Топ-100
Indietro

ⓘ Chiacchiere. Le chiacchiere o crostoli o frappe o bugie o cenci sono dei tipici dolci italiani preparati solitamente durante il periodo di carnevale, chiamati a ..




Chiacchiere
                                     

ⓘ Chiacchiere

Le chiacchiere o crostoli o frappe o bugie o cenci sono dei tipici dolci italiani preparati solitamente durante il periodo di carnevale, chiamati anche con molti altri nomi regionali.

La loro tradizione risale a quella delle frictilia, i dolci fritti nel grasso che nellantica Roma venivano preparati proprio durante il periodo del calendario romano corrispondente al Carnevale della chiesa cattolica febbraio

                                     

1. Descrizione

La base è un impasto di farina, burro, zucchero, uova e una componente alcolica, come lacquavite, il marsala, la sambuca, il vinsanto, il brandy, la grappa, o altro distillato e liquore. Successivamente limpasto viene tagliato a strisce, talvolta manipolate poi a formare un nodo in alcune zone prendono infatti il nome di fiocchetti.

La cottura avviene con la frittura, che le rende croccanti e friabili, tuttavia in tempi recenti si è diffusa la cottura al forno che è considerata più salutare. Infine si spolvera con zucchero a velo o, secondo alcune varianti, possono anche essere coperte da miele, cioccolato e/o zucchero a velo, innaffiate con alchermes o servite con il cioccolato fondente o con mascarpone montato e zuccherato.

                                     

2. Varianti del nome nelle regioni italiane

Il nome più comunemente usato e corretto per questo famoso dolce è chiacchiere, tuttavia esistono varianti utilizzate nelle diverse regioni italiane:

  • sfrappole Bologna;
  • cioffe Abruzzo Ulteriore;
  • merveilles Valle dAosta, in francese;
  • frappole alcune zone della Toscana;
  • intrigoni Reggio Emilia;
  • galàni
  • strufoli o melatelli se con miele Maremma toscana;
  • rosoni o sfrappole ;
  • carafoi zone di lingua ladina
  • lattughe provincia di Mantova, provincia di Brescia. In dialetto latǖghe;
  • gasse Montefeltro;
  • guanti Alife, zona del Matese;
  • risòle Cuneo e sud del Piemonte;
  • sprelle provincia di Piacenza;
  • galarane o saltasù Bergamo
  • gale o gali ;
  • fiocchetti Montefeltro, Romagna costiera;
  • sossole sempre meno usato a Verona, sta per essere soppiantato da galàni;
  • sfrappe Marche;
  • hróštelce o fláncati Trieste e Gorizia, in sloveno
  • chiacchiere ;
  • cróstoli, gróstoli o gròstoi o grustal ;
  • cenci o crogetti tutta il Valdarno da Arezzo a Montecatini Terme;
  • frappe ;
  • cróstui o cróstoli Friuli ;
  • pizze fritte Romagna interna;
  • bugie Piemonte, Liguria;
  • maraviglias Sardegna in lingua sarda;
  • stracci alcune zone della Toscana;
  • cunchielli in alcune aree del Molise;
  • e ancora stracci, lasagne, pampuglie, manzole, garrulitas in sardo.
                                     

3. Varianti del nome in altri paesi

Esistono molte versioni europee, ad esempio in Francia sono diffuse in Languedoc, Provenza e Rouergue con il nome di oreillettes orecchiette, nellarea dellantico Ducato di Savoia come bugnes e merveilles meraviglie.

I nomi regionali di altre zone dellEuropa sono: