Топ-100
Indietro

ⓘ Liber Viridis. Il Liber Viridis fu preceduto cronologicamente dalle seguenti collazioni: Liber statutorum civitatis Ragusii. È lo Statuto raguseo promulgato nel ..




Liber Viridis
                                     

ⓘ Liber Viridis

Il Liber Viridis fu preceduto cronologicamente dalle seguenti collazioni:

  • Liber statutorum civitatis Ragusii. È lo Statuto raguseo promulgato nel 1272, al tempo della dominazione veneziana, composto da alcune norme scritte e consuetudinarie precedenti, nonché da innovazioni legislative. Molte norme sono di derivazione o di ispirazione veneziana.
  • Liber omnium reformationum 1335-1410

Venne poi seguito dallultimo libro statutario della Repubblica:

  • Liber Croceus 1460-1808

Esso contiene - in serie cronologica - i principali atti del Maggior Consiglio Consilium majus, il massimo organo costituzionale legislativo della Repubblica. Per un breve periodo iniziale, tali atti vennero inseriti alternativamente nel Liber omnium reformationum e nel Liber viridis, creando di fatto due serie parallele e complementari. Il primo atto contenuto nel Liber viridis è datato 28 febbraio 1358, mentre lultimo è datato 27 novembre 1460.

Tutti gli atti sono in italiano e in latino. A partire da due deliberazioni del Senato raguseo Consiglio dei Pregadi del febbraio e novembre 1472, si stabilì anche ufficialmente il divieto dellutilizzo della lingua slava di Ragusa nelle arringhe allinterno dei consessi pubblici de vetando lingua sclavam in consiliis nostris ad arengerias, introducendo lobbligo di utilizzo del latino, dalmatico e del volgare italiano: da quel momento in poi il numero degli atti in lingua italiana divenne prevalente anche nelle collazioni statutarie.

                                     

1. Edizioni

Lunica edizione completa ed annotata del Liber Viridis è quella curata dagli studiosi serbi Branislav M. Nedeljković e Radovan Samardžić nel 1984, per quanto presenti qualche errore.