Топ-100
Indietro

ⓘ Sinfonia n. 5, Dvořák. Dvořák compose la sua Quinta sinfonia a cavallo tra i mesi di Giugno e Luglio del 1875. Il numero dellOpus pare non sia corretto, in quan ..




                                     

ⓘ Sinfonia n. 5 (Dvořák)

Dvořák compose la sua Quinta sinfonia a cavallo tra i mesi di Giugno e Luglio del 1875. Il numero dellOpus pare non sia corretto, in quanto questo lavoro fu inizialmente autografato con il numero 24, ma leditore Simrock non curante delle proteste del compositore diede a questa opera il numero 76. È considerata una sinfonia in stile pastorale, simile alla Sesta Sinfonia dello stesso Dvořák, che verrà composta circa 5 anni più tardi. La Sinfonia venne eseguita solo 4 anni dopo la sua composizione, il 25 marzo del 1879 a Praga, condotta da Adolf Čech. Fu pubblicata da Fritz Simrock nel 1888 anche come arrangiamento per pianoforte a 4 mani. La Sinfonia fu rivisitata nellautunno del 1887.

Questo lavoro è dedicato ad Hans von Bülow, in riconoscenza della particolare predisposizione del conduttore ad eseguire le opere orchestrali di Dvořák.

                                     

1. Forma

Questa sinfonia consiste di 4 movimenti:

  • Finale: Allegro molto
  • Andante con moto, quasi listesso tempo - Allegro scherzando
  • Andante con moto, attacca
  • Allegro ma non troppo

Una tipica performance di questa sinfonia dura allincirca 40 minuti.

                                     

2. Strumentazione

Questa sinfonia prevede il seguente organico orchestrale:

  • Percussioni: timpani e triangolo
  • 2 fagotti
  • 4 corni
  • 2 clarinetti in un punto del finale anche clarinetto basso
  • 3 tromboni
  • 2 oboi
  • Basso Tuba
  • Strumenti ad arco
  • 2 trombe
  • 2 flauti uno anche ottavino
                                     

3. Registrazioni

Discografia selettiva

  • 1967 Witold Rowicki, London Symphony Orchestra, Decca 478 2296DB6
  • 1979 Zdeněk Košler, Orchestra Filarmonica Slovacca, Brilliant 92369
  • 2001 Vladimír Válek, Orchestra Sinfonica della Radio di Praga, Supraphon SU3802-2
  • 1996 Orchestra del Teatro Giuseppe Verdi di Trieste, Julian Kovatchev, Real Sound RS053 0134
  • 1936 Thomas Beecham, London Philharmonic Orchestra, Symposium SYMCD1096/7
  • 1991 Bohumil Kulínský, Orchestra Sinfonica di Praga, Multisonic 31 0072-2
  • 1952 Karel Šejna, Orchestra Filarmonica Ceca, Supraphon SU3852-2
  • 1977 Otmar Suitner, Staatskapelle Berlin, Berlin Classics 0300036BC
  • 1988 Martin Turnovský, Orchestra sinfonica di Bamberga, Aulos AUL66002
  • 1988 Libor Pešek, Orchestra Filarmonica Ceca, Virgin 561853-2
  • 2006 Jiří Bělohlávek, Orchestra Sinfonica della BBC, Warner 2564 63235-2
  • 1965 István Kertész, London Symphony Orchestra, Decca 430 046-2DC6; 467 472-2DH2
  • 2001 Ivan Anguélov, Orchestra Sinfonica della Radio Slovacca, Oehms Classics OC376
  • 1987 Neeme Järvi, Royal Scottish National Orchestra, Chandos CHAN8552; CHAN9991
  • 1980 Andrew Davis, Philharmonia Orchestra, RCA 82876 70830-2
  • 1992 Jiří Bělohlávek, Orchestra Filarmonica Ceca, Chandos CHAN9475
  • 1972 Rafael Kubelík, Berliner Philharmoniker, DG 463 158-2GB6
  • 1982 Václav Neumann, Orchestra Filarmonica Ceca, Suraphon SU3704-2; SU3706-2
  • 1989 Stephen Gunzenhauser, Orchestra Filarmonica Slovacca, Naxos 8 550270; 8 501701
  • 1989 Mariss Jansons, Filarmonica di Oslo, EMI 585702-2; 500878-2; Brilliant 92779
  • 1990 Vladimir Ghiaurov, Orchestra Filarmonica di Plovdiv, Capriole CA14005