Топ-100
Indietro

ⓘ Unione per il Perù. L Unione per il Perù è un partito politico peruviano fondato dallex Segretario generale delle Nazioni Unite, Javier Pérez de Cuéllar, per pa ..




Unione per il Perù
                                     

ⓘ Unione per il Perù

L Unione per il Perù è un partito politico peruviano fondato dallex Segretario generale delle Nazioni Unite, Javier Pérez de Cuéllar, per partecipare alle elezioni presidenziali del 1995 in cui il Presidente in carica Alberto Fujimori cercava la rielezione e che ottenne grazie allalta popolarità di cui godeva.

Inizialmente lUPP era una coalizione di partiti di diversa ideologia politica ma si era presentato allelettorato con un programma centrista e di centrosinistra. Dopo la sconfitta del candidato contro il 64% di Fujimori, lUPP si è trasformato in un partito politico a tutti gli effetti e si è posto allopposizione del governo populista di Fujimori assieme allAPRA, Partito Popolare Cristiano ed Azione Popolare.

Alle elezioni generali del 2000, caratterizzate da brogli, lUPP ha ottenuto poco più dell1% alla pari del Partido Aprista. Dopo le dimissioni di Fujimori per vari scandali che hanno coinvolto i suoi collaboratori, in particolare Vladimiro Montesinos, lUPP ha sostenuto il governo di unità nazionale guidato dallacciopopularista Valentín Paniagua.

Alle elezioni presidenziali del 2001 non ha presentato alcun candidato ma ha partecipato a quelle parlamentari ottenendo il 4.1% su scala nazionale ed ha ottenuto 6 seggi costituendo il gruppo parlamentare Unión por el Perú-Socialdemocracia.

Alle elezioni presidenziali del 2006 ha appoggiato il candidato nazionalista Ollanta Humala perché non ha fatto tempo a registrare il suo partito, Partido Nacionalista Peruano, allONPE, lente peruviano elettorale. Alle elezioni ha ottenuto con il suo candidato il 30% dei suffragi al primo turno ed il 47% al ballottaggio contro Alan García dellAPRA. Al Congresso ha ottenuto 45 seggi ed il 21% dei consensi. Non appena il PNP è stato costituito 37 dei 45 deputati eletti passano al nuovo gruppo nazionalista mentre i restanti 8 rimangono nel gruppo UPP.

Nel corso del tempo, tra la metà e la fine del 2010, il partito divenne la principale sede politica del movimento etnocacerista peruviano.