Топ-100
Indietro

ⓘ Capriati a Volturno. Capriati ha antiche origini e fu certamente frequentata nellantichità grazie alla sua posizione favorevole lungo la via Minucia Traiana. In ..




Capriati a Volturno
                                     

ⓘ Capriati a Volturno

Capriati ha antiche origini e fu certamente frequentata nellantichità grazie alla sua posizione favorevole lungo la via Minucia Traiana.

In località Sterpaia sono state rinvenute alcune sepolture e i resti di una cinta muraria databili alletà sannita. In quella stessa zona è stata scoperta anche una lapide romana che parla del culto locale in onore di Saturno, dio dellagricoltura.

Nellalto medioevo fu possedimento del monastero di San Vincenzo al Volturno, della chiesa di San Pietro di Isernia e dellabbazia di Montecassino. Passò quindi alla famiglia Villacublai-Sangiorgio, ai Capuano e ai Sanframondo. Nel 1407 re Ladislao di Napoli vi sostò con lesercito imponendo il controllo regio su tutti i castelli di Filippo Sanframondo che vi era rimasto asserragliato. Nel 1816 il comune fu assegnato al distretto di Piedimonte Matese, capoluogo di mandamento.

Nel 1945 passò dalla provincia di Campobasso a quella di Caserta.

                                     

1. Monumenti e luoghi dinteresse

  • Chiesa di Santa Maria delle Grazie: Ad unica navata, presenta un aspetto settecentesco frutto dei lavori di restauri effettuati a spese di re Carlo III di Borbone.
  • Castello: Facilmente individuabile grazie allalta e possente torre circolare.
  • Chiesa di Santa Maria del Pianto: Possiede pregevoli affreschi quattrocenteschi. Venne usata come accampamento dalle truppe polacche durante la seconda guerra mondiale.
                                     

2. Sport

Calcio

Lex squadra di calcio di Capriati, la A.S.D. G.S. Capriatese, nella stagione 2009-2010 arrivò in finale di Coppa Eccellenza Molise, e sempre in quel periodo vinse lomonima coppa. Più tardi arrivò della vera e propria finale di Coppa Italia Dilettanti, perdendo in finale contro il Tuttocuoio. La società è scomparsa nel 2011 quando ha ceduto il titolo sportivo al ormai fallito Nuvla San Felice.