Топ-100
Indietro

ⓘ F come falso è un film del 1973 diretto e interpretato da Orson Welles. Co-protagonista del film è Oja Kodar, che allepoca era la compagna dello stesso Orson We ..




F come falso
                                     

ⓘ F come falso

F come falso è un film del 1973 diretto e interpretato da Orson Welles. Co-protagonista del film è Oja Kodar, che allepoca era la compagna dello stesso Orson Welles.

Conosciuto in italiano anche col titolo F come falso - Verità e menzogne, è narrato in forma di documentario e saggio cinematografico, con il protagonista e molti altri attori che sono prestati alla partecipazione che interpretano se stessi.

                                     

1. Trama

Orson Welles narra direttamente allo spettatore diverse storie riguardanti quadri falsi e veri, falsari di professione e critici darte che scambiano i quadri dei falsari per veri: tra questi, Elmyr de Hory, che falsificava celebri quadri; Clifford Irving, che falsificava biografie; il miliardario Howard Hughes e il pittore Pablo Picasso.

                                     

2. Produzione

La co-produzione franco-tedesco-iraniana testimonia, ancora una volta, le numerose difficoltà che Welles incontrava nella produzione dei suoi film. Il film, prima del titolo definitivo, ne ha avuto diversi altri, quali Fake e Hoax?.

Allinterno della pellicola vi sono filmati di altri documentari, in particolare uno spezzone tratto da un documentario della BBC dedicato a Elmyr de Hory.

Riprese e montaggio

Sebbene le riprese fossero finite a fine estate del 1973, il film viene distribuito a settembre dellanno successivo, in quanto il montaggio del film ha richiesto un anno di lavoro ".

                                     

3. Accoglienza

Critica

Il film, interpretato dallo stesso Orson Welles, è una lunga riflessione - tramite aneddoti, ricordi autobiografici e alcune interviste a noti falsari - sul rapporto che esiste tra la verità e larte. Interrogandosi su cosa sia la verità nellarte e nella vita, Welles pone una serie di interrogativi e riflessioni anche sullestetica e sul valore dei critici darte spesso messi alla berlina nel film, che molte volte incensano e fanno aumentare il valore economico di quadri falsi, scambiandoli per veri.

Orson Welles era del resto molto sensibile su questo tema della verità e menzogna: il suo primo successo, la trasposizione radiofonica della Guerra dei Mondi, parlava di una invasione aliena e che aveva scatenato fenomeni di isteria collettiva negli USA, era un evidente falso scambiato per vero. La trasmissione stessa viene citata allinterno del film.