Топ-100
Indietro

ⓘ Fatti di Panicale. I fatti di Panicale, in provincia di Perugia, si manifestarono nel corso dellanno 1920, attraverso una serie di proteste contadine, culminate ..




Fatti di Panicale
                                     

ⓘ Fatti di Panicale

I fatti di Panicale, in provincia di Perugia, si manifestarono nel corso dellanno 1920, attraverso una serie di proteste contadine, culminate nella serata del 15 luglio, quando un corteo di protesta fu impedito con violenza dai Carabinieri: levento degenerò infatti in una sparatoria delle forze dellordine, nella quale morirono 6 persone, mentre altre 14 rimasero ferite.

                                     

1. Rivendicazionismo contadino

La rivendicazione contadina, appoggiata dai politici di orientamento socialista, era inizialmente indirizzata allottenimento di risultati parziali. In seguito era maturata laspirazione a un obiettivo più ambizioso, lottenimento di una revisione organica dei rapporti economici tra proprietari e lavoratori, attraverso ladozione di un nuovo patto colonico.

La manifestazione del 15 luglio, fu preceduta, il giorno prima, da un lungo incontro in caserma con i rappresentanti dei proprietari terrieri. In rinforzo delle locali forze dellordine, era anche giunto in paese un plotone della Guardia Regia.

                                     

2. Epilogo

Alla manifestazione del 15 luglio, alla quale era prevista la presenza dellOn. Francesco Ciccotti Scozzese, presero parte anche contadini provenienti dai vicini borghi di Piegaro e Paciano.

Dopo leccidio, le forze dellordine motivarono lazione con lincapacità di sedare il comportamento di alcuni partecipanti, che si sarebbero rifiutati di deporre i bastoni di cui erano in possesso.