Топ-100
Indietro

ⓘ Eluizione. L eluizione è un processo chimico volto a riportare in soluzione una sostanza trattenuta da una sostanza adsorbente attuato lavandola con un solvente ..




Eluizione
                                     

ⓘ Eluizione

L eluizione è un processo chimico volto a riportare in soluzione una sostanza trattenuta da una sostanza adsorbente attuato lavandola con un solvente.

Si usa per esempio per rimuovere gli ioni catturati dalle resine a scambio ionico utilizzate nel procedimento di addolcimento.

In cromatografia leluizione è la separazione di due o più sostanze adsorbite in una colonna cromatografica per lavaggio con un opportuno solvente.

Dopo la fuoriuscita, le sostanze sono solitamente fatte fluire in un apposito rivelatore. Prevedere e controllare le varie fasi delleluzione è un aspetto fondamentale delle tecniche di gascromatografia.

                                     

1. Eluente ed eluito

L eluente o fase mobile è il vettore che provoca il trasporto delle sostanze chimiche allinterno della colonna. Nella cromatografia liquida leluente è il liquido usato come solvente; nella gascromatografia è il gas di trasporto. Nella cromatografia con carta, leluente trascina con sé i componenti coloranti/inchiostri della soluzione separandoli dallaltro componente della miscela. La fase mobile e gli analiti che fuoriescono dalla colonna costituiscono l eluito, mentre ciascuno dei componenti prende il nome di eluato. In inglese, lingua più diffusa in letteratura scientifica, leluito prende il nome di eluate.

Nella scelta delleluente più opportuno, in base alla natura delle sostanze da separare e alla fase fissa utilizzata, ha un ruolo di primaria importanza la serie eluotropica.

                                     

2. Tempo di eluizione

Il tempo di eluizione del soluto è il tempo che intercorre fra linizio della separazione cioè listante in cui il soluto entra nella colonna e listante in cui il soluto inizia a separarsi. Analogamente il volume di eluizione è il volume di eluente necessario per realizzare il processo di separazione. In condizioni standard data una miscela di soluti di composizione nota la conoscenza del volume di eluizione è sufficiente a stabilire i soluti necessari quando si applica una certa tecnica. Per esempio, una miscela di amminoacidi può essere separata usando la cromatografia a scambio ionico. Al verificarsi di certe condizioni gli amminoacidi eluiranno nello stesso ordine e con lo stesso volume.

                                     
  • silice o allumina. Una prima eluizione con n - eptano porta alla separazione dei componenti saturi Una seconda eluizione con toluene porta alla separazione
  • essere eseguite con eluizione isocratica, ossia usando un eluente la cui composizione non vari durante l analisi, oppure con eluizione a gradiente, in cui
  • risposta del rivelatore del gascromatografo al tempo, ossia al volume di eluizione se il flusso dell eluente non è costante, il grafico del segnale rispetto
  • modelli matematici che permettono di calcolare preventivamente il tempo di eluizione di un campione conoscendo le caratteristiche della macchina, la velocità
  • di silice G eluente: etanolo 96 acqua distillata 70 30 v v Dopo eluizione si può rivelare il prodotto nebulizzando KOH 1 N sulle piastre, ponendo
  • Per trovare il volume intraparticellare occorre osservare il volume di eluizione dell analita che viene trattenuto da tutti i pori e sottrarvi il volume
  • di acido solforico e 1 mL di acido acetico in 37 mL di etanolo dopo l eluizione la lastrina deve essere immersa nella miscela e successivamente scaldata
  • semplicemente indice di Kovats è un valore che identifica i tempi relativi di eluizione dei vari composti in gascromatografia. Il metodo può essere applicato
  • tempo di eluizione di un riferimento non trattenuto, V0 è il void volume, ovvero il volume del canale FFF, mentre Ve è il volume di eluizione Successivamente
  • contrario dell indio, fuoriesce dal granulocita in un processo chiamato eluizione La marcatura in vitro dei leucociti richiede l utilizzo di personale
  • viscosità intrinseca di un polimero è direttamente collegata al suo tempo di eluizione Perciò, iniettando diversi campioni di polimero monodispersi in un cromatografo
  • granulare inerte, in cui le sostanze da separare si solubilizzano. Durante l eluizione le molecole delle sostanze si dispongono ripartiscono dinamicamente