Топ-100
Indietro

ⓘ Roveré della Luna. Il comune di Roverè della Luna si sviluppa al confine con la Provincia autonoma di Bolzano, su quote comprese tra i 207 m s.l.m. e i 1.873 m ..




Roveré della Luna
                                     

ⓘ Roveré della Luna

Il comune di Roverè della Luna si sviluppa al confine con la Provincia autonoma di Bolzano, su quote comprese tra i 207 m s.l.m. e i 1.873 m s.l.m. Si estende su una superficie di 10.41 km².

Nei pressi del paese la valle dellAdige si restringe a circa 2–3 km, formando la Chiusa di Salorno, tra il Monte Alto Geiersberg, 1.083 m a est direttamente a sud dellabitato di Salorno e il Monticello Wiggerspitz, 1.857 m a ovest sopra Roverè della Luna. Per secoli la stretta ha costituito una barriera naturale tra la parte germanofona e italofona del Trentino-Alto Adige e viene tradizionalmente considerata il confine linguistico tra larea di lingua germanica e quella di lingua italiana.

                                     

1. Origini del nome

Il nome del paese deriva dal fatto che esso sorge dove un tempo il fiume Adige creava unansa o una "luna" in prossimità di un bosco di roveri. Il fatto che la disposizione dei suoi edifici abbia dato al paese la forma di una falce di luna è solo un caso dovuto alla naturale espansione del borgo lungo lasse delle due strade principali che lo attraversano. Sviluppo avvenuto per lo più in epoca recente, ma che crea unimmagine assai interessante se correlata al nome quando si osserva il paese di notte e dallalto, cosa ben visibile dal Castello di Salorno. Il nome potrebbe però anche derivare dalla italianizzazione del sostantivo bavarese lahn o laeun che significa slavina, frana.

Lesonimo utilizzato dalla popolazione germanofona dellAlto Adige è Aichholz.

                                     

2. Cultura

Tutti gli anni a Roverè della Luna si celebra la "festa degli alberi", durante la quale i bambini della scuola elementare si riuniscono a Pianizzia per piantare un albero ciascuno.

                                     

3. Società

Etnie e minoranze straniere

Al 31 dicembre 2015 gli stranieri residenti nel comune sono 209, ovvero il 12.78% della popolazione. Di seguito sono riportati i gruppi più consistenti:

  • Romania, 56
  • Marocco, 68