Топ-100
Indietro

ⓘ Suddivisioni del Nepal. Il Nepal, dalla riforma amministrativa del 2015, è organizzato su 3 livelli amministrativi locali. Il primo livello è costituito dalle p ..




Suddivisioni del Nepal
                                     

ⓘ Suddivisioni del Nepal

Il Nepal, dalla riforma amministrativa del 2015, è organizzato su 3 livelli amministrativi locali.

Il primo livello è costituito dalle province dette Pradesh, il secondo livello è costituito dai distretti जिल्ला detti Jilla e il terzo da 293 municipalità cittadine e 460 municipalità rurali Gaunpalika.

                                     

1. Municipalità

Municipalità cittadine

Le municipalità devono rispettare dei criteri minimi di numero di abitanti e presenza di infrastrutture. In tutto sono 293 categorizzate in tre livelli:

  • Città sub-metropolitane Upmahanagarpalika
  • Città metropolitane Mahanagarpalika
  • Municipalità Nagarpalika

Le città metropolitane sono sei: la capitale Katmandu con Bharatpur, Biratnagar, Pokhara, Lalitpur e Birgunj. Le città sub-metropolitane sono 11 le municipalità sono 276.

Municipalità rurali

Le municipalià rurali gaunpalikas sono 460 e furono create nel 2017 per rimpiazzare i Comitati per lo sviluppo dei villaggi VDC. Gi scopi le funzioni rimangono sostanzialmente gli stessi, sono però state aumentate le dimensioni, i bilanci e i diritti di esazione di tasse e entrate. Una municipalià rurale è di solito composta da più ex-VDC.

                                     

2. Situazione prima del 2015

Il primo livello era costituito dalle regioni di sviluppo dette Bikāsaksetra विकास क्षेत्र in lingua nepalese, il secondo livello era costituito dalle zone amministrative dette Añcal अञ्चल in nepalese, il terzo livello era formato dai distretti, detti Jillā जिल्ला in lingua nepalese, infine il quarto livello era formato dalle Municipalità e dai Comitati per sviluppo dei villaggi VDC.

In termini di gerarchia amministrativa la struttura poteva essere rappresentata nel modo seguente:

  • Zone amministrative;
  • wards
  • Regioni di sviluppo;
  • Distretti;
  • Comitati per sviluppo dei villaggi VDC.
  • Municipalità;

Questa articolazione rispondeva ad una esigenza primaria di decentramento che il Nepal aveva posto al centro delle sue politiche di sviluppo e democratizzazione. Non a caso la Costituzione del Nepal, promulgata nel 1990, sancisce il concetto di partecipazione popolare attraverso la decentralizzazione come uno dei suoi principi fondamentali. Coerentemente con questo principio nel 1992 sono stati promulgate le leggi le nome attuative relative ai comitati di sviluppo distrettuale DDC, i comitati di sviluppo dei villaggi VDC, e delle municipalità aventi maggiore autorità e responsabilità rispetto al passato.

Inoltre, sempre per favorire il decentramento e lo sviluppo nel 1971 fu creato il Dipartimento dello sviluppo economico, diventato poi Ministero delle sviluppo economico nel 1990.

                                     

2.1. Situazione prima del 2015 Regioni di sviluppo

Le regioni di sviluppo sono state costituite nel 1972. Allora il paese fu suddiviso in quattro regioni di sviluppo lungo lasse est-ovest: Regione orientale, Regione centrale, Regione occidentale e Regione Estremo occidentale. Nel 1977 la Regione Estremo occidentale venne divisa in due, chiamate Regione medio Occidentale e Regione estremo occidentale. Queste regioni avevano il compito principale della pianificazione e attuazione dello sviluppo nelle aree di loro competenza.

                                     

2.2. Situazione prima del 2015 Zone amministrative

Le zone amministrative erano 14. Esse erano preesistenti alle regioni di sviluppo e fino al 1970 costituivano il primo livello di suddivisione amministrativa del Nepal, ed infatti per esse erano previsti i codici ISO 3166-2. Successivamente sono rimaste come secondo livello con compiti amministrativi, ma non svolgevano nessun ruolo nei piani di sviluppo.

                                     

2.3. Situazione prima del 2015 Distretti

Fino al 2015 i distretti erano il terzo livello della struttura amministrativa. Durante gli anni della dinastia Rana i distretti erano 33, furono portati a 75 nel 1963, inserendoli sotto la Zona amministrativa.

Lorgano di gestione del distretto prendeva il nome di Comitato per lo sviluppo del distretto DDC e svolgeva un ruolo importante nella gestione dei piani di sviluppo locale, infatti la legge di Decentramento del 1982 affidava ai distretti la responsabilità di preparazione dei piani annuali di sviluppo del territorio.

                                     

2.4. Situazione prima del 2015 Municipalità e villaggi VDC

Le Municipalità e i Comitati per lo sviluppo dei villaggi Village development committee, VDC erano il livello più basso della organizzazione amministrativa. Nel 2015, al momento dellabrogazione, esistevano 58 municipalità e 3913 VDC. Il numero di VDC ha oscillato da 3.912 fino al 1963, a 3.000 dopo il Secondo emendamento della Costituzione 1975, a 4.023 nel 1982, ai 3.913 attuali.

Elenco delle municipalità: