Топ-100
Indietro

ⓘ Documenti orali della Svizzera italiana. Curata da Mario Vicari, la collana riprende in forma rinnovata il lavoro della serie di fascicoli Dialetti svizzeri, ed ..




                                     

ⓘ Documenti orali della Svizzera italiana

Curata da Mario Vicari, la collana riprende in forma rinnovata il lavoro della serie di fascicoli "Dialetti svizzeri", edita fra il 1974 e il 1983 dallArchivio fonografico dellUniversità di Zurigo. Il tratto comune a queste due iniziative editoriali è la doppia riproduzione delle testimonianze dialettali che vi sono riunite: una riproduzione orale su supporti audio e la loro versione scritta.

                                     

1. Indagini a tappeto

I materiali sono tratti dallarchivio delle fonti orali nel quale sono già confluite le voci di parecchie centinaia di informatori. Ciascuna delle pubblicazioni prende in esame un territorio delimitato e si propone di attestare dal vivo quei dialetti di giurisdizione limitata che spesso non sono di comprensione immediata per lascoltatore dellinizio del XXI secolo e che difficilmente risponderebbero alle esigenze comunicative della società odierna.

                                     

2. Nel dedalo dei dialetti

Le molteplici parlate locali in cui era frammentata la Svizzera italiana di ieri si presentano oggi in una fase di transizione: in effetti sono contrassegnate per un verso dal persistere di pronunce, parole e modi di dire conservativi e per laltro dal penetrare di forme dialettali innovative. Grazie alla riproduzione su supporto audio, lascoltatore si lascerà sorprendere da una ricchezza di sfumature sonore inconsuete per il suo orecchio. Egli potrà inoltre cogliere la cadenza intonativa caratteristica delle parlate dei singoli villaggi le inflessioni di voce con le quali il parlante colorisce affettivamente ciò che riferisce.

                                     

3. Vite raccontate

Documentare dialetti in condizioni di vitalità precarie equivale a porre al centro delle raccolte testimoni che si raccontano. In questa prospettiva, i DOSI permettono un approccio dallinterno ai lavori rurali e artigianali, alluso di attrezzi agricoli, alle prime attività nellambito dei servizi e delle industrie, allemigrazione, alle usanze religiose e profane, alle abitudini di vita e alle mentalità del passato.

                                     

4. Più approcci possibili

Una vasta cerchia di ascoltatori-lettori troverà nei DOSI uno stimolo a trarre una lezione di civiltà dalle generazioni che ci hanno preceduti. Nel contempo gli studiosi che operano nel settore etnolinguistico e in quello delle scienze umane in genere vi troveranno un proficuo strumento di consultazione.

                                     
  • Vocabolario dei dialetti della Svizzera italiana il Lessico dialettale della Svizzera italiana i Documenti orali della Svizzera italiana e l Inventario delle
  • importanti uomini di teatro nella Svizzera italiana del Novecento. Nel 1981 nasce il Teatro della Svizzera Italiana che promuove vaste tournée sul territorio
  • parti: due prove scritte che si svolgeranno tra marzo e aprile e due orali tra giugno e luglio Ogni prova prevede un punteggio minimo zero che
  • parenti. Il materiale vecchi documenti foto, oggetti, testimonianze orali ecc. viene raccolto, analizzato e il risultato della ricerca viene presentato
  • pochi anni ha già raccolto una notevole mole di documenti fotografici, contributi testuali, fonti orali biografie, diari e altro, che documentano la vita
  • Il gas naturale è importato dalla società svizzera Gaznat. Ginevra è collegata alla rete autostradale svizzera grazie alla A1 e a quella francese mediante
  • Bibliotecario Regionale della Sardegna ed associato all Associazione Italiana Biblioteche AIB e all Associazione Nazionale Archivistica Italiana ANAI Il suo
  • Parlamento europeo presenta 4 interrogazioni orali e 2 interrogazioni scritte alla Commissione per il rilascio di documenti concernenti l ACTA. Lo stesso Parlamento
  • Tale volontà presunta si accerta tramite le precedenti dichiarazioni sia orali sia scritte, le convinzioni etiche e religiose, e gli altri principi di
  • parrocchiale di Bioggio, raccolta dei bollettini Guida d arte della Svizzera italiana Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, p.394 Atti del Definitorio
  • sostenuti in mattinate consecutive generalmente a maggio e da 3 o 4 colloqui orali che si tengono nella stessa mezza giornata circa un mese più tardi di solito