Топ-100
Indietro

ⓘ Moti di Fano. I moti di Fano sancirono linizio di una rivolta popolare scoppiata il 6 settembre 1791 a causa dellaumento del prezzo della farina e del calo del ..




                                     

ⓘ Moti di Fano

I moti di Fano sancirono linizio di una rivolta popolare scoppiata il 6 settembre 1791 a causa dellaumento del prezzo della farina e del calo del peso del pane.

                                     

1. Storia

Il moto, già preceduto da altri tumulti, fu capeggiato da alcuni popolani. Cominciò ad opera delle donne con lassalto e il saccheggio ad un magazzino di grano di proprietà di due mediatori ritenuti responsabili degli aumenti dei prezzi.

Il governatore della città, monsignor Adeodato Bisleti, volle provocare i rivoltosi, che riuscirono ad impossessarsi del baluardo che era sguarnito e puntarono i cannoni contro la città.

Intervenne allora il vescovo Antonio Gabriele Severoli, che cercò di calmare gli animi e riportare la situazione alla normalità. Il visitatore apostolico monsignor Antonio Maria Frosini, inviato per sostituire lintransigente monsignor Bisleti, eliminò alcuni abusi, riorganizzò il forno dei poveri e tassò i possidenti. Il vescovo e la Curia però non accettarono le novità portate dal visitatore apostolico, che comunque intervenne tra ottobre e novembre anche per arrestare alcuni insorti, fra i quali monsignor Paolo Castracane, un ecclesiastico illuminista.

I moti da Fano si propagarono anche nelle città vicine: Senigallia, San Costanzo, Pesaro e Fossombrone.