Топ-100
Indietro

ⓘ Camilla Cederna. La Cederna era stata aspramente criticata da Enzo Tortora durante il caso Calabresi. Il presentatore genovese prese le difese del commissario L ..




Camilla Cederna
                                     

ⓘ Camilla Cederna

La Cederna era stata aspramente criticata da Enzo Tortora durante il caso Calabresi. Il presentatore genovese prese le difese del commissario Luigi Calabresi nei suoi articoli, in risposta ad una famosa lettera aperta avente 800 firme pubblicata a margine di un articolo della Cederna. Quando Tortora nel 1983 fu arrestato per una falsa accusa di droga e camorra, la Cederna si schierò, sulla Domenica del Corriere, per la sua colpevolezza, in un pesante attacco che coinvolgeva il suo lavoro di presentatore: "Mi pare che ci siano gli elementi per trovarlo colpevole: non si va ad ammanettare uno nel cuore della notte se non ci sono delle buone ragioni. Il personaggio non mi è mai piaciuto. E non mi piaceva il suo Portobello: mi innervosiva il pappagallo che non parlava mai e lui che parlava troppo, senza mai dare tempo agli altri di esprimere le loro opinioni. Non mi piaceva neppure il modo con cui trattava gli umili: questo portare alla ribalta per un minuto la gente e servirsene per il suo successo personale era un po’ truffarla. Il successo ottenuto così si paga. Non dico che tutti quelli che hanno un successo di questo genere finiranno così, ma lui lo sta pagando in questo modo."

                                     

1. Morte e tumulazione

Camilla Cederna muore una mattina del 5 novembre 1997, ottantaseienne, per cause naturali nella sua abitazione milanese. Dopo la cremazione, le sue ceneri vengono tumulate al Riparto X del Cimitero Monumentale di Milano, nella tomba 171-172, che già ospitava vari membri della sua famiglia fra cui le sorelle Luigia, detta Luisa, morta a 9 mesi nel 1915, e Rachele, morta a ventun anni e mezzo, nel 1931, di scarlattina.

                                     

2. Opere

  • Giovanni Leone. La carriera di un presidente, Milano, Feltrinelli, 1978.
  • Il lato debole. Diario italiano 1963-1968, Milano, Bompiani, 1977.
  • Le pervestite, Genova, Immordino, 1968.
  • Vicino e distante. Gente, ambienti, salotti, usi, costumi: impressioni sullItalia di ieri e di oggi, Milano, A. Mondadori, 1984.
  • La terribile santità, Vicenza, La locusta, 1999.
  • 8 1/2 di Federico Fellini, a cura di, Bologna, Cappelli, 1963.
  • Il meglio di, Milano, A. Mondadori, 1987. ISBN 88-04-30561-4.
  • Nostra Italia del miracolo, Milano, Longanesi, 1980.
  • Roberto Sambonet: ritratti 43-83, Milano, Feltrinelli, 1984.
  • Il lato debole. Diario italiano 1969-1976, Milano, Bompiani, 1977.
  • Quando si ha ragione. Cronache italiane, Napoli, LAncora del Mediterraneo, 2002. ISBN 88-8325-091-5.
  • Il mondo di Camilla, Milano, Feltrinelli, 1980.
  • Il mio Novecento, Milano, BUR Rizzoli, 2011. ISBN 978-88-17-04658-9.
  • Noi siamo le signore, Milano, Longanesi, 1958.
  • La voce dei padroni, Milano, Longanesi, 1962.
  • Signore & signori., Milano, Longanesi, 1966.
  • Sparare a vista. Come la polizia del regime DC mantiene lordine pubblico, Milano, Feltrinelli, 1975.
  • Milano in guerra, con Martina Lombardi e Marilea Somaré, Milano, Feltrinelli, 1979.
  • Callas, Milano, Longanesi, 1968.
  • Il lato forte e il lato debole, Milano, A. Mondadori, 1992. ISBN 88-04-34566-7.
  • Il lato debole. Diario italiano 1956-1962, Milano, Bompiani, 1977.
  • Pinelli. Una finestra sulla strage, Milano, Feltrinelli, 1971.
  • De gustibus, Milano, A. Mondadori, 1986.
  • Casa nostra, Milano, A. Mondadori, 1983.