versi grondavano Cristianesimo liberale e amor di patria. ..




                                     

ⓘ Atanasio Canata

Atanasio Canata fu autore di prose e tragedie, scrisse poesie, nel 1889 raccolte in due volumi. I suoi versi grondavano Cristianesimo liberale e amor di patria. Ispirato da Vincenzo Gioberti, Canata scommetteva sullindipendenza e lunione degli italiani. Nei suoi componimenti ricorrono alcuni materiali che troveremo presenti nel canto nazionale composto da Mameli e che fanno riferimento a fatti del 1846: la sanguinosa repressione austriaca dei polacchi in Galizia e il festeggiamento di Balilla a Genova settembre 1846.

                                     

1. Rapporto con Mameli

Goffredo Mameli fu alunno di Padre Canata; pare che ogni giorno facessero lunghe passeggiate insieme e che proprio da quelle lunghe conversazioni arrivarono al giovane allievo le ispirazioni per comporre linno "Fratelli DItalia", che sarebbe diventato linno ufficiale della Repubblica Italiana.

Lo storico Aldo Alessandro Mola affermò in numerosi suoi articoli che il vero autore del testo del Canto degli Italiani fosse Canata stesso il quale avrebbe dedicato linno a re Carlo Alberto di Savoia e non Mameli che invece, lo avrebbe semplicemente rubato al maestro. La dimostrazione di ciò verrebbe dal fatto che lo stesso Canata, in seguito si "vendicò" con un poema beffeggiante nei confronti di chi gli aveva rubato lopera: "Meditai robusto canto | ma venali menestrelli | rapian dall’arpa il vanto".