Топ-100
Indietro

ⓘ Io e le sue vacche. Io le sue vacche è un racconto breve scritto da Alfred Jarry nel 1894. Lopera è da alcuni considerata un manifesto ante litteram del teatro ..




Io e le sue vacche
                                     

ⓘ Io e le sue vacche

Io le sue vacche è un racconto breve scritto da Alfred Jarry nel 1894. Lopera è da alcuni considerata un manifesto ante litteram del teatro surreale francese. Il testo compare per la prima volta nella raccolta di testi Visions actuelles et futures.

                                     

1. Trama

Il libro parla del viaggio di un uomo attraverso un suo incubo ricorrente. Lalternarsi di sonno disturbato e di veglia permette allautore di raccontare la storia da due diversi punti di vista. Una notte, il fratello del protagonista, Bugrelao, irrompe in camera rovesciando dappertutto cera verde sul pavimento. Per la prima volta, la madre dei due fratelli crede alla versione di Romelio, accettando di buon grado di ripulire i meandri della cera, ormai raffreddata.

                                     

2. Interpretazione

Lepilogo ironico del finale lascia aperte diverse interpretazioni possibili. Secondo alcuni il racconto contiene diverse allegorie. Linterpretazione più citata Breton, 1997, p.77 è quella secondo cui la caduta della candela rappresenta la nascita della religione islamica. Critici posteriori hanno visto nellimmagine della madre una rappresentazione icastica che in qualche modo premoniva la sottomissione delle donne iraniane che sarebbe seguita alla Rivoluzione Islamica.

                                     

3. Curiosità

Il libro, per il suo contenuto fortemente politico e critico, non è stato mai pubblicato in Italia, ad esclusione di un breve riassunto, riportato nella traduzione dal francese dell Antologia dello humour nero di André Breton.