Топ-100
Indietro

ⓘ Argentera è un comune sparso: a monte dellabitato si trova la frazione Grange, una borgata formata da edifici in rovina testimonianti la peculiare tipologia abi ..




Argentera
                                     

ⓘ Argentera

Argentera è un comune sparso: a monte dellabitato si trova la frazione Grange, una borgata formata da edifici in rovina testimonianti la peculiare tipologia abitativa delle case alpine: muri in pietra, aperture di dimensioni ridotte, porte e finestre in legno e tetti con le tradizionali scandole in legno. Il borgo venne distrutto da un incendio durante la seconda guerra mondiale. Bersezio è labitato più popolato del comune e da qualche anno sede municipale. Attorno alle antiche case con tetti spioventi, possiamo osservare i lavori di spietramento realizzati in passato dagli abitanti: in parte sono stati cancellati dalle costruzioni realizzate per linstallazione degli impianti di risalita situati nelle immediate vicinanze del paese.

Ferrere è un piccolo villaggio situato a quota 1.900 m in una vasta conca ricca di pascoli a poca distanza dal confine con la Francia. Dal colle del Ferro e dal vicino colle del Puriac transitano antiche strade di pellegrinaggio e di emigrazione. Labitato, ora raggiungibile con una normale strada carrozzabile, è uno dei sempre più rari esempi di architettura alpina, sia per la disposizione delle costruzioni, sia per la tipologia abitativa. Infine Prinardo e Serre, due piccole borgate rurali: la prima è adiacente al fiume Stura: alcune case attorno alla cappella di Santa Maria Maddalena. La seconda si trova a breve distanza da Severagno, unantica borgata di cui ormai rimane in piedi solo qualche rudere.

                                     

1. Storia

Il toponimo suggerisce che nella zona in un lontano passato fossero aperte miniere per la ricerca e lestrazione dei metalli, tra cui largento. Il capoluogo si trova sulla statale 21, ai piedi dei tornanti che portano al Colle della Maddalena, a circa unora di viaggio in auto da Cuneo 60 km circa.

                                     

2. Economia

È meta di molti gruppi che frequentano le case alpine delle parrocchie cuneesi del Sacro Cuore di Gesù, del Cuore Immacolato di Maria in Argentera e quello di Santa Maria in Bersezio, il campeggio di Vezza dAlba, il campeggio parrocchiale di Villanova Mondovì ed alcuni gruppi di scout per lo più AGESCI.

                                     

3. Monumenti e luoghi dinteresse

Interessante è la parrocchiale di San Pietro, risalente al XVI secolo, che custodisce il crocefisso del Beat Crist Benedetto Crocifisso, a cui la popolazione è particolarmente devota. In località Bersezio è degna di nota la parrocchiale di San Lorenzo, che risulta priorato indipendente dal XIII secolo dal monastero di San Teofredo in Velay.

Architetture religiose

  • Chiesa parrocchiale di San Lorenzo, in località Bersezio.
  • Chiesa parrocchiale di San Pietro e San Paolo, al cui interno è situato il Benedetto Crocifisso.
                                     

4.1. Cultura I Nouvè

Negli anni trenta Monsignor Riberi, sacerdote e storico cuneese, ritrovò nei locali dellarchivio parrocchiale di Sambuco in un manoscritto di inizio 500 alcuni canti natalizi scritti ad Argentera in occitano. I Nouvè appunto "canti di Natale" facevano e fanno ancora adesso parte dei tradizionali riti delle festività natalizie: nei giorni di Natale si mettevano in scena piccole rappresentazioni teatrali accompagnate da musiche e da canti. Riberi trovò solamente i testi dei canti, a partire dagli anni sessanta alcuni musicisti provarono a metterli in musica, la versione più nota è sicuramente quella di Sergio Berardo. Altre raccolte famose di Nouvè sono quelli de Chanal ritrovati a Chianale e quelli del poeta Nicolas Saboly.

                                     

4.2. Cultura La parrocchia

La parrocchia di Argentera nasce il 12 marzo 1545 per editto di mons. Gerolamo Vechiano, vicario del cardinal Innocenzo Cybo arcivescovo di Torino. Il territorio è estratto dalla parrocchia di Bersezio distante circa tre chilometri da Argentera, la distanza rendeva difficoltoso, soprattutto dinverno, lo spostamento dei fedeli per le celebrazioni nella parrocchiale di San Lorenzo. La parrocchia come tutte quelle della Valle Stura rimase sotto la giurisdizione di Torino fino al 1817 quando venne istituita la diocesi di Cuneo.

                                     
  • Il monte Argentera 3.297 m è una montagna delle Alpi Marittime, di cui rappresenta la massima elevazione. Si trova nell alta valle Gesso, in provincia
  • La Valle Argentera è una valle alpina secondaria rispetto alla Val di Susa situata nella parte occidentale del Piemonte, ad ovest di Torino. L intero
  • Catalogna. Altri progetti Wikimedia Commons Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su L Argentera Sito ufficiale, su argentera altanet.org.
  • significative: il Monte Argentera il Monte Pépoiri ed il Monte Matto. Secondo le definizioni della SOIUSA la Catena Argentera - Pépoiri - Matto ha i seguenti
  • Argentera è un toponimo della regione Piemonte Argentera - comune della provincia di Cuneo Argentera - frazione di Rivarolo Canavese nella città metropolitana
  • Giovanni Argenterio Castelnuovo d Asti, 1513 Torino, 13 maggio 1572 è stato un medico italiano. Dopo un soggiorno in Francia, a Lione, fu docente di
  • Ferrere è una frazione del comune di Argentera in alta Valle Stura, in provincia di Cuneo. L abitato è situato a una quota media di 1.890 m s.l.m. Nel
  • L argenteria è quella forma di arte applicata che ha come materia di lavorazione l argento. A causa della sua malleabilità l argento non viene mai lavorato
  • Luca Argentero Torino, 12 aprile 1978 è un attore e conduttore televisivo italiano. Nato a Torino il 12 aprile 1978 da Guido, e Agata, casalinga d origine
  • Gruppo Gelas - Grand Capelet e Catena Argentera - Pépoiri - Matto nel loro insieme vengono anche detti Alpi dell Argentera e del Mercantour oppure Alpi Marittime