Топ-100
Indietro

ⓘ Varena era un comune italiano di 843 abitanti della Valle di Fiemme, nella provincia autonoma di Trento; si trovava a 2 km da Cavalese. Il 1⁰ gennaio 2020 si è ..




Varena
                                     

ⓘ Varena

Varena era un comune italiano di 843 abitanti della Valle di Fiemme, nella provincia autonoma di Trento; si trovava a 2 km da Cavalese.

Il 1⁰ gennaio 2020 si è fuso con i comuni di Carano e Daiano nel nuovo comune di Ville di Fiemme.

                                     

1. Geografia fisica

Varena è situata ai piedi del Corno Nero, nella regione a nord-est del Trentino. Poco a nord di Cavalese e a breve distanza dall’altopiano del passo di Lavazè circa 10 km, con la vicina Daiano è al confine con la provincia autonoma di Bolzano.

                                     

2. Monumenti e luoghi dinteresse

Merita una visita la casa di don Antonio Longo, aperta al pubblico con guida.

Nel paese ci sono numerose fontane ottocentesche costruite in porfido, e da queste sgorgava la miglior acqua potabile della Valle. Varena era anche famosa per lantico stabilimento bagni che nel 1880 era noto per le cure dei bagni di fieno con erbe aromatiche raccolte in località Oclini.

                                     

2.1. Monumenti e luoghi dinteresse Chiesa dei Santi Pietro e Paolo

La chiesa parrocchiale è stata consacrata nel 1193 dal vescovo Corrado II ed è dedicata ai santi Pietro e Paolo. La chiesa originariamente conteneva un serie di affreschi del medioevo che si sono conservati solo in parte causa la ricostruzione della chiesa nel 1428. Seguì unaltra ristrutturazione nel 1520. Di rilevante valore storico sono i tre capitelli rimasti della Via Crucis, affrescati da Valentino Rovisi di Moena, allievo del Tiepolo. Nella chiesa vi sono numerosi quadri del pittore don Antonio Longo 1742-1820, maestro della scuola pittorica di Fiemme, nonché i resti di alcuni affreschi attribuiti al Maestro di Lisignago.

                                     

3. Curiosità

Gli abitanti di Varena, al pari di quelli degli altri paesi della Val di Fiemme, hanno un soprannome collettivo. Sono chiamati i "gatti di Varena" gati da Varena. Il soprannome non riconduce allenorme diffusione di felini in paese, bensì alla loro personalità sorniona e suscettibile, simile appunto ai gatti. Come i corvi di Daiano ed i matti di Carano. Tradizionale era anche nel passato la raccolta e la vendita del corbezzolo.

Martino da Varena, nato in paese, fu fra i firmatari dei noti "patti gebardini" 1111. Di Varena sono anche Antonio Longo, prete, pittore e architetto e Gian Maria Monsorno pittore miniaturista.

                                     

4. Attrazioni

Presepio

Il presepio di Varena, chiamato Sulla via di Betlemme, si estende su un itinerario di oltre 700 metri e unarea di 2500 m². Propone, a partire dal 1989, oltre 30 costruzioni abitate da centinaia di figure ed è diventata meta di visite anche da fuori regione.

Lavazè

A 8 km da Varena si trova laltopiano del passo di Lavazè, località turistica frequentata in tutte le stagioni, da escursionisti estivi e da appassionati degli sport invernali. Ospita oltre 80 km di piste per lo sci di fondo e lo sci alpino. Nel 2013, in occasione dei mondiali che si sono svolti in val di Fiemme, tutti gli impianti sono stati rinnovati e sono state create nuove piste con nuove strutture.

                                     

5. Amministrazione

  • Sindaco di Varena è Paride Gianmoena, eletto alle elezioni amministrative del 10 maggio 2015.
  • Il Consiglio Comunale è formato da: Bonelli Floriano, Defrancesco Michele, Defrancesco Nicola, Defrancesco Stefania, Donei Alex, Fontana Giancarlo, Gianmoena Paride, Goss Alberto, Morandi Jenny, Polesana Alex, Scarian Federica e Scarian Silvio.
  • Membri della Giunta Comunale sono: Bonelli Floriano, Gianmoena Paride, Scarian Federica e Scarian Silvio