Топ-100
Indietro

ⓘ Boyl, famiglia. I Boyl sono stati una casata nobiliare del Regno di Sardegna, titolare dal 1364 della baronia di Putifigari, divenuta marchesato nel 1757. La ca ..




                                     

ⓘ Boyl (famiglia)

I Boyl sono stati una casata nobiliare del Regno di Sardegna, titolare dal 1364 della baronia di Putifigari, divenuta marchesato nel 1757.

La casata era originaria della Spagna, dove deteneva le baronie di Santa María de Buil da cui prese il cognome Boyl, di Huete, di Aldeas, di Benilloba, di Paterna, di Manises, di Bétera, di Xirivella, di Massanassa, di Massamagrell y Borriol, di Biel, di Alfafar, di Benetússer Benetuser, di Paiporta y Ravissanxo.

Secondo alcuni la casata sarebbe discesa dai visconti di Béarn. Lo storico e genealogista Mosén Jaime Febrer cita, invece, Sancho Boyl, signore di Biel, sostenendo che discendesse da Ximen Fortunio, conte dAragona, e che aveva ottenuto feudi dal re di Aragona per aver partecipato alla conquista del regno di Valencia. Infine, secondo Rafael Martì de Viciana la famiglia discenderebbe dal cavaliere Garcia Aznares, che nel 712, in seguito alla conquista araba della Spagna, si era ritirato nei Pirenei. Un suo omonimo discendente, signore di Gallan, sarebbe riuscito a strappare agli arabi il castello di Boyl, sopra Santa María de Buil, che ottenne in feudo, prendendo quindi il nome di Boyl nel XII secolo.

                                     

1. Storia della famiglia in Spagna secondo Rafael Martì de Viciana

Il successore del capostipite, che avrebbe fatto testamento nel 1143, sarebbe stato Arnau Boyl, che avrebbe avuto due figli: Felip, che avrebbe sposato Ramoneta de Aguillan, e Garcia Boyl, che avrebbe sposato Elisenda de Mur. I figli di Garcia, Benet e Pere Boyl, avrebbero preso parte alla conquista di Valencia 1238 e avrebbero ottenuto altri feudi dal re Giacomo I dAragona.

Pere Boyl avrebbe sposato Isabel de Foces e suo figlio, Guerao o Grao, avrebbe sposato Sancha dAragona, figlia del re. Da tali nozze sarebbe nato, Pere Boyl, che sarebbe stato maggiordomo del re Giacomo II dAragona, avrebbe ottenuto la signoria di Manises e di Huete e sarebbe morto combattendo allassedio di Iglesias in Sardegna 1324-1325. Avrebbe sposato Esperanza Della Scala, dalla quale avrebbe avuto due figli: Felipe sarebbe stato ammiraglio, viceré e governatore dellisola, avrebbe sposato Teresa de Belvis e da lui discenderebbe in Spagna la linea dei Boyl baroni di Manises; il fratello Ramon avrebbe sposato Berenguera de Castellar: Il figlio di Ramon, Pere Boyl, avrebbe ottenuto nel 1364 lelevazione a baronia del feudo di Boyl e la baronia di Putifigari per suo figlio Pietro, detto Pedruelo.

                                     

2. Storia della famiglia in Sardegna

Pietro Boyl, detto Pedruelo, si trasferì in Sardegna nel XIV secolo: fu governatore di Alghero e ottenne il feudo di Putifigari dal re Pietro IV dAragona nel 1364, insieme al permesso di inquartare le sue armi con i pali dAragona. Pietro Boyl fu il capostipite della linea dei Boyl baroni di Putifigari.

Nel 1624, lultima discendente della famiglia, Margarita Sussarello Boyl, sposò Matteo Pilo y Ferrale, esponente della famiglia Pilo, anchessa di origine spagnola. Il loro figlio Matteo ereditò entrambi i cognomi; i suoi discendenti continuarono comunque a usare come cognome duso quello di Garcia Aznares Boyl.

Dimore della famiglia Boyl sono state lomonimo palazzo di Cagliari, fatto edificare nel 1840 da Carlos Pilo Boyl conte di Villaflor e fratello di Vittorio Pilo Boyl, che aveva anche progettato porta Cristina, e il più antico palazzo Boyl a Milis, dove nel tempo furono ospitate personalità come Paul Valéry, Honoré de Balzac, Grazia Deledda e Gabriele DAnnunzio.

Appartennero a questa casata anche Vittorio Pilo Boyl 1778-1834, comandante capo del genio militare del Regno di Sardegna e scrittore di cose militari, e suo figlio, luomo politico Gioacchino Boyl.

                                     
  • della famiglia dei Marchesi di Putifigari. Nacque a Sassari nel 1785 nella famiglia illustrissima del Boyl dal Marchese Francesco Pilo Boyl marchese
  • Gioacchino Boyl Cagliari, 4 settembre 1815 Torino, 12 ottobre 1892 è stato un politico italiano. Appartenne alla famiglia sarda dei Boyl e fu figlio
  • Il palazzo Boyl è uno degli edifici più importanti dal punto di vista storico e artistico del centro storico di Cagliari. Fu costruito nel 1840 da Carlo
  • Carlos Pilo Boyl di Putifigari è stato l Architetto che progettò il Palazzo Boyl di Cagliari, di Milis e fu l architetto della famiglia oltre che Luogotenente
  • un ramo dei Pilo di Sassari discendono i Pilo Boyl o Boyl di cui il più famoso fu Vittorio Pilo Boyl Marchese di Putifigari, Luogotenente Generale
  • Barone di Manises, e dalla madre Ursula de Codinats. I Boyl o Boïl furono una nobile famiglia iberica ed ebbero possesso delle Baronie di Manises, Boïl
  • Palazzo Boyl è un edificio di Milis, in Sardegna. Ora di proprietà comunale, è stato costruito intorno al 1600 ed ampliato nella prima metà dell 800 dal
  • Palazzo Grassi, detto anche Palazzo Grassi - Boyl o Palazzo Boyl è un palazzo di Pisa, ubicato in lungarno Mediceo. Appartenne ai Cini e venne acquistato
  • delle campane del campanile faceva parte del campanile di Palazzo Boyl La famiglia Boyl donò alla chiesa una lettiga di legno sulla quale venne esposta
  • Salazar per linea femminile i principi di Porcia e Brugnera, i marchesi Pilo Boyl di Putifigari, gli Asquer visconti di Fluminimaggiore. Tra gli ascendenti
  • seicentesco. Una delle campane del campanile era appartenuta a palazzo Boyl La famiglia Boyl donò alla chiesa una lettiga di legno sulla quale era esposta la
  • il Cerimonioso a Pietrino Boyl creato barone di Putifigari. Nel XVIII secolo Putifigari fu elevata a marchesato e i Boyl a marchesi. Il paese fu riscattato