Топ-100
Indietro

ⓘ La fine di un Regno. Il saggio – una cronaca minuziosa della vita politica, economica, culturale degli anni immediatamente precedenti il crollo del Regno delle ..




                                     

ⓘ La fine di un Regno

Il saggio – una cronaca minuziosa della vita politica, economica, culturale degli anni immediatamente precedenti il crollo del Regno delle Due Sicilie – apparve dapprima a puntate sul Corriere di Napoli nel 1894. Fu poi ampliato e raccolto in un volume per leditore Lapi di Città di Castello nel 1895. La prima edizione a stampa riguardava il periodo compreso fra lottobre 1854 la rinuncia di Carlo Filangieri alla luogotenenza siciliana al 6 settembre 1860 vigilia dellarrivo a Napoli di Garibaldi.

Una seconda edizione in due volumi apparve nel 1900. Dedicata alla duchessa Teresa Ravaschieri Fieschi, figlia del generale Filangieri, riguardava il periodo compreso fra il ripristino della luogotenenza di Sicilia, affidata al generale Filangieri 27 settembre 1849, e il 7 settembre 1860 ingresso di Garibaldi a Napoli. Il primo volume riguardava il regno di Ferdinando II di Borbone, mentre il secondo volume era dedicato al regno di Francesco II.

Una terza edizione, che terminava con la partenza di Garibaldi da Napoli il 9 novembre 1860, due giorni dopo larrivo a Napoli di Vittorio Emanuele II, presentava una terza parte contenente documenti inediti, provenienti soprattutto dai discendenti del ministro delle Due Sicilie a Parigi Emidio Antonini, e un indice dei nomi.

                                     

1. Edizioni

  • R. de Cesare Memor, La fine di un Regno Napoli e Sicilia, Città di Castello: S. Lapi Tip. Edit., 1900. Vol. I: Regno di Ferdinando secondo, 451 pp.; Vol. II: Regno di Francesco II, 401 pp.
  • R. de Cesare, La fine di un regno, Trabant, Brindisi 2016, 2 voll.
  • Memor, La fine di un regno: dal 1855 al 6 settembre 1860 ; con prefazione di Raffaele de Cesare, Città di Castello: Lapi, 1895, XX, 486 pp.
  • R. de Cesare, La fine di un regno ; III ed. con aggiunte, nuovi documenti e indice dei nomi, Città di Castello: Lapi, 1908-1909. Parte I: Regno di Ferdinando secondo, XII, 527 pp.; Parte II: Regno di Francesco secondo, 477 pp.; Parte III: Documenti - Indice dei nomi, 207 pp.
                                     
  • dell isola di Sicilia. Il regno ebbe fine con la spedizione dei Mille, la firma dell armistizio e la resa di Francesco II il 17 febbraio 1861, e la proclamazione
  • alleati shan e di Prome. Il sovrano sarebbe morto qualche mese dopo nella vana ricerca di riorganizzare l esercito. La fine del Regno di Hanthawaddy segnò
  • Il Regno di Sardegna, in latino Regnum Sardiniae, Regnum Sardiniae et Corsicae fino al 1479, fu istituito nel 1297 secondo altre fonti nel 1299 da papa
  • centrale seleucide di Antioco II ed ebbe fine con l invasione degli Yuezhi e con lo spostamento del regno in India, a formare il Regno indo - greco. Diodoto
  • propriamente questo regno viene indicato col nome di Regno di Giuda e Israele Ebbe fine nel 933 a.C.. Nella Bibbia ebraica il Regno d Israele viene anche
  • il dissolvimento dell unità statale seguito alla fine del Antico Regno il dominio ed il titolo di Re dell Alto e Basso Egitto passò da Menfi ad Eracleopoli
  • tutta la porzione gallica del regno tranne la Settimania. L intero regno collassò durante l invasione musulmana proveniente dal Marocco, e alla fine il Regno
  • cercando altri significati, vedi Regno d Italia disambigua Regno d Italia è una denominazione applicata a più regni la cui sovranità territoriale riguardò
  • in cui i Cinesi designavano i territori dell attuale Cambogia dopo la fine del Regno del Funan: questo nome era ancora usato nel XIII secolo dall emissario
  • di uno status paragonabile, specialmente quest ultima che all inizio del XII secolo diventò la capitale de facto. Londra rimase la capitale del regno
  • Voce principale: Regno di Sardegna. Il Regno di Sardegna dopo la Guerra di successione spagnola in forza del trattato di Londra del 1718 e del trattato
  • l incoronazione di Taksin, e terminò il 6 aprile 1782. Dopo un dominio di 400 anni, il Regno di Ayutthaya cadde il 7 aprile 1767. I birmani rasero al suolo la capitale